Apri il menu principale

Il milione (Laterza,1912)/Glossario/Testo toscano

< Il milione (Laterza,1912)‎ | Glossario
Testo toscano

../../Glossario ../Testi veneti ed altre citazioni IncludiIntestazione 29 dicembre 2018 75% Da definire

Glossario Glossario - Testi veneti ed altre citazioni
[p. 287 modifica]

I

TESTO TOSCANO

Il numero indica la pagina di questa edizione. Per «Voc.» (o «Tomm.») s’intenda specialmente il Dizion. della lingua ital. di N. Tommaseo e Bellini, Torino, 1865-1879.

Sono contrassegnate con asterisco le voci che il Voc. registra unicamente dall’esempio del Milione; in «tondo spazieggiato» quelle errate; in «maiuscoletto» le straniere.


a grande, a tanto sollazzo (28, 108 ecc.) — con gr., con t. piacere

abergagione (46) — albergo (Voc.)

abiendo (48) — avendo: v. Tomm., i, 775

* abitanti (178) — abitabili (Voc.)

* acconciare le pelli (41) — conciare (Voc.)

adrietro (9, 52, ecc.) — addietro, indietro (Voc).

affare (è suo -) (108) — occupazione; (di piccolo -) (22) — di bassa condizione (Voc.)

* afummicata (80) — affumicamento (Voc.)

aguale (32, ecc.) — ora (Voc.)

aguglia (18, 104, ecc.) — aquila (Voc.)

agúre (210) — augúri, oracoli (Voc.)

aguti (31, ecc.) — chiodi (Voc.)

aide e caveita(149) — errore per: aiuti e capitani

áiere (52, ecc.) — aria (Voc.)

albergheria (116) — alloggio dei messaggeri del Gran Can (Voc.)

Albero solo (o secco) (35) — «corrisponde ad una varietá del platano, comune nell’Iran orientale» Bartoli (42)

alie (77) — ali (Voc.)

alleggono (114) — eleggono (Voc.)

alluminano (144) — illuminano (Voc.)

* alluminari (81) — lumi (Voc.)

amatisti (204) — amatiste (Voc.)

áncora (le -) (230) — Non trovo notato questo plurale nei Voc.

andanico (vene d’-) (28, ecc.) — secondo il Baldelli (i, 20) è forse un «ferro dolce, che, mescolato coll’acciaio, serve a fare le celebri lame damaschine» (Voc). Alcuni mss. toscani interpretano «indaco» [p. 288 modifica] * a pezzuoli (248) — a pezzetti

apparare (11) — imparare (Voc.)

appiacere (faceva-) (257) — piacere (Voc.)

archimia (112) — alchimia (Voc.)

aregolati (219) — v. regolati.

argentiera — miniera o cava d’argento (Voc.)

aringhe (206) — è una svista del traduttore. Il Fr. dice «capare, que le ome apellent hostrige de mer». Il Baldelli (1,170) e il Bartoli (256) citano qui il passo di B. Latini (Trèsor): «coquille... qui a nom murique» (in altri codd. «merique»)

* armine (107) — v. ermini

asembiare (257) — raccogliere, riunire (Voc.)

astrolagi (64, ecc.) — astrologi (Voc.)

atiate (m’-) (258) — m’aiutiate; v. nel Voc., atare

attorneate (161) — circondate (Voc.)

attoscare (141) — avvelenare (Voc.)

avolterare (56) — violare (Voc.)

azurro (pietre di che si fa l’-) (42, 76) — lapislazuli (Voc.)


balasci (42) — «pietra preziosa, varietá di colore del rubino spinello» (Tomm.); dalla provincia di Badascian.

berci — legno verzino o brasile, per il quale v. Zurla (1, 223-4) e Yule (11, 219, 231).

bertesca (85) — torretta di legname; v. Baldelli (i, 66), che cita Muratori, Diss. (i, 425)

beveraggio (37) — pozione avvelenata (Voc.)

* bevigione (137) — bevanda (Voc.)

biodo (93,104) — colore azzurro. Nel Fr. «bloie». Ma nel Tomm. «gradazione di color giallo, assai sbiadato»

bisanti (54, ecc.) — «moneta d’oro giá dell’impero bizantino del valore di 50 soldi e del peso di 3 denari» (Voc): v. Du Gange

boce (alte -) (85, 101) — voci (Voc.)

bolla d’oro (94) — suggello per contrassegnare i diplomi regali

bozzi delle moglie (56) — «quegli a cui la moglie fa fallo» (Tomm.) bregomanni (217, ecc.) — «abraiamanni», bramani brivilegi (10, 89, ecc.) — privilegi (Voc.) (ravvicin. a «breve»)

bucce (120) — riproduce, equivocando, il fr. «buce» (bûche)

bucherame (171, 214) — «panno trasparente» (Voc); v. fr. «bougran»; Du Gange: «buquerannus: telae subtilis species»

bugherlac, barguerlac (72) — sorta di uccelli

bularguci(106) — «guardiano delle cose che si trovano»


calcidonio (51) — specie di pietra preziosa (Voc.) [p. 289 modifica] carnuto (102) — Non si trova nei Voc; V. però Voc. «incamutato: trapunto imbottito»; Du Cange «camuzzum: genus panni»; nel gloss. dell’ed. franc. è spiegato: «peau de chameau»

canne grosse bene quattro spanne... (132) — canne di bambú

canovacci (133, 177) — panno grosso e ruvido (Voc.)

cánove (120) — stanza dove si ripone il grano, ecc. (Voc.)

cántari (169) — misura di peso (Voc.)

capitale (tenir in gran-) (15) — fare grande stima (Voc.)

capodoglie, capidoglie (23) — (Voc.)

cappello (lunga e-) (106) — fr. «capiaus»: il cappello o cappuccio da tenere i falconi; o, qui, anche il cappio; v. Bartoli(133) e Voc.

care cose (111, ecc.) — oggetti, pietre preziose

catuna (264) — ciascuna

* cebeline (pelli -) (68) — pelli di zibellino: v. ermine

cècini (108) — cigni (Voc.)

cerbi (109, ecc.) — cervi; da cerbio (Voc.)

cercóvito (92), circóvito (130) — circuito (Voc.)

chemisi o chemisc (68) — latte di giumenta dei tartari

chescican (96, 102) — cavalieri fedeli del signore

china (a-) (29, ecc.) — in discesa (Voc.)

ciambellotti (75, 135, ecc.) — «tela fatta di pel di capra e anticamente di cammello» (Voc.)

cinuci o cunici (104) — «quegli che tengono gli cani» .

coccolini (264) — nel Fr. «ercolin» . È dunque errore evidente: cfr. nel Voc. «coccolo: conchigha». colubre (140) — serpente; è l’alligatore, o coccodrillo dei fiumi che sboccano nell’Oceano indiano (Baldelli, ii, (256)

como (113, ecc.) — come (Voc.)

condire (26) — detto di sacrifici, per «allestire, compiere», significato non registrato nei Voc.

contenenza (89) — contegno (Voc.)

* contornici (77) — pernici

cantra ciò facesse (109) — contravvenisse a ciò

copritura (93) — soffitto (Voc.)

corbezze (137) — malinteso per «orbache»

costumata (133) — avvezza

cristianitá (185) — terra di cristiani (Voc.)

cuigui — setta di religiosi indiani (218); (Yule legge «chughi»)

colui (150) — colui.


dasezzo (si-) [[[Il milione (Laterza,1912)/LXVII#pagename100|86]], ecc.) — da ultimo (Voc.)

del (-legno) (230) — compi, di materia: di legno [p. 290 modifica]

diaspidi (50) — diaspri (Voc); e v. Baldelli (i, 34)

di capo di (passim) — alla fine di

die (117 e passim) — giorno (Voc.)

diffalta (118, 201) — danno, mancanza (Voc.)

diritto (82, ecc.) — adattato, conveniente

* dirivinata (222) — scoscesa

dispetto (62) — dileggio, offesa (Voc.)

disporre (222) — deporre (Voc.)

diverso (33, 43, ecc.) — strano, straordinario (Voc.)

divisamento (151) — disegno, rappresentazione (Voc.)

divisato (31, ecc.) — fr. «devisè»; diverso, strano e anche lontano (-da q. e.) (Voc.)

dottanza (23) — paura

duolo (far gran-) (32) — lamento


egliono (14, ecc.) — essi

enfiare (63) — adirarsi (Voc.)

* erbe da vivere (152) — erbe mangerecce

* ermini (16), pelli ermitie (68) — ermellini, pelli di ermellino; v. Voc: armellina

erniosi (150). — È lezione dei mgb. 136, e 61; mentre l’«ottimo» ha arnesi. Deve intendersi «eunuchi»; fr. «escuiles».

* espinosi (porci-) (41) — porci spini

eternale (25) — eterno (Voc.)

faraone (ratti di-) (67) — topi di Faraone, icneumoni (Voc.)

fazioni (detto di bestie) (191) — specie, qualitá (Voc.)

fellonesca (detto di battaglia) (85) — crudele (Voc.)

femmine che fallano per danari (110) — meretrici

filosafi naturali (173) — Fr. mire naturel; «scienziati di cose naturali» (Tomm.)

  • fragiani (165) — fagiani

francesco (18, 61, 141) — francese (Voc.)

francolini (31) — «nome dato a diverse specie di uccelli gallinacei» (Tomm.)

freri (171) — frati (Voc.)

frutto di paradiso (29) — «frutto della musa paradisiaca, o fico di Adamo», v. Baldelli (i, 21), che cita Targioni, Ist. bot. (iii, 369). E cfr. mele, pere, uva paradisa nel Voc.


galanga (184) — «sorta di radice medicinale che ci capita dalla Cina, di colore rosso scuro» (Voc.)

galiga (151) — sta per galanga. Però i voc. hanno: «galiga: erba montanina, e alga»

garofani (137) — caryophyllus aromaticus, Linn.

* gensi (mori-) (123) — gelsi; v. gelso a p. 112, 127 [p. 291 modifica]

generazioni (18, ecc.) — stirpi, specie di uomini, animali, ecc.

ghele (19) — nome di una specie di seta: v. Baldelli (i, 13), che cita Balducci, Trattato della mercatura. Della decim. (iii, 301)

* giambelllne, giavibellini (263-4.) — zibellini. Non si trova nei voc.

giengiavo (129, 137, 183), giengievo (126) — zenzero

* gierbellino (108) — zibellino

giovinitudine (218) — gioventú (Voc.)

giucolari (98) — giullari, saltatori (Voc.)

gobbo (29) — gobba (Voc.)

gorbi (194) — malintesi per garbi, garbino

grilli (118) — equivoco pel franc. «grele», grandine

grosso d’argento di Vinegia (112) — moneta (Voc.)

gru (i-) (108) — (Voc.)

guasta (un’isola-) (171) — cfr. Dante (Inf., xiv, 94): «un paese guasto»


iassi, iasdi (18) — drappi d’oro di Iasdi

* idolátore (53, 54, ecc.) — idolatra (Voc.)

* idoli (44, 59, ecc.) — idolatri

imbolare (70, 210, ecc.) — rubare

incapestrare — legare con capestri (Voc.)

incominciata (253) — cominciamento (Voc.)

inferma (terra, contrada-) (31, 138, ecc.) — malsana (Voc.)

infra terra (16) — nell’interno del paese, contrapposto alla regione littorale; Fr. «en fratere» (sic). Cfr. nella seconda parte di questo gloss. fra tera.

innorato (219) — dorato (Voc.)

in su’n (9, 86, ecc.) — su, sopra

interame (l’-) (103) — le interiora (Voc.)

intorneare (85) — circondare (Voc.)

iscaggiale (102) — «cintura di nobile ornamento»; nel Voc: scaggiale, scheggiale

iscarsa (gente-) (47) — avara, sordida

ischerani (29) — scherani

isciloc (164) — scirocco; nel Voc. scilocco

* iscoppiata (132) — scoppio

iscorrere (34) — avere il flusso di ventre (Voc.)

iscuritade (44) — oscuritá (Voc.)

isforzo (si mosse con suo-) (63) — esercito (Voc.)

ispade (mettere alle-) (66) — passare a filo di spada (Voc.)

ispazzo (93) — pavimento (Voc.)

ispecie (31) — spezie

istazioni (180) — botteghe (Voc.)

istormenti (83) — v. stormenti

istrolaghi (228) — strolaghi, astrologi (Voc.) [p. 292 modifica]

istrolomia (161) — astrologia

istruzzoli (244) — struzzi (Voc.)


laido (153) — errore per «latte»

lanieri (falconi-) (42) — «la prima e piú debole specie dei falconi» (Voc.)

larghitá (fare di) (136) — essere liberali di (Voc.)

legno di spezie (107) — legno aromatico

leonfanti (85), lionfantessa (240) — elefanti, elefantessa (Voc.)

leroide pelame (108) — curioso malinteso per il fr. «le roi des pelaines»

logorare (detto della biada) (170) — consumare, usare (Voc.)

lunare (59) — mese; v. Dante (Purg., XXII, 38)

lunga (dalla-) (17, 116), (alla-) (29); dalla lungi (66), a lungi (66) — da lontano

lunghe (da parti) (22) — lontane; V. Baldelli (i, 15)

lunga (106) — «quella strisciuola di cuoio, colla quale, annodata a’ geti degli uccelli, i falconieri gli tengon legati» (Voc.)

lupi cervieri (128-9.) — linci (Voc.)


mandare (83) — domandare, chiedere (Voc.)

mangani (167) — macchine militari per iscagliare pietre (Voc.)

mappamundo (20) — carta di navigazione

marchi d’argento (27) — moneta

masnade (110) — moltitudini, famiglie (Voc.)

mastro (-palagio) (11) mastra (cittá-) (passim) — primo, principale (Voc.)

mena (lunga-) (186) — faccenda, lavoro (Voc.)

menar gioia (10; — gioire (Voc.)

mercato (per gran-) (127, 129) — a prezzo vile (Voc.)

messaggerie (116) — ambascerie (Voc.)

messaggio (6, ecc.) — messaggiere (Voc.)

micido (250) — omicidio

mila (quattrocento di...) (113) — migliaia

minore luogo (52) — lato piú breve

mirabolano emblice(227) — Baldelli (i, 188): «è un arbusto... il cui frutto è una bacca da mangiarsi in zucchero o in aceto, v. Targioni, iii, 303». Ma nel luogo nostro è erronea interpretazione del fr. «berzi coilomin»

monimento (24) — avello (Voc.)

moscado (74) — l’animale che dá il muschio, cioè una capra selvatica: moschus, Linn.; v. Baldelli (i. 54-5) e Voc; cfr. guderi nella seconda parte di questo glossario [p. 293 modifica]

mosolini (20) — tessuti «di tela e d’oro»; Voc: mossolino

mutarsi (23) — muoversi (d’una montagna) (Voc.)


nacchero (il gran-) (85) — v. la voce seg.

naccheroni (i grandi-) (85) — «strumento che suonasi a cavallo, timpano» (Voc.)

nascienza (141) — enfiato, fignolo, ecc. (Voc.)

nasich (77) — specie di tessuto che si fabbrica a Tenduc; «drappi di seta, intessuti d’oro, di qualche gravezza» Baldelli (i, 57)

natigai (68, 263) — idolo de’ tartari

none (se-) (41) — se non (Voc.)


olore (74) — odore (Voc.)

oratori del fuoco (25) — adoratori; V. Dante(Par., xxxiii, 40), e Voc.

oro di pagliuola (134, 137, 139) — «oro che in tenui particelle rotolano i fiumi colle loro rene» (Voc.)

ossa del bue (219) — malinteso per «uscita» del bue; Fr. oissi

osti (gli-) (40) — eserciti (Voc.)

otta (79) — ora, tempo


palio (89) — baldacchino (Voc.)

parlato (101) — dignitario della Chiesa, anche dei tartari (Voc.)

parola (8,13, ecc.) — licenza, concessione (Voc.)

partita (gran, maggiore-) (103) — schiera, quantitá (Voc.)

* pascui (61) — pascoli; cfr. nel Voc. pascuo aggettivo

paterini (81) — manichei, o eretici in generale (Voc.)

pentersi (26) — pentirsi

per amore di (7, ecc.) — a cagione di

petto (a-) (152) — direbbe, per sè, «dirimpetto», ma qui sta per il fr. «en derière»

pianeta (la-) (177, 210) — Da notare il genere femminile, non registrato nel Tomm.

piatá (226) — pietá (Voc.)

pietre onde si fa l’azzurro — v. azurro

pietre nere che ardono come bucce (120) — carbon fossile

piue (passim) — piú

poderoso (esser-da) (126) — aver il potere di (Voc.)

porcellane (138) — «specie di conchiglie dette cori» Baldelli (i, 141). — Per il loro uso come moneta, V. Zurla (i, 223)

porti (93) — porte (Voc.)

* posgione (119) — pozione, bevanda

posta (115) — luogo di sosta e cambio di cavalli per i messaggeri del Gran Cane

* prefondi (213) — profondi [p. 294 modifica]

priete (119) — pietre (Voc.)

primaio(224) — primo

prode (157, ecc.) — utilitá (Voc.)

proferito (224) — porfido (Voc); dal deriv. lat. «porphyreticus»


* quattro venti (136) — ottanta.

quine (176) — qui, colá (Voc.)

quiritta (148) — qui appunto (Voc).


rebarbero, reubarbaro (58, 173, ecc.) — rabarbaro

* regolati (degli idoli) (59) — «coloro che vivono sotto una regola, ma qui claustrali idolatri del culto di Fò». Baldelli (i, 42)

riconoscersi (260) — ravvedersi

riguardare (154) — rispettare, temere (Voc.)

* rincantamento (per-) (29) — incantesimo; nel Voc. solo: rincantare

risomigliano dal (91) — assomigliano al; è cit. questo es. nel Voc.

risurresso (pasqua di-) (108) — risurrezione

romitoro (216) — romitorio

rughe (96) — strade (Voc.)


sabbione (51, ecc.) — «rena e terra renosa del deserto» (Voc.)

saggio (136, ecc.) — «la sesta parte di un’oncia» (Voc.)

sagreto (84) — segreto (Voc.)

sagri (falconi-) (105)

* salamandra (57) — amianto o asbesto, e la tela che se ne fa (Voc.)

salaro (186) — nolo (Voc.)

saliere (138) — saline (Voc.)

saltèro (64) — strumento musicale a dieci corde (Voc.)

scioperare (79) — frastornare (Voc.) secolo (fine del-) (41) — mondo, tempo (Voc.)

sel (la-) (136), (questi-) (136) — errori di interpret. per «sale»

sella (andare a-) (31, 34) — andare del corpo (Voc.)

semprice (16) — semplice (Voc.)

sensin (81) — religiosi tartari

sguardare (69) — esplorare il terreno (Voc.)

siede (bene gli-) (90) — gli sta bene (detto del naso)

siero vivo (218) — erronea interpret. per «argento vivo»

significanza (in-che) (26) — per significare che (Voc.)

signorevole (63) — signorile e di grand’animo (Voc.)

somigliano (100) — sembrano

soppidiani (53) — casse di legno basse (Voc.)

sopra (65) — dopo, oltre; sopra nobile (174) — nobilissima

* sosima (216), sosimai (204) — su» simano, sesamo

sovrano (16) — eccellente, sommo (Voc.) [p. 295 modifica]

spegnere la scrittura (178) — cancellare (Voc.)

spodio (34) — «quel che rimane dopo l’abbruciamento di checchessia» (Voc.)

stormenti (54, ecc.) — strumenti musicali

stronomi (79) — astronomi

stufe (176) — bagni caldi (Voc.)

sturmento (da chiamare gli uccelli) (106) — V. stormenti


tamanti (119) — tanto grandi (ma qui: tanti di numero?) (Voc.)

tamerindi (i-) (232) — piante di tamarindo

tantosto (167) — subito (Voc.)

tavola (-del gran sire) (112-113) — banco de’ banchieri (Voc); ma il Fr. dice «seque», zecca

tempo (25) — etá; al tempo (36) — al tempo opportuno (Voc.)

tener lo passo (18) — impedire l’entrata (Voc); tenersi (44, ecc.) — reggersi

terra (28, ecc.) — cittá (Voc.)

tiello (120) — lo tiene

tomai d’oro (180) — specie di moneta dei tartari; V., nella seconda parte di questo glossario, toman

tondersi (183) — tosarsi

tornesi (27) tornesello piccolo (112) — monete antiche (Voc.)

toscaol (106) — «uomo che dimora a guardia»

tostamente (117) — prestamente (Voc.)

tragittare (98) — giuocar di mano (Voc: anche tragittatore)

tramontana (la-) (73) — stella polare (Voc.)

tre gran baroni (89) — le tre nobili cittá di Saiafu (167) — errori di interpretazione del traduttore per «molto gran barone», «la nobilissima cittá»

tregge (264) — carri senza ruote (Voc.)

turbietti (231) — turbitto, «pianta della famiglia delle convolvolacee, indigena delle Indie orientali, la cui radice è purgativa» (Voc.) (convolvulus turpethum, Linn.): cfr. Baldelli (i, 191)

turchiesche (armi-) (141) — di Turchia (Voc.)

turchiese (28, 138) — turchese, pietra preziosa

turchio (uno-) (57) — un turco (Voc.)

tutto loro mare (169) — tutto il 1. m.

tuzia (34) — «quelle incrostazioni... le quali si formano nei fornelli delle fornaci dove si fonde il bronzo, lo zinco, ecc.» (Voc.)


ungrat (90) — una «generazione» di tartari

unicorni (198) — rinoceronti: v. Zurla (219) [p. 296 modifica]

unque (12, ecc.) — mai

uomo (62, 83, ecc.) — vassallo, servo, (Voc.)

usciuolo (68) — usciolino (Voc.) uscita (214) — escremento, v. Voc. e cfr. ossa


valentre (16, 42, ecc.) — valente (Voc.)

valenza (61) — valentia (qualitá morale)

valuta (27) — valore (prezzo)

vaspre (127) — moneta

vassellamento (88) — quantitá di vasi, suppellettile (Voc.)

vembro (220) — il membro virile (Voc.)

ventiere (250) — «luogo nelle case da pigliare il vento, invenzione praticata nelle parti orientali, detta anche pigliavento» (Voc.)

vermini che fanno la seta (112) — bachi da seta

vernicate (79) — inverniciate (Voc.)

versare (70) — spendere, scialacquare (Voc.)

veschio (187) — vischio (Voc.)

vestitura (46) — vestimento (Voc.)

vietato (121) — negato

villa (16, 29, ecc.) — cittá (Voc.)

vilpistrelli (210) — pipistrelli (Voc.)

vita (244, ecc.) — vitto, nutrimento (Voc.)

vivanda (167, ecc.) — id.


zapino (187)- abete, fr.«sapin»(Voc.)

zendado (123, 131) — drappo sottile di seta, velo (Voc.)

* zenzavo (173) — v. giengiavo nei Voc, zenzavero

zizibe (154) — zizziba, giuggiola (Voc.)