Apri il menu principale
CIX. Della provincia d'Amu (Aniu, Anin)

../CVIII ../CX IncludiIntestazione 22 dicembre 2018 75% Da definire

CIX. Della provincia d'Amu (Aniu, Anin)
CVIII CX
[p. 152 modifica]

CIX (CXXVIIl)

Della provincia d’Ama (Aniu, Anin).

Amu è una provincia verso il levante, che sono al Gran Cane e sono idoli. Egli vivono di bestie e di terra, e hanno lingua per loro. Le donne portano alle braccia e alle gambe bracciali d’oro e d’ariento di gran valuta, e gli uomeni gli portano migliori e piú cari. Egli hanno buon cavagli ed assai, e1 quegli d’India ne fanno grande mercatanzia. Egli hanno grande abondanza di buoi e di bufole e di vacche, perchè hanno molto2 buon luogo da ciò per fare buone pasture, per erbe da vivere di tutte cose. E sappiate che da Amu infino a Cagigu (Chaugigu), ch’è di dietro, si ha quindici giornate; e di quivi a Bancala, ch’è la terza provincia, a petto, si ha3 venti giornate. Or ci partiremo d’Amu, e andremo a un’altra provincia che ha nome Toloma (Coloman), ch’è di lungi da questa otto giornate verso il levante.

  1. Pad. i mercadanti i menano molto a vender in India.
  2. Berl. Pad. boni luoghi e de bona pastura; e sono abondanza de tute vituarie.
  3. Berl. (come Fr.) trenta; Yule venticinque.