Apri il menu principale

Pagina:Polo - Il milione, Laterza, 1912.djvu/307


glossario 293


mosolini (20) — tessuti «di tela e d’oro»; Voc: mossolino

mutarsi (23) — muoversi (d’una montagna) (Voc.)


nacchero (il gran-) (85) — v. la voce seg.

naccheroni (i grandi-) (85) — «strumento che suonasi a cavallo, timpano» (Voc.)

nascienza (141) — enfiato, fignolo, ecc. (Voc.)

nasich (77) — specie di tessuto che si fabbrica a Tenduc; «drappi di seta, intessuti d’oro, di qualche gravezza» Baldelli (i, 57)

natigai (68, 263) — idolo de’ tartari

none (se-) (41) — se non (Voc.)


olore (74) — odore (Voc.)

oratori del fuoco (25) — adoratori; V. Dante(Par., xxxiii, 40), e Voc.

oro di pagliuola (134, 137, 139) — «oro che in tenui particelle rotolano i fiumi colle loro rene» (Voc.)

ossa del bue (219) — malinteso per «uscita» del bue; Fr. oissi

osti (gli-) (40) — eserciti (Voc.)

otta (79) — ora, tempo


palio (89) — baldacchino (Voc.)

parlato (101) — dignitario della Chiesa, anche dei tartari (Voc.)

parola (8,13, ecc.) — licenza, concessione (Voc.)

partita (gran, maggiore-) (103) — schiera, quantitá (Voc.)

* pascui (61) — pascoli; cfr. nel Voc. pascuo aggettivo

paterini (81) — manichei, o eretici in generale (Voc.)

pentersi (26) — pentirsi

per amore di (7, ecc.) — a cagione di

petto (a-) (152) — direbbe, per sè, «dirimpetto», ma qui sta per il fr. «en derière»

pianeta (la-) (177, 210) — Da notare il genere femminile, non registrato nel Tomm.

piatá (226) — pietá (Voc.)

pietre onde si fa l’azzurro — v. azurro

pietre nere che ardono come bucce (120) — carbon fossile

piue (passim) — piú

poderoso (esser-da) (126) — aver il potere di (Voc.)

porcellane (138) — «specie di conchiglie dette cori» Baldelli (i, 141). — Per il loro uso come moneta, V. Zurla (i, 223)

porti (93) — porte (Voc.)

* posgione (119) — pozione, bevanda

posta (115) — luogo di sosta e cambio di cavalli per i messaggeri del Gran Cane

* prefondi (213) — profondi