Apri il menu principale

Il milione (Laterza,1912)/XCVI

< Il milione (Laterza,1912)
XCVI. Della provincia di Cuncuni (Chunchun)

../XCV ../XCVII IncludiIntestazione 19 dicembre 2018 75% Da definire

XCVI. Della provincia di Cuncuni (Chunchun)
XCV XCVII
[p. 128 modifica]

XCVI (CXII)

Della provincia di Cuncum (Chunchun).

Quando l’uomo si parte da questo palagio di Mangala, l’uomo va per ponente tre giornate di molto bel piano, tuttavia trovando ville e castella assai. E vivono di mercatanzie e d’arti e hanno molta seta. Di capo delle tre giornate si si truovano montagne e valli che sono della provincia di Cuncum. Egli ha per monti e per valli cittá e castella assai. E sono idoli, e vivono di lor lavorio di terra e di boscaglie1, e havvi molti boschi, ove sono molte belle bestie selvatiche, come sono lioni e orsi e cavriuoli, lupi cervieri, dani e cierbi, e altre bestie assai, sí che troppo n’hanno grande utilitá. E2 per questo paese cavalca l’uomo venti giornate per montagne e valli e boschi, [p. 129 modifica] tuttavia trovando cittá e castella assai e buoni alberghi3. Ora partiremo di qui, e conterovvi d’un’altra provincia.

  1. Pad. * e de venaxon.
  2. Pad. in questa maniera.
  3. Berl. * in li quali li viandanti si albergano (agiatamente).