Apri il menu principale

Pagina:Polo - Il milione, Laterza, 1912.djvu/309


glossario 295


spegnere la scrittura (178) — cancellare (Voc.)

spodio (34) — «quel che rimane dopo l’abbruciamento di checchessia» (Voc.)

stormenti (54, ecc.) — strumenti musicali

stronomi (79) — astronomi

stufe (176) — bagni caldi (Voc.)

sturmento (da chiamare gli uccelli) (106) — V. stormenti


tamanti (119) — tanto grandi (ma qui: tanti di numero?) (Voc.)

tamerindi (i-) (232) — piante di tamarindo

tantosto (167) — subito (Voc.)

tavola (-del gran sire) (112-113) — banco de’ banchieri (Voc); ma il Fr. dice «seque», zecca

tempo (25) — etá; al tempo (36) — al tempo opportuno (Voc.)

tener lo passo (18) — impedire l’entrata (Voc); tenersi (44, ecc.) — reggersi

terra (28, ecc.) — cittá (Voc.)

tiello (120) — lo tiene

tomai d’oro (180) — specie di moneta dei tartari; V., nella seconda parte di questo glossario, toman

tondersi (183) — tosarsi

tornesi (27) tornesello piccolo (112) — monete antiche (Voc.)

toscaol (106) — «uomo che dimora a guardia»

tostamente (117) — prestamente (Voc.)

tragittare (98) — giuocar di mano (Voc: anche tragittatore)

tramontana (la-) (73) — stella polare (Voc.)

tre gran baroni (89) — le tre nobili cittá di Saiafu (167) — errori di interpretazione del traduttore per «molto gran barone», «la nobilissima cittá»

tregge (264) — carri senza ruote (Voc.)

turbietti (231) — turbitto, «pianta della famiglia delle convolvolacee, indigena delle Indie orientali, la cui radice è purgativa» (Voc.) (convolvulus turpethum, Linn.): cfr. Baldelli (i, 191)

turchiesche (armi-) (141) — di Turchia (Voc.)

turchiese (28, 138) — turchese, pietra preziosa

turchio (uno-) (57) — un turco (Voc.)

tutto loro mare (169) — tutto il 1. m.

tuzia (34) — «quelle incrostazioni... le quali si formano nei fornelli delle fornaci dove si fonde il bronzo, lo zinco, ecc.» (Voc.)


ungrat (90) — una «generazione» di tartari

unicorni (198) — rinoceronti: v. Zurla (219)