Diario del principe Agostino Chigi Albani - Saggio di curiosità storiche intorno la vita e la società romana del primo trentennio del secolo XIX/Indice alfabetico

Indice alfabetico

Diario del principe Agostino Chigi Albani/Anno 1855 IncludiIntestazione 26 gennaio 2021 75% Da definire

Anno 1855
[p. 137 modifica]




INDICE ALFABETICO1


Abbo, prete genovese, processato e condannato a morte per delitto turpe; I 156, 158 159, 161, 164.2

Abdicazione di Carlo Emanuele IV; I 14.

Accademia di Archeologia; I 169, 170.

»          di S. Cecilia; II 133.
»          dell’Immacolata Concezione: I 180.
»          di S. Luca; I 117.

Accursi Michele, deputato all’Assenblea Costituente Romana, inviato a Parigi: II 82.

Achilli, ex domenicano; II 103.

cardinale Acton card. I 173.

Acqua Paola: II 88, 89, 90.

Acquapendente: I 95, 96.

Acqua Traversa; II 82.

Adami Giuseppe Maria, chierico beneficiato di S. Pietro, processato per falsificazione di rescritti pontifici; I 49, 50.

Africa; II 102.

Agostini, deputato alla Costituente Romana, inviato presso il Generale Oudinot; II 83.

Albani Gianfrancesco card.: I 10.

Albani card. Giuseppe (1750-1834). Legato di Pesaro e Urbino ed in ultimo Commissario per le quattro Legazioni; I 77, 83, 108, 109, 110, 130.

Albano; I 36, 136, 139, 179, 187; II 41, 42, 52, 57, 79, 104, 107, 130

Alberti, incaricato d’affari dal Regno Italico: I 28.

Alberto, principe di Prussia; I 174.

Alborghini abate, processato per trasgressione alle leggi di sanità; I 17, 18.

Aldobrandini D. Camillo, comandante della Guardia civica e ministro delle Armi: II 5, 10, 11, 17, 31, 32, 40, 46, 55.

Alessandro VII; II 114.

Alfonso de' Liguori; v. canonizzazione.

Algeri: I 73.

Alquier, Ministro plenipotenziario di S. M. l’Imperatore dei Francesi a Roma: I 37.

Altieri D. Lodovico cardinale, morto nel 1867, vittima della carità, assistendo i colerosi: occupò nello Stato Romano altissime cariche: [p. 138 modifica]I 82, 185, 191, 200, 201; II 6, 14, 14, 36, 57, 95, 101, 107, 130.

Altieri D. Paluzzo; I 52, 104, 107, 129.

Altoviti (vigna); I 160.

Amat card. I 178.

ambasciata ed ambasciatore di Francia,

v. Francia.
di Austria,

v. Austria.

Amici mons., ministro dell'Interno nei primi giorni del 1848; II 6, 13, 96.

ammutinamento ; II 66, 68.

amnistia pei condannati politici; I 100, 179; II 99.

Ancaiani, comandante di Castello; I 103.

Ancona; I 35, 37, 52, 62, 84, 88, 89, 90, 91, 96, 101, 110, 111, 116, 131, 132; II 83, 85, 90, 97, 108, 132.

Angelini mons., luogotenente del Vicariato; I 194.

Angeloni Luigi (1749-1842); Nestore di tutti gli esiliati italiani e per quarant'anni e più fuori d'Italia esclusivamente coi suoi lavori; i suoi scritti meritano di essere conosciuti ; I 46.

Anguillara; I 19.

Antici march., membro del Consiglio di Censura; I 185.

Antonelli card. Giacomo; I 200; II 12, 17, 28, 30, 46, 53, 58, 59, 133, 134, 135.

Antonio principe di Sassonia; I 54.

Antonucci mons., Nunzio pontificio alla Corte di Torino; II 108.

Anzani, capitano civico; I 90.

Apollinare (scuole); II 23, 37.

appalto di sali e tabacchi; I 153; II 76, 77.

Aquila; I 154, 175.

(conte dell'); II 8, 9.

Aragona D. Giovanni; I 122.

Arbau areonata; I 174, 175.

Arcadia; I 32, 55, 159, 169.

Archetto (madonna dell'); II 117

Arco de' Cenci: I 162, 163.

» arco de' Pantani: I 148.
» di Settimio Severo; I 54.

Arezzo; I 87.

Arezzo card.; I 83.

Ariccia; I 187; II 107, 119, 131, 135.

Arme imperiale; II 19, 106.

Armellini avv. Carlo; I 129, 185, 202; II 61, 62, 67, 69, 75.

Arpino I p. 136.

Arrighi prof. Giacomo, inviato dal Municipio di Roma a Pio IX in Gaeta: II 59.

Arsenio, monaco armeno; I 185.

Audinot, deputato alla Costituente Romana, inviato presso il Generale francese Oudinot; II 83.

Aumale (duca d'); I 164.

Ascoli; I 37, 149; II 81, 119.

Asquini mons. pro-Legato di Ferrara; I 102.

Attila; I 179.

Augers; II 108.

Austerlitz; I 22.

Austria; I 9, 10. 22, 23, 24, 25, 38, 41, 53, 54, 100, 108, 122, 146, 197; II 31, 32, 34, 35, 46, 47, 49, 50, 53, 60, 111, 136; V. intervento austriaco.

Aversa; I 178.

Avezzana generale Giuseppe; fuggito da Genova, dopo che la rivoluzione era stata quivi domata, venne in Roma, ove coprì alte cariche; II 75, 85.

Avvocati concistoriali; II 125.


Baldassari, tipografo della Stamperia Camerale; I 137; II 123.

Banca Romana; II 17, 18, 22, 26, 102, 103, 108.

bandiera dell'Alta Italia; II 20.

» di Bologna; I 185; II 48.
» di Ferrara; I 202.

[p. 139 modifica]bandiera pontificia; II 19, 123.

di Venezia; II 64.

bandiere alleate; II 136.

Baraguay-d’Hilliers, comandante l’armata francese in Roma; II 100, 101, 107, 108.

Barbareschi; I 62.

Barberini; I 38, 52, 127, 197; II 57, 59, 61, 62, 107; v. Palestrina (princ. di).

Barbolani mons. cameriere segreto di S. S. Gregorio XVI; I 76, 82.

Barcellona; I 123.

Bari; I 131.

Bartoli mons. avvocato generale del Fisco; I 185; II 96.

Bartolucci, arrestato per ragioni politiche; I 87.

Baviera; II 23, 73.

Bazzoffioni canc. Vincenzo, deputato a ricevere in Roma la Madonna di Loreto; I 13.

Beauharnais Eugenio, vice-re d’Italia; I 35.

Belgio; II 15, 72.

Belli curiale; II 103.

Belli Gioacchino; I 67, 68.

Benedetto Maurizio, duca del Chiablese. I 47.

Benedetti, avvocato e consultore di Stato; 32.

benedizione della campana del Campidoglio; I 21, 22.

benedizione del Cimiterio di S. Lorenzo; 123, 124.

Benevento; I 37, 136, 145: II 58.

Bentivoglio, generale pontificio; I 196.

Benvenuti card. Gio. Antonio (1765-1838), legato a latere per le Marche durante la rivoluzione del 1831; I 81, 87, 90, 91, 96, 97, 98, 99.

Bernabò mons.; I 194; II 12.

Bernadotte; I 37.

Bernetti card. Tommaso segretario di Stato nei primi sei anni del pontificato di Gregorio XVI: unica sua lode fu d’essere malveduto dall’Austria; I 84, 86, 89, 128, 174, 176, 178; II 29, 30.

Bernini cav. Prospero, membro del’Alto Consiglio; II 41.

Berretta; I 153.

Betti prof. Salvatore, chiaro prosatore della Scuola Romana; I 185, 200.

Bevilacqua march. membro della Giunta provvisoria: II p. 58.

Bianchetti, pro-legato dì Bologna; II 47

Bianchini Antonio, conservatore I 202.

Biondi Luigi, illustre prosatore e poeta della prima metà del secolo XIX; onorò Roma, sua patria, con varie opere; I 47, 48, 127.

Bofondi card., segretario di Stato nel 1848: occupò la carica per un solo mese; I 191; II 8, 10, 12, 17.

Boyer dottore, farmacista di Nimes; I 124.

Bologna; I 12, 75, 83, 84, 87, 88, 91, 94, 95, 96, 97, 99, 102, 104, 106, 107, 109, 110, 112, 163, 170, 171, 185, 189, 203; II 13, 20, 31, 42, 46, 47, 48, 49, 50, 52, 56, 58, 81, 82, 83, 99, di2, 121.

Bolognetti. castellano del forte S. Angelo; II 31.

Bonaccorsi conte, colonnello civico; I 87.

Bonaparte (famiglia); I 74.

Bonaparte Carlo Luciano, principe di Canino: I 129, 197, 198; II 65, 67, 121, 122.

Girolamo, principe di Monfort; I 79.
Letizia; I 118.
Luciano; I 33, 47.
Luigi, conte di S. Leu; I 71, 79.
Luigi Napoleone; II 120, 124.

[p. 140 modifica]Bonaparte Napoleone; I 12, 18, 18, 20, 34, 35, 38, 40, 41, 42, 43, 128.

» Pietro Napoleone; I 129, 132, 134.

Bonifazi libraio; II 109.

Bordeaux (duca di); I 74.

Bordoni, gonfaloniere d’Ancona; I 113.

Borghese D. Marc’Antonio, conservatore, coprì anche negli anni della rivoluzione alte cariche; I 160, 170, 185, 202: II 11, 33, 57, 103.

Borghese principessa; I 152.

Borghetto; I 160.

Borghi Ant. Maria, canonico, deputato a ricevere in Roma la statua della Madonna di Loreto; I 13.

Borgia Camillo, comandante le truppe costituzionali di Napoli; I 43.

Borgo; I 139 v. cholera.

Borromeo mons.; II 13.

Bouteneff, ministro Russo presso la S. Sede; I 173.

Bovi, avvocato, membro della Commissione criminale; I 163.

Brabante (duca e duchessa); II 134.

Bracci, colonnello delle truppe pontificie; I 39.

Bracciano; II 124, 136.

Brancadori; I 138.

Braschi duca Pio, consigliere del municipio romano; I 85, 86, 197; II 41.

Brasile; I 134; II 74.

Brescia; I 130.

Broglio, ministro del Re di Sardegna in Roma; I 170.

Brunetti Angelo (Ciceruacchio) eroe popolare ed anima vera della rivoluzione di Roma del 1848-49; II 6, 28.

Bruso, tenente colonnello civico; I 193.

Bucci, tenente dei dragoni; I 108.

Bussolengo; II 31.

Buzi, maestro di musica; I 196.


Caetani D. Michele (non Gaetani); fu ministro di Polizia nel primo ministero laico, nominanto da Pio IX; I 182; II 11, 12, 14.

Caffè del Giglio; II 95.

» Nuovo; II 95.
» degli Specchi; II 95.

Caggiano, tenente dei carabinieri pontinci; I 129, 134.

» monsignore; I 129, 167.

Calandrelli Alessandro, deputato alla Costituente Romana; II 67, 75, 91, 100.

Calisto (monastero di S.); I 59; II 128.

Camerata conte Filippo, membro della Giunta Suprema di Governo; II 61, 62, 63.

Camerino; I 41.

Campagna (provincia di) II 116.

Campagnano (principe di) membro dell’Alto Consiglio; II 41, 43, 48, 61, 70.

Campana del campidoglio; I 21, 22.

» di S. Maria Maggiore; I 145; 147.
» di Montecitorio; I 169.

Campello (conte di) Pompeo, ministro delle Armi; II 47, 55, 61, 67, 70.

Campidoglio; I 21, 22, 28, 46, 54, 55, 71, 90, 101, 130, 189, 199; II 20, 22, 25, 29, 35, 44, 64, 66, 67, 69, 71, 72, 74, 77, 93, 100, 115, 133.

Campodonico monsignore, Rettore dell’Università; II 125.

Campoformio; I 23.

Camporese Giuseppe, architetto romano; I 57.

Campovaccino; I 46, 56, 121, 142.

Canino (principe di); v. Bonaparte Carlo Luciano.

» (principessa di); II 131.

Cannella mons., sostituito nella Segreteria degli Affari di Stato; I 178.

canonizzazione; I 148.

[p. 141 modifica]Canova Antonio; I 44, 45; II 114.

capate delle vaccine; I 67, 68.

Cappellari cardinale, divenuto poi papa coi nome di Gregorio XVI; I 80, 81, 82.

Cappelletti, monsignor Governatore; I 84, 101.

Cappelli medico; I 101, 131, 138.

Capranica (marchese); I 56, 57, 166; II 100, 135.

Capranica marchese Pio, comandante dell’8° battaglione civico; II 52.

» Giuliano, marchese del Grillo; II 100.

Caprano arcivescovo; I 51.

Carbonaretto; II 97.

Carceri Nuove; I 65.

Cardinale Luigi, conservatore; I 202.

Cariati (principe di); II 33.

Carlo Alberto, Re di Sardegna; I 101, 197; II 11, 12, 15, 22, 31, 35, 42, 44, 45, 48, 75, 97, 110.

Carlo Arciduca d’Austria; I 133.

Carlo Emanuele IV, Re dì Sardegna; I 14, 15, 16, 21, 47.

Carlo Felice, Re di Sardegna; I 47, 48, 101, 108.

Carlo IV di Borbone, ex Re di Spagna; I 52

Carnevale; I 27-31, 84, 86, 133, 134, 183; II 15, 20, 104, 105.

Carolina Augusta, Imperatrice d’Austria; I 53, 54, 55.

Carpi; I 83.

Carretto (marcbese del); I 145.

Carroceto; I 147.

Cartoni, basso; I 54.

Casa Colonna; II 134.

» Doria; II 104.
» del Gesù; II 44, 51.

Casalini, facocchio; II 74.

Cascapera muratore, fucilato per delazione di uno stocco; II 106.

Caserma Cimarra; II 66, 67.

Casino Barberini; II 89.

» Corsini; II 86.

Casini fonditore; I 22

Casoni cardinale Giuseppe, segretario di Stato, durante l’occupazione napoleonica dello Stato pontificio: I 37, 40.

Cassa di Risparmio; I 131.

Castel Gandolfo; II 118.

Castellini, orefice; II 127.

Castel S. Angelo; I 18, 38, 39, 42, 50, 79, 86, 103, 129, 130, 144, 156, 158, 161, 164, 165, 166, 170; II 25, 31, 43, 62, 69, 79, 94, 103, 107, 125, 132.

Castelvecchio (duca di); II 57.

Castiglioni; I 129.

Castracane cardinale, amicissimo di Pio IX e suo consigliere nei primi anni del pontificato, occupò in Roma molte ed eminenti cariche; I 175; II 12, 23, 58, 59, 94.

Cattani mons.; delegato di Pesaro e Urbino; I 84, 98.

Cattolica; II 46

cavalcata funebre; I 51, 52, 53.

Cavalletti marchese, priore dei Caporioni; I 119.

cavalletto (pena del): II 133.

Cavallieri, ministro dei Lavori Pubblici; II 94.

Ceccarelii, basso ufficiale della civica; II 101.

Ceprano; I 43, 44, 137, 138.

Cernuschi Enrico, deputato della Costituente Romana; II 83.

Cerrito, ballerina; I 164, 165.

Cerveteri; I 130.

Cesari (locanda); II 73.

Cesarini (duca); I 17, 163; II 65, 66.

» (duchessa); II 57.

Cesena; I 64, 108; II 51.

Cesenatico; I 131.

Chartres; I 74.

[p. 142 modifica]Chekib-Effendi, ambasciatore Turco presso Pio IX; I 185.

Cherubini, maestro di musica; I 127.

Chiaramonti cardinale, divenuto poi papa col nome di Pio VII; I 9.

Chiassi, stampatore; II 124.

Chierici, pittore; I 166.

Chiesa di S. Agnese; I 150; II 132.

»» chiesa di S. Agostino; II 69, 178.
»» S. Andrea delle Fratte; I 192, 193; II 90.
»» S. Andrea al Quirinale; I 15, 16.
»» S. Andrea della Valle; II 24, 45, 57, 70.
»» dell’Anima; I 106; II 72, 111.
»» dell’Apollinare; I 75.
» dei Ss. Apostoli; II 6.
» dell’Aracoeli; II 18, 20, 82.
» di S. Calisto; I 59.
»» S. Carlino; II 55,
»» S. Carlo ai Catinari; I 145.
»» S. Carlo al Corso; I 12, II 6, 88, 128.
»» S. Caterina della Rota; II 118.
»» S. Caterina da Siena; II 135.
» del Gesù; I 125, 126, 140; II 49, 62, 69.
» di S. Giovanni decollato; I 164.
»» S. Giovanni dei Fiorentini; I 197; II 120.
»» S. Giovanni in Laterano; I 92, 114, 173, 181, 182; II 7, 107.
»» S. Girolamo degli Schiavoni; II 125.
»» S. Giuseppe dei Falegnami; II 128.
»» S. Gregorio; I 94, 121.
»» S. Ignazio; I 42, 153; II 27, 100, 119.
»» S. Lorenzo e Damaso; I 84, 127; II 7, 39, 119.

Chiesa di S. Lorenzo in Miranda; I 121.

»» S. Luigi de’ Francesi; I 73; II 109, 120, 123, 124, 127, 136.
»» S. Marco; II 23.
»» S. Maria degli Angeli; I 189.
»» S. Maria al Babuino; I 66.
»» S. Maria Maggiore; I 51, 124, 125, 126, 140, 141, 152, 169, 173, 195; II 21, 33, 41.
»» S. Maria in Monticelli; II 130.
»» S. Maria del Popolo; I 197.
»» S. Maria in Trastevere; I 94.
»» S. Maria in Via; I 61; II 90.
»» chiesa di S. Maria in Via Lata; I 128; II 131.
»» S. Marta; I 89.
» della Minerva; II 21, 134, 136.
» di S. Nicola a’ Cesarini; I 47.
»» S. Nicola degli Incoronati; I 142.
» Nuova; I 97, 124, 125, 126; II 73, 74, 78, 89, 97, 124, 125.
» di S. Pantaleo; II 7.
» del Pantheon; I 45, 56, 117, 118.
» di S. Paolo fuori le mura; I 58, 59, 92, 158, 173, 186; II 125, 132.
»» S. Pietro in vaticano; I 36, 49, 51, 52, 53, 56, 78, 82, 83, 90, 92, 97, 114, 124, 125, 126, 133, 134, 148, 186, 200; II 12, 18, 21, 24, 25, 39, 76, 94, 108, 114, 126, 132.
»» S. Pietro in Montorio; I 56, 204; II 88.
»» S. Pietro in Vincoli; I 88, 123; II 16.
»» S. Rocco; I 222.
» della Rotonda v. Ch: del Pantheon.
»» S. Salvatore in Lauro; I 13; II 127.

[p. 143 modifica]Chiesa di San Silvestro; I 80.

»» S. Susanna; I 52.
»» S. Vincenzo ed Anastasio; I 121; II 95.

Chigi Checco; I 88, 150, 151,

» Mondino; I 87, 107, 150, 153.
» della Rovere; v. Campagnano (principe di).

Chimenti, professore di Chimica; I 160.

cholera; I 122-144.

Chiacci cardinale, legato di Ferrara; I 194, 195; II 30, 35.

Cialdi, tenente colonnello; I 158.

Ciccognani, deputato all’Assemblea Costituente Romana; II 33, 51.

Cimiterio di S. Lorenzo; I 123, 124, 129, 130.

Cingoli; I 131.

Civica (guardia); I 84, 87, 88, 89, 102, 190, 192, 194, 205; II 13, 31, 42.

Civitacastellana; I 35, 36, 91, 92, 170, 171.

Civitalavinia; II 119.

Civitavecchia; I 16, 95, 99, 102, 106, 110, 111, 112, 123, 136, 162, 171; II 25, 32, 33, 38, 39, 48, 52, 57, 59, 76, 81, 86, 102, 109, 121, 122, 124, 132, 134.

Clarelli, monsignore, pro-legato di Bologna; I 83, 88, 101.

Colonna D. Vincenzo, conservatore; I 202

» Vittoria; I 159, 169.

Colosseo; I 21, 45, 56, 187; II 21, 77, 109.

Collegio Romano: I 153; II 23, 27, 44, 96, 98, 103.

Colli, generale pontificio; I 12.

» comandante dell’artiglieria di Castello; I 39.

Comarca. I 189; II 127.

Comaschi areonauta; I 159, 160.

Comitato esecutivo; II 70 e seg.

Commissione Civile e Militare: I 163

» Criminale: I 163.
» Governativa di Stato; II 95.
» per proporre un pino di amministrazione municipale in Roma; I 185.
» Provvisoria di Governo; II 64, 65.

Conclave; I 9, 65, 66, 79-82, 177, 178.

Concordato; II 41, 136.

Congregazione degli Studi: I 98, 118.

» pei gli affari di Stato; I 178.

Congresso diplomatico: I 100, 104.

Consalvi Ercole cardinale: I 11, 20, 24, 25, 32, 34, 36, 37, 44, 45, 46, 53, 67.

Conservatorio di S. Onofrio; II 6.

» di S. Spirito; II 99.

Consigli legislativi: II 36, 37, 43, 49, 53.

Consiglio dei Ministri; I 188, 191, 204.

» di Censura; I 185, 186; II 7.

Console Elvetico; I 203, 204.

» d’America; II 91.

consorzio stradale: II 136.

Consulta di Stato; I 188, 199, 200. 201.

Coppi abate: I 186.

Corboli-Bussi monsignore, figlio del liberale Curzio Corboli d’Urbino, fu depositario della fiducia di Pio IX, che apprezzava i suoi rari talenti e la sua amicizia, fu incaricato di missioni delicatissime presso il Re di Sardegna e presso altri principi italiani; I 176, 178, 196; II 12, 26, 33, 110.

Corea (anfiteatro); I 55, 58, 165.

Corese; I 93.

Corcelles, inviato francese al campo; II 88, 89.

[p. 144 modifica]Corneto: I 128; II 58.

Corsi, farmacista: I 176.

Corsica; II 122

Corsini principe Tommaso, Senatore di Roma nell’anno 1848; fu molto accetto a tutta la classe popolare, che l’annoverava fra i suoi; I 181, 185, 202, 203, 205; II 6, 11, 14, 40, 47, 49, 59, 60, 61, 62, 67.

Corsini di Laiatico: II 16.

Costantini Santo; II 130.

Costantinopoli; II 37.

Costituente; II 60 e sg.

Costituzione negli Stati italiani; II 9 e sg.

Cristaldi, monsignor tesoriere; I 62.

Cristina, regina di Svezia; I 51, 133.

Cubières, comandante le truppe francesi in Ancona; I 111

Curuli, conte; I 120


Dandini cardinale; I 77.

Dandini de Sylva, assessore di Polizia; II 119.

D’Andrea cardinale; II 133.

D’Avelli monsignore, presidente del Consiglio di Censura; II 97.

Dazio doganale; 167 II 136.

De Andreis, deputato alla Costituente Romana, inviato al Quartiere generale francese; II 91.

De Angelis, comandante civico; II 61.

» curiale I 105.
» I 165.

De Eleuteriis, fondatore della congregazione dei Virtuosi: I 117.

De Felici Antonio; II 134, 135.

De Ferrari; I 153.

deficit; II 118, 121.

De Gironda, cancelliere di legazione; II 89.

De Gregorio, cardinale penitenziere; I 76, 83, 125.

Del Bufalo, marchese, primo conservavatore e membro della Commissione che doveva proporre un piano di amministrazione municipale in Roma; I 185.

Del Cinque cav. Ferdinando, eletto membro della Commissione predetta; 1 18S.

Del Drago Urbano, marchese, eletto senatore di Roma nel 1851; II 115, 119.

Del Grande Natale, volontario romano nella guerra nazionale contro l’Austria; morì nella battaglia di Vicenza dove la prima legione, che egli comandava, combattè valorosamente; II 38, 48, 49.

Della Ferronais conte; I 75.

Della Genga cardinale; II 29, 46, 95.

Della Porta, monsignore, cameriere segreto di S. S. Gregorio XVI e Pio IX; I 82, 178.

Della Somaglia cardinale; I 10.

De Luca, Vescovo di Aversa; I 178.

De Montesquieu, inviato straordinario di Luigi Filippo Re di Francia; I 74, 75.

De Staël M.me baronessa; I 33.

De Rossi cavaliere; I 120.

» avvocato, ministro di Grazia e Giustizia; II 30, 33, 47, 67.

destituzioni; II 105, 106.

deviazione del fiume Aniene; I 126.

D’Harcout, inviato francese presso la S. Sede; II 39.

Diamilla Gaetano; II 101.

Diario di Roma (Cracas); II 8, 114.

difesa di Roma; II 77 e seg.

Di Pietro monsignore; I 78.

disoccupati; II 26.

divieto di fumare; II 116, 117, 118.

divisione dello Stato Pontificio; II 113.

dogma dell’Immacolata Concezione; II 132.

Domeniconi (compagnia comica) II 100

Donizzetti; I 152.

[p. 145 modifica]Donnini, cardinale; I 80.

dono di Genova a Roma; II 25.

Doria, cardinale; I 77.

» Principe Filippo, Conservatore, fu fatto ministro delle Armi nel maggio del 1848; I 185, 202; II 5, 30, 31, 33 34, 41.

duello; I 122, 152, 153.

Durando Generale, comandante le truppe pontificie nella guerra nazionale d’Italia, nelle campagne del Veneto; II 38, 41.


Egitto; I 158; II 126.

Epidemia; I 16, 17.

Ercoli, merciaio; II 117.

Esequie pel maestro Bellini, I 127.

» per Madama Letizia Bonaparte I 128
» pel Senatore Altieri; I 119.

Esposizione d’arte; I 71, 90, 111, 151, 166, 167, 186.

Evangelisti Marco, cancelliere di tribunale: II 118.


Fabbri Odoardo, pro-legato di Urbino, fatto ministro dell’Interno; II 45, 46, 47.

Fabbris, scultore; I 133.

Faenza; I 109; II 82.

Falcone (Osteria); II 133.

Falconieri (casa); I 40.

Falvaterra; I 137.

Fanghella: I 165, 166.

Fargna, marchese, conservatore; I 202.

Farina, colonnello, membro del Consiglio militare; II 97.

Fea Carlo, archeologo illustre ed autore di un numero grandissimo di monografie riflettenti la storia artistica della Roma antica; I 46, 128.

Federico Guglielmo, Re di Prussia; I 56.

Feoli; I 153.

Ferdinando IV di Borbone, Re di Napoli; I 9, 10.

Fermo; I 91, 111.

Ferrara; I 94, 99, 102, 107, 130, 132, 194, 195, 202; II 42, 43, 44, 46, 52, 53, 70, 72, 80, 81, 84.

Ferrari, Generale, comandante i volontari Romani contro gli Austriaci nella guerra del Lombardo Veneto; morì in Roma, mentre alle mura si combatteva contro i Francesi che avevano assediata la città; II 32, 37, 38, 66, 80.

Ferrari mons; II 131.

Ferreri, Monsignore: inviato da Pio IX a Costantinopoli, ritorna corico di doni; II 37, 38, 39.

Ferretti, cardinale, legato di Pesaro ed Urbino fatto Segretario di Stato da Pio IX; I 180, 190, 191, 192, 193, 201; II 8, 27, 28, 46.

Ferretti, avvocato, processato per trasgressione alla legge di sanità; I 17, 18.

Ferri, Monsignore, delegato di Perugia; I 98.

Fesch cardinale, fu Ministro plenipotenziario in Roma di S. Maestà l’imperatone dei Francesi; I 22, 26, 36, 77, 128, 147, 148.

Fiano (Duca di); I 143.

» (Giardini): I 30.

fiera di Siniag1lia; I 119.

Fieschi, Legato di Pesaro-Urbino; I 191.

generale Filangeri, generale napoletano; II 50.

Fioravanti, maestro di musica; I 54.

» sottotenente pontificio; I 103.

Firenze; I 88, 94, 95, 123, 124, 174; II 76.

Fiumicino; II 80.

Felicaldi, monsignore, delegato di Fermo; I 91.

Foligno; I 87, 98.

[p. 146 modifica]fontana di Montecavallo; I 45, 46

fontana dì Piazza Colonna; I 72, 73.

Forlì; I 91, 96, 97, 102, 105, 106, 108, 109, 172, 180; II 21, 47, 129.

Fornari cardinale; II 117.

Forte S. Angelo; v. Castel S. Angelo.

Forte Urbano; I 75.

Fossombrone; I 112.

Francesco di Girolamo; v. canonizzazione.

Francesco I, Imperatore d’Austria; I 53, 54, 55.

Francesco Giuseppe, Arciduca d’Austria; II 60.

Francia; I 9, 13, 26, 34, 43, 74, 76, 83, 100, 101, 108, 110, 111, 112, 123, 126, 128, 135, 177: II 15, 16, 23, 46, 50, 52, 56, 72, 80 v. anche intervento francese

francobolli; II 120.

Francofort; II 52.

Francolino; I 130.

Franzoni cardinale; I 176; II 133.

Frassinelli, abate; I 193.

Frascati; I 36, 135; II 80.

Frattini, Mosignor Arcivescovo; I 52.

Frattocchie; II 41, 80.

Freddi, tenente colonnello dei carabinieri pontifici; I 192.

Fries, tenente colonnello delle milizie pontificie; I 40.

friggitori; I 186.

Frimont, comandante l’armata Austriaca nello Stato Fontificio; I 95, 96, 107.

Frosini monsignore, prefetto dei S. P. Apostolici; I 51.

Frosinone; I 45, 110, 132, 137; II 79, 84.

fuga di Pio IX; II 56, 58.

funebri augusti; I 15, 16, 52, 53.

funerali pei morti di ferro austriaco II 7, 9.

Funchal (conte di); I 120.

Furlo; I 98.

Fusconi dottore, inviato dal Consiglio dei Deputati a Pio IX, in Gaeta; II 59.

Gabrielli, cardinale. Segretario di Stato, durante l’occupazione Francese dello Stato pontificio; I 40.

Gabrielli giovane di S. Spirito; I 85.

Gabrielli D. Pompeo fece parte del primo ministero laico, nominato da Pio IX; I 190, 196, 198; II 8, 97.

Gabussi, deputato alla Costituente Romana; II 67.

Gaeta; I 122; II 57, 58, 59, 71, 78.

Gagarin, Principe, ministro di Russia presso la S. Sede; I 79.

Gaggiotti, direttore delle Armi; II 47.

Gaioni, addetto al Tribunale del Governo; I 163.

Galassi generale pontificio; I 95, 130.

Galeffi, cardinale camerlengo; I 77, 82, 83, 126.

Galeotti avvocato, ministro di Grazia e Giustizia; II 61, 67.

Galletti avvocato Giuseppe; (1798-1S73) ebbe gran parte negli avvenimenti del 1848 1849; la sua vita fu tutta una aspirazione alla patria libera; I 170; II 17, 28, 30, 32, 50, 51, 54, 55, 56, 57, 61, 62, 63, 69.

Galletti, Cardinale; I 82, 126 leggi Galeffi card.

Galletti Bartolomeo, maggiore civico; I 170, 171, 197; II 43, 44, 51, 68, 79.

Galli Angelo, pro-ministro alle Finanze; lasciò fama di dissipatore; II 96, 109.

Galli, avvocato criminale, arrestato per ragioni politiche; I 93.

Gallieno, colonnello civico; I 53, 61, 91.

Gamba, deputato di Ravenna alla Costituente Romana; II 53.

[p. 147 modifica]Gambassini, modellatore; I 187.

Gamberini, cardinale; I 116.

Garibaldi Giuseppe: II 60, 78, 79, 80, 81, 85, 86, 87, 90, 91, 92.

Garibaldi, Monsignore, nunzio pontificio a Napoli; I 178.

Garnerin M. areonauta; I 19.

Gas illuminante v. illuminazione.

Gavazzi (padre) barnabita; fu l’oratore che maggiormente piacque al popolo romano nei giorni della Rivoluzione del 1848-49; II 9, 11, 58.

Gazzetta di Roma; II 8.

Gazzola, pubblicista repubblicano, ex monsignore; II 107.

cardinale Gazzoli, Monsignore, prolegato a Forlì e poi Cardinale; I 78, 83, 97, 180; II 54, 117.

Gemeau, comandante l’armata francese in Roma; II 108, 109, 116, 122, 123, 124, 125.

Gennarelli, membro dell’Accademia di Archeologia benemerito della storia di Roma; I 169, 170.

Genova; I 123, 124, 130, 204; II 35, 41.

Genova (Duca di); II 42, 138.

Genzano; I 196; II 52, 107, 119, 130.

Germania; I 12; II 27, 136.

Gescomilli; I 103.

Gesuiti; I 15; II 18, 21, 23, 27, 103.

Ghetto; I 143, 170; II 27, 52.

Ghislieri, ministro Imperiale austriaco, presso la S. Sede; I 10.

Giansanti, avvocato, ministro di Grazia e Giustizia; II 96.

Giardino di Malta; I 157.

Gioberti Vincenzo; II 34, 35, 36, 37.

Giraud (Vascello di); I 42.

Giunta provvisoria di Stato; I 43, 60, 63.

Giuseppe della Croce; v. canonizzazione.

Giustiniani, Principe, Grande di Spagna; I 58.

Giustiniani cardinale; I 80, 82, 83; II 24.

Gizzi cardinale, rappresentò la parte democratica più avanzata nel Collegio dei Cardinali, e spinse Fio IX nella via delle riforme; I 172, 176, 177, 178, 180, 189, 190, 197; II 39.

globo areostatico: I 19, 20.

Gnoli, avvocato dei poveri; II 110, 111.

Goito: II 35.

Gousset cardinale; II 116.

Gozzani; I 72, 79.

Grandoni Luigi, mercante di campagna, tenente civico, aveva partecipato alla campagna del Veneto nella legione romana; fu accusato dì aver preso parte all’uccisione di Pellegrino Rossi; II 130

Granduca Michele di Russia; I 54.

Granduca di Toscana; I 197; II 70, 120.

Grassellini monsignore, prolegato; I 176, 192.

Graziosi abate; I 197.

Gregorio XVI; I 82, 89, 140, 126, 175, 176, 178; II 126, 129.

Grimaldi monsignore, Segretario di Consulta; I 101.

Grottaferrata; I 17.

Guardia Nobile; II 75.

» Svizzera; II 54.

Guarini conte; fu ministro dei Lavori pubblici ed ebbe altri incarichi; II 47, 49, 51.

Gubbio; I 149.

Guiccioli conte Ignazio, ministro delle Finanze durante la Repubblica; II 70, 73.


Hautpoul, comandante in capo dell’armata francese in Roma; II 100.

Hannover; I 177.

Herbin, comandante le truppe italo-franche in Roma; I 41.

Hertzan cardinale; I 10.

[p. 148 modifica]Illuminazione a gas; I 161, 163; II 128.

Immagine miracolosa; I 162, 163.

Imola II 37, 82.

Imperatore di Russia; I 173, 174, 179.

incendio; I 58, 59, 146.

incoronazione burlesca; I 68.

infezione dell’uva; II 119, 125.

Inghilterra; I 45, 51, 100; II 15, 50, 91.

Innocenzo XIII; I 133.

Innsbruck; II 34, 39, 49.

intervento austriaco; I 92 e seg.; II 46 e seg., 71 e seg.

» francese: I 110 e seg.; II 77 e seg.
» Napoletano II 80, 85.
» Spagnuolo; II 80, 101.

Intonti, ministro di polizia in Napoli; I 88.

invasione dello Stato della Chiesa; I 35.


Jacobini Camillo, ministro dei Lavori pubblici, Agricoltura e Commercio dopo il ristabilimento del Potere Temporale: si deve a lui la costruzione del grandioso ponte che unisce Albano all’Ariccia, ed a lui altre opere non meno importanti; II 97.

Jacovacci, impresario teatrale; I 152.

Janni colonnello, membro del Consiglio militare; II 97.

Janni monsignore; II 58.

John (St.); I 122


Kalber-Matten, ministro delle armi; II 105, 106, 113.

Kevenhüller (conte di) ambasciatore d’Austria in Roma; I 22, 23, 24, 25, 26.


Labradio (Marchese di); I 120.

La-Grua Antonio, paratore: I 102, 122.

Lambruschini cardinale; Segretario di Stato nel pontificato di Gregorio XVI; I 16, 128, 130, 135, 130, 173, 174, 175, 176, 178, 181; II 29, 46, 55.

Lancellotti, principe; I 182.

Lanci abate, professore di lingua araba; I 172.

Latour, ministro delle armi; II 48, 52.

Latour-d’Avergne; II 88

Laureani Mons. primo custode della Biblioteca Vaticana; II 101.

Lauri, ministro delle Finanze; II 47.

Lavabi Carlo, gesuita; II 21.

Lazzarini, colonnello pontificio; I 88, 91, 100, 110, 116.

Lazzarini, ministro di grazia e giustizia; II 70, 73.

Lazio; I 36.

Legazioni; I 9, 10.

Leone XII; I 60, 63, 64, 65, 67, 78, 133.

Leopoldo, arciduca dì Toscana; I 54.

Lepri; II 127.

Le-Roux, prefetto di Polizia: II 98.

Lesseps: II 82, 83, 84, 85, 86, 88, 89.

Lisbona; I 120; II 132.

Litta Giulio, conte; II 109.

Livorno; I 17, 123, 124, 132; II 49, 60.

Lombardia; II 20, 75, 110.

Londra; II 43.

Longhi marchese, presidente di Rione: I 90, 134.

Lorenzini, medico chirurgo; I 131.

Loreto; I 12, 14, 97.

Lorini comandante le truppe pontificie in Ancona; I 114.

Lovatelli, ministro delle Armi; II 49.

Lucidi, monsignore economo della fabbrica di S. Pietro; II 23.

Lucciardi, monsignore; II 49.

Ludolf, ministro del Re di Napoli; I 165: II 39, 42.

[p. 149 modifica]Lugo; I 109.

Luigi XVI; I 32.

Luigi Filippo, Re di Francia; I 74, 85; II 15.

Lunati avv. Giuseppe; fu più volte ministro; I 197; II 30, 33, 55, 59, 94.

Luneville; I 23.

Lunghezza; I 113.

Lupi, dottore; I 85, 101, 115.

Lutzow, ambasciatore d’Austria; II 32, 33.


Macchi, cardinale; I 178, 191.

Macerata; I 12, 35, 37, 88, 89.

Madonna di Loreto; I 12, 13, 14.

Madonna del Parto; I 91; II 119.

Magalotti, commissario di Polizia; 113.

Magazzari, maestro di musica; I 190; II 55.

Magnetismo; II 123.

Mai cardinale; II 46.

Malakoff; II 136.

Malta; II 32.

Manara Luciano, comandante la legione italiana, morì combattendo a Villa Spada nel 30 Giugno 1849: II 91, 93.

Mancini; II 35.

Mamiani Terenzio: II 30, 33, 37, 42, 45, 56, 57, 59, 61.

Mangelli, monsignore pro-Legato a Ferrara; I 78.

Manfredonia; I 131.

Mantova; I 84; II 10, 23, 56, 44.

Marche; I 26, 97, 100.

Marchegiani; I 13.

Marchetti Lorenzo scrittore di tragedie di qualche ingegno, ma molto squilibrato; I 68.

Marchetti conte; Ministro degli affari esteri; II 30, 37.

Marca; I 35, 37, 41, 135, 136.

Marco Cardinale; I 80.

Marconi, (signora) cantante; I 54.

Maremme: I 123.

Marianna Arciduchessa d’Austria; I 22.

Marianna Carolina - duchessa del Chiablese; I 47, 48, 54.

Maria Anna Clotilde di Francia, moglie di Carlo Emanuele IV; I 14.

Maria Luisa di Borbone, ex regina di Spagna; I 51, 52, 53.

Mariani, deputato di Roma alla Costituente; II 61, 67, 70, 91.

Marini cardinale; I 191; II 47, 133.

Marino; II 80.

Mariscotti Augusto; I 152, 153.

Marittima (Provincia di); II 116.

Marsi, colonnello civico; II 67.

Marsiglia; II 50.

Martignoni, locanda; I 68, 105, 120, 160.

Masi Luigi, caldo patriota ed illustre porta romano; II 62, 65.

Massena Maresciello, comandante dell’armata francese in Italia; I 36.

Massi, monsignore vescovo di Gubbio; I 149.

Massimo, cardinale; I 187, 196; II 7, 8.

Massimo, principe; I 182; II 61; v. anche Roviano (principe di) e Rignano (duca di)

Mastai-Ferretti, cardinale, vescovo d’Imola eletto papa col nome di Pio IX; I 177.

Mastai-Ferretti conte, deputato di Pesaro; I 200.

Mattei cardinale; I 176, 178; II 29, 118.

Matteucci monsignore; II 124.

Mazzacurati di Bologna; I 153.

Mazzani, professore di meccanica; II 9.

Mazzini Giuseppe: II 73, 75, 89.

Mazio Benedetto; I 117.

Mazio Giuseppe, direttore della Zecca; II 101.

Mazio Paolo, declamatore; I 180.

[p. 150 modifica]Medici, monsignore, maestro di camera pontificia; I 178.

Melara, comandante le truppe volontarie repubblicane, morì combattendo in difesa di Roma; II 75, 81, 86, 95.

Meli, medico; I 115.

Menicocci Innocenzo Maria, processato per falsificazione di rescritti; I 49 50.

Merolli commerciante; I 113.

Mertel, monsignore Teodolfo; II 12, 59, 96, 102.

Messina; I 167; II 50.

Metternich (principe di); II 19.

Mezzacapo Generale: II 83, 85.

Mezzofanti, cardinale; I 174, 175; II 17, 25, 74.

Micara, generale dei Cappuccini; I 63, 176, 178.

Miguel, ex Re del Portogallo; visse in esilio in Roma, menando vita non molto regolata; I 120, 125, 126, 147, 184.

Milano; I 120; II 20, 21, 22, 23, 40, 48.

Milizie Italo-franche; I 34, 41.

Millesi tenore; I 120.

Minardi; I 192, 193, 195.

» pittore; II 134.

Minghetti Marco (non Giuseppe) II 17.

Ministero di Polizia soppresso; II 51.

Minton (lord); II 111.

Miollis, comandante in capo le truppe Italo-franche in Roma; I 26, 27, 28, 29, 38, 40, 41.

Modena; I 75, 83, 84, 93, 94, 109; II 20, 21, 22, 81.

Modena (Duca di); I 185.

Mondragone (Duca di); I 19, 20.

Moneta; II 117.

Monge, commissario del Direttorio; I 12.

Montalbert (conte di); II 113.

Montanari Leonida; I 64.

Montanari professore, ministro del Commercio; II 51.

Montani, contessa; I 61.

Montagnola; I 163.

Monte Cavallo; I 15, 31, 38, 41, 43, 44, 62, 76, 77, 81, 82, 90, 92, 105, 125, 135, 140, 141, 176, 178, 179, 180, 189; II 11, 18, 22, 24, 28, 29, 30, 31, 35, 45, 46, 48, 54, 60, 78, 96.

Monte Cave; I 55.

Monte Citorio; I 31, 63, 145, 147, 199; II 44, 66, 69, 126, 127, 132.

Monte Mario; II 85.

Monteporzio; I 135.

Monte S. Giovanni; I 137.

Monte Savello; I 189.

Montreal, generale francese; II 125.

Montrichard, generale francese; I 35.

Monumenti Amaranziani; I 48.

Morandi monsignore pro-governatore; I 192, 193, 196; II 56.

Morichini, monsignore fu ministro delle Finanze e lasciò buona fama di se; I 194; II 17, 26, 27, 35, 39, 42.

Morichini dottore; I 75.

Moricone; I 121.

Moscati, Commissario del Direttorio; I 12.

Mugnoz, stampatore; II 124.

Municipio (istituzione del); I 199.

Murat Gioacchino; I 43.

Museo Vaticano; I 45, 48, 174.

Musignano (Principe di); II 104, 105, 106.

Muzzarelli, capitano dei Dragoni; I 172.

» monsignore C. Emanuele; gettò la mantelletta e passò al partito popolare affrontando impavido i danni cui certo andava incontro; I 99, 105; II 36, 39, 40, 55, 59, 61 67, 70, 73.

Napoletani; II 10.

Napoli; I 33, 41, 55, 88, 110, 122, 123, 128, 131, 132 135, 136, 137, [p. 151 modifica]138, 145, 154, 160, 163, 166, 178; II 8, 9, 10, 33, 38, 39, 42, 50, 66, 85, 10,, 126, 127, 130, 131.

Napulioni, arrestato per ragioni politiche; I 105.

Nardoni, tenente colonello dei carabinieri; II 110, 111.

Narducci Teresa; II 105.

Narni; I 88.

Naro Cardinale; I 77.

Natali ab. Pietro, processato per falsificazione di rescritti; I 49, 50.

Nerone v. sepoltura.

Nesselrode (conte di) ministro di Russia; I 173.

Nettuno; I 16, 147.

Nicolai presidente di Lione; I 65.

Nimes; I 123.

Novara; I 166; II 75.

Novendiali; I 77, 79, 176, 177.

nudità velate; II 113, 114.

Nugent, comandante l’Esercito Austriaco: I 43.

Nunziatina (Monastero); I 148, 149.

Nuova York; I 166.

Nuschi, capo dei rivoltosi; I 95.


Obelischi di granito del Sempione; I 150, 156, 157.

Occupazione austriaca; I 195 e seg. II 42 e seg.

» francese; I 110 e seg. II 92 e seg.

Odescalchi, cardinal vicario; I 78, 123.

» Don Pietro; I 169, 170; II 36, 39, 102.

Olgiati monsignore, presidente dell’Ospizio S. Michele; I 62.

Olivetti; I 175.

omaggio degli Ebrei: I 185; II 14.

Opizzoni cardinale; I 79, 83, 84, 87, 88, 96, 109.

Ordinamento del comuni; I 103; II 113.

Ordine di S. Gregorio; I 107.

Orengo; II 117.

Organizzazione del municipio di Roma; II 114.

Orfei avvocato dei poveri; II 111.

Orioli cardinale; II 12, 30, 53.

Orleans (Duca d’); I 74.

Orsini principe; I 119, 185, 190; II 57, 98, 105, 113.

Osimo; I 90, 91; II 27, 35.

Ospedale della Consolazione; I 130, 141.

» S. Galla; I 140.
» di S. Giacomo; I 139.
» di S. Giovanni; I 174.
» della Lungara; II 135.
» di S. Spirito; I 130, 139, 140, 155; II 120.

Ospizio di Termini; I 154, 163; II 68, 103.

» S. Michele; I 62, 124, 147; II 66, 68.

Ostini cardinale; I 181, 187; II 12.

Otricoli; I 88, 160.

Oudinot, comandante le truppe francesi, che assediavano Roma; II 77, 82, 83, 85, 86, 90, 91, 92, 93, 94, 95, 97.

Overbeck pittore; I 151.


Pacca cardinale, Segretario di Stato di Pio VII, accompagnò il papa nella sua deportazione in Francia; I 27, 40, 77, 80, 91, 83, 165.

Pace, uccisore del tenente Nardoni; II 111.

Pacifici monsignore, Segretario delle Lettere Latine; I 176.

Pacifico da S. Severino; v. canonizzazione.

Padova; II 37.

Paganini; I 54.

Paiella, Segretario del Comune di Roma; I 204.

[p. 152 modifica]Palazzo Accorimboni; I 124.

» Altieri; II 6, 10.
» Apostolico; I 38, 48, 52; II 53, 54.
» Barberini: I 38, 51.
» Boncompagni; II 127.
» Borghese; I 130, 131, 182.
» della Cancelleria: II 37, 43, 54, 66, 69, 77.
» Capranica; I 57.
» Cenci; I 143, 151.
» Chigi; I 130.
» Colonna: I 14; II 34, 46, 66, 87, 93, 115, 133, 136.
» dei Conservatori; I 55.
» Doria; I 41; II 104.
» Ercolani; I 25.
» Farnese; II 10.
» Fiano; I 30 134.
» Firenze; II 13, 119.
» del Gallo; II 56.
» Giustiniani; I 203.
» Grazioli; II 5.
» Lavaggi; II 119, 151, 153.
» Madama; II 56, 87, 104, 121.
» Odescalchi: II 87.
» Paganica; I 47, 48.
» Piombino; I 85.
» Ruspoli; I 30, 37, 163, 200; II 95.
» Salviati; II 66.
» San Marcello; I 192; II 126.
» Simonetti; II 126.
» Sinibaldi; I 129.
» Spada; I 186.
» di Spagna; II 132, 133.
» Theodoli: II 15, 28.
» Vaticano:; I 13, 20, 33, 43, 55, 89, 92, 186; II 6, 51, 131, 134.
» Venezia; I 22, 26, 146; II 14, 19, 20, 74, 75, 85.

Palermo; I 136, 138; II 69, 123.

Palestrina; II 80, 51, 134.

Palestrina (Principe di); I 107, 194; II 58, 59, 96, 135; V. anche Barberini.

Paliano; II 135.

Pallavicini, marchese, accademico; I 108

Pallavicini, monsignore, maggiordomo; I 194; II 41.

Pallotta, cardinale; I 177.

Palmi, abate; II 55.

Palo; I 112, 136; II 56, 81.

Pandolfi, monsignore, maestro di camera; I 82.

Pandolfini, console di Toscana; II 13.

Pantano; I 113.

Paolucci marchese de’ Calboli, inviato dall’Alto Consiglio al Papa Pio IX, in Gaeta; II 59.

Pareto marchese, ministro del Re di Sardegna; II 15.

Parigi; I 19, 20, 39, 43, 73, 74, 112, 115, 127; II 14, 15, 16, 34, 40, 41.

Parisani conte; I 81.

Parma: I 93, 110.

Parma (Duca di); II 130.

Pasolini conte Giuseppe; fece parte del primo ministero laico nominato da Pio IX; II 11, 17, 36.

Pasquali, inviato dal Municipio Romano presso il Generale Oudinot; II 91.

Pasqualini decano del Card. Fesch; I 88.

Passetti, bidello della Biblioteca Barberini; I 127.

Patrizi cardinale; I 175; II 107, 131, 133.

Patrizi marchese, comandante civico, combattè a capo del suo battaglione nelle campagne del Veneto; I 191; II 19, 22, 32, 38, 40, 52, 74.

[p. 153 modifica]Pavia; II 9.

Pedicini cardinale; I 82.

Pelia I 157.

Pelloni Stefano (Passatore); II 115.

Pentini monsignore, uditore di Segreteria; I 68; II 6, 13, 17.

Peretti professore di Farmacia pratica all’Università; I 160; II 106.

Perfetti, assessore alla Polizia; II 47.

Perna Giuseppe, mercante; I 59.

Perugia; I 87, 95, 96, 98; II 46, 121.

Perusso della Maddalena (padre); II 135.

Pesaro; I 84, 98, 111, 172, 190; II 46, 84.

Peschiera; II 35.

petardi (esplosione di); II 115.

Petrini (locanda); I 124.

Piacentini avvocato, ministro di Grazia e Giustizia; II 94.

Pianciani conte, deputato all’Amministrazione del Debito Pubblico; I 87, 103.

Piatti monsignore, Vicegerente; I 147.

Piazza S. Agostino; II 69.

» S. Apostoli; I 51; II 26, 63, 64, 108
» Barberini; I 202.
» Bocca della Verità; II 110, 120, 130, 135.
» Borghese; I 200; II 69.
» Braschi; II 116.
» dei Caetani; II 124.
» della Cancelleria; II 36, 53.
» dei Cerchi; I 157; II 119, 129.
» Colonna; I 38, 40, 64, 72, 73, 85, 93, 101, 124, 145, 155, 189, 198; II 10, 21, 22, 26, 56, 68, 76, 80, 92, 93, 104, 121, 123, 125.
» S. Eustachio; I 176; II 21.
» del Gesù; I 103, 124; II 69.
» S. Lorenzo in Lucina; II 43.
» San Marco; 124.
» S. Maria in Trastevere; II 40.

Piazza Mignanelli; II 132.

» Navona; I 64.
» Orfanelli: I 138.
» di Pietra; II 73, 88.
» S. Pietro; I 51; II 11, 21, 52, 77, 78, 94, 108, 122.
» della Pilotta; II 22, 54, 66.
» del Popolo: I 12, 45, 64, 66, 67, 68, 72, 183, 188, 189, 199; II 10, 11, 18, 20, 36, 48, 54, 62, 63, 64, 78, 82, 94, 133.
» di Spagna: I 56, 162, 189; II 15, 18, 26, 133, 134.
» di Venezia; I 51, 103, 189: II 6, 21, 26, 43, 62, 63, 65, 96.

Piccolomini, cameriere segreto di Pio IX; I 178.

Piccolomini barone: I 82.

Piemonte; II 109, 112.

Pieri, professore, inviato dal Municipio romano al Papa Pio IX in Gaeta; II 59.

Piernicoli cav.; I 16.

Pila, monsignore: I 149.

Pincio; I 56, 62, 67, 72, 73, 145, 159, 160, 174, 197; II 111.

Pinelli Bartolomeo ben noto incisore romano; I 121.

Pinelli Pier Dionigi, inviato dal Governo piemontese in Roma per la sistemazione degli affari religiosi; II 111.

Pio II; II 17.

Pio VI; I 9, 12, 46, 69.

Pio VII; I 9, 10, 11, 13, 18, 21, 28, 34, 38, 42, 44, 46, 54, 60, 63, 67, 107.

Pio VIII; I 66, 75, 76, 77: II 122.

Pio IX; I 178, 179, 180, 189, 197, 199; II 6, 11, 23, 27, 29, 10, 35.

pioggia di cenere; I 73.

Piombino (Principe di) Grande di Spagna; I 52.

[p. 154 modifica]Pisa; I 16.

Pisenti; II 123.

Poletti ingegnere; I 147.

Polidori monsignore, segretario del S. Collegio; I 82, 83.

Polidori Luigi; I 48.

Polonia; I 157, 173.

Polveriera; II 9.

Polverosi; I 153; II 117.

Ponte S. Angelo; I 53, 89, 117, 153; II 112.

» di Ariccia; I 187; II 107, 130.
» Felice; II 21.
» Lamentano; I 95, 150; II 88.
» Molle; I 17, 20, 36, 54, 56, 155; II 82, 88, 89.
» Salaro; I 95; II 88.

» Sisto; I 90; II 92.

Pontecorvo; I 37, 136.

Ponte Rotto; I 197; II 126.

Porta Angelica; I 125, 156, 187; II 78, 92.

» Cavalleggeri; II 78, 79, 112.
» S. Giovanni; I 92; II 65, 83, 112, 119, 122.
» S. Lorenzo; I 168.
» Maggiore; I 146, 163, 195.
» S. Pancrazio; II 23, 78, 79, 88, 89, 90, 91, 92.
» Pia; I 157, 158; II 78, 132.
» Pinciana; I 173.
» del Popolo; I 53, 56, 125, 158; II 43, 68, 82, 122.
» Portese; II 78, 88, 89.
» S. Sebastiano; I 55; II 81.

Portici; II 98.

Portella; II 53.

Porto d’Anzio; II 118.

Portogallo; I 120, 128.

Portoghesi; I 137.

Posilipo; I 159.

Potenziani, Marchese; II 102.

Prali, Maggiore, comandante la fanteria; I 39.

Presbourg; I 23.

Presidenza di Roma e Comarca; I 200, 201.

Processione; I 124, 125, 126, 139, 140, 141; II 128.

Proia, sottosagrista; I 175.

Propaganda (Collegio di); II 132, 133.

Protomoteca capitolina; I 159, 169.

Provenza; I 43.

Pugilli, ingegnere; I 105.

Prussia; 38, 56, 100, 108; II 23, 73.


Quattro venti; II 86, 87.

Quirinale: I 21, 32, 41, 46, 53, 65, 66, 81, 82, 105, 109, 135, 177, 187, 188, 192, 201; II 13, 18, 31, 32, 38, 39, 43, 55, 60, 65, 66, 77, 95, 107, 118.


Radetzky; I 109; II 48.

Raffaello Sanzio; I 117, 118.

Raimondi, maestro di musica; II 123.

Rambaldi abate; II 70.

Ravenna; I 75, 83, 94, 102, 106, 110, 171, 172; II 8, 10, 27, 46, 53, 127, 29.

Reali, maggiore della cavalleria pontificia; I 39.

Rebussini, prima donna; II 98.

Recanati; I 14, 111.

Redicicoli; I 168.

Recchi Gaetano, ministro dell’interno; II 17.

Re di Baviera; I 156; II 23, 125.

» del Belgio; II 134.
» del Portogallo; II 134.
» di Spagna; II 126.

Regaldi Giuseppe; I 129.

Reggio di Modena; I 166, 185.

Regno Lombardo Veneto; II 20.

Regno delle due Sicilie; II 134.

Regola; I 203.

[p. 155 modifica]Reliquia rubata; II 17, 24, 25.

Resta, aiutante maggiore delle truppe pontificie; I 39, 91; 93, 153.

Retrosi; II 136.

Rezzi abate Luigi Maria, professore di Letteratura italiano nella Romana Università, accettò di far parte dell’Assemblea Costituente dedicandosi completamente al partito delle riforme; I 127; II 36, 58, 105.

Rezzonico D. Abbondio, Senatore; I 21.

Rezzonico (papa); II 113.

Riario cardinale; I 176; II 12.

Riccardi, medico; I 105.

Ricci Alfonso, capitano dei dragoni; I 88, 100.

Ricci Domenico, chierico beneficiato, processato per falsificazione di rescritti pontifici; I 49, 50.

Ricci Pierino, presidente di Rione; I 65.

Rieti; I 88, 92, 93, 94, 95, 166, 175.

Righetti, cavaliere, sostituto delle Finanze; II 51.

Rignano (Duca di) v. anche Massimo; I 182, 92; II 111, 51, 55.

Rimini; I 62, 91, 105, 108, 171, 172; II 131.

Ripa Grande; I 158, 159 197.

Ristori Adelaide; I 162; II 100.

Rivarola, cardinale; I 41, 78, 117.

Roberti monsignore; II 17, 106

Rocca di Papa; II 134.

Romagna; I 105, 108; II 47, 82.

Ronzi, prima donna; I 120.

Rondinini, conte, membro dell’Alto Consiglio; II 41.

Rosa d'oro; II 98.

Roselli, colonnello civico; si distinse nella difesa di Roma; II 82, 85, 88, 91.

Rosmini, abate; II 55.

Rospigliosi, principe, generale della Guardia Civica; I 203; II 11, 18, 29, 31.

Rossani, monsignore, presidente dell’accademia ecclesiastica; I 176, 177.

Rossetti, comandante le truppe volontarie; II 91.

Rossi, abate, segretario del Nunzio di Firenze: I 95.

Rossi sottotenente delle truppe pontificie; I 91.

Rossi, monsignor Leopoldo; II 128.

Rossi Pellegrino; cercò di richiamare la rivoluzione alla via legale e possibili, ma venne miseramente travolto; I 168, 169; II 51, 54, 56, 119, 130.

Rossini; I 42.

Rostolan, comandante l’armata francese: II 93, 97, 98, 100, 110.

Rothscild; I 74, 115, 118.

Roverella, cardinale. I 10.

Roviano (principe di) Colonnello Civico; I 87; II 58 v. anche Massimo.

Rubini avvocato; I 130.

Ruffo cardinale Fabbrizio; I 13.

Rufini Ildebrando: II 113.

Rusconi Carlo, più volte ministro, occupò molte altre cariche pubbliche sia nei primi anni del Pontificato di Pio IX, come durante la Repubblica; I 194; II 8, 12, 70.

Ruspoli monsignore; I 122.

Ruspoli D. Sigismondo; I 100, 111, 113, 114; II 121, 127.

Ruspoli Enrico; II 121 127.

Russia; I 38, 54, 79, 100, 108, 173, 177. II 41, 73.


Sabbatini, luogotenente criminale di Campidoglio; I 101.

Sabina; I 36.

Sacchetti, marchese, maggiordomo: II 56, 59.

Sacripante, marchese; II 27.

Saffi Aurelio, membro del Triumvirato; II 70, 75, 78.

Saint Cloud; I 74.

Salerno; II 9.

[p. 156 modifica]Saliceti, ministro di Napoleone; I 33.

Saliceti Aurelio, deputato alla Costituente Romana; II 91.

Sanfedisti; I 89, 90.

S. Leo; I 171.

S. Leopoldo; II 119.

S. Pietro (capitolo di); II 10, 18, 76, 114, 118, 126.

Santacroce, principe; I 152, 153, 182.

S. Silvestro (monastero); II 78, 125.

S. Alessandro (corpo di); II 132.

S. Cecilia (accademia); II 123.

Santucci Loreto, minutante di Segreteria: I 54, 178 179; II 106.

S. Uffizio; II 72.

Sapienza; I 63, 98, 115, 184; II 9, 11, 36, 125.

Savelli monsignore; I 176, 201; II 12, 96, 106.

Savigno; I 163, 164.

Savioli abate: I 97.

Savorelli conte; II 117.

Sbarretti monsignore, segretario del Consiglio dei Ministri; I 6, 37.

Scaccia cavaliere. Ispettore delle strade nazionali; I 94.

Scaramucci Conservatore; I 202; II 103.

Scavi; I 48, 130, 146; II 104.

Schwarzemberg card; II 133.

Schieroni - Nulli, prima donna; I 165.

Sebastopoli; II 136.

Seboniano martire; I 153.

Sede vacante; I 64 65; II 77, 82, 176, 278.

Seminario Romano; I 123; II 27.

Sempione; I 150.

Senato; I 199; II 5.

Sepoltura di Nerone; II 106.

Sercognani, comandante le truppe nazionali durante la rivoluzione dell’Italia Centrale nel 1831; I 90, 93, 97, 98.

Sereni avv.; fu fatto ministro di Grazia e Giustizia; II 46, 55, 59.

Serny (locanda); I 56; II 134.

Sette sale; I 187.

Severoli, nunzio pontificio a Vienna; I 25, 68.

Sciarra, principessa; I 150

Scifoni, deputato di Roma alla Costituente; II 67.

Sciopero; I 62, 147.

Schreider pittore; I 186.

Sicilia; II 8, 17, 19, 42.

Siena; I 96, 174.

Silvani, membro della Consulta di Stato; I 203; II 7.

Simeon, segretario della Legazione Francese; I 22.

Simonetti Annibale; II 27, 29, 47.

Sinigaglia; I 98, 129, 167.

Sisto V; I 46.

Società bibliche; I 166.

" nazionale per le ferrovie; I 181, 182.

Soglia cardinale; II 35, 40, 41, 42, 46, 47.

Soldini professore di diritto delle genti; II 105.

Sora; I 136.

" (duca di). I 85, 153.

Soragna monsignore, delegato pontificio; I 87, 88, 98.

Souterman, colonnello svizzero al soldo del pontefice; I 97.

Spada monsignore, decano della Rota; I 68, 159, 196.

Spagna; I 41, 51, 56, 59, 78, 80, 128; II 74, 80, 101.

Spagna ingegnere; I 21.

Specola del Collegio Romano; I 203.

Spilmann (locanda); II 31.

Spina monsignore; I 12.

Spinola cardinal legato; I 163, 176.

Spoleto; I 36, 87, 88, 89, 99; II 116.

Statistica (Ufficio di); I 152; II 122.

Statuto costituzionale; II 18, 19.

Stella monsignore, cameriere segreto di Pio IX; II 98.

[p. 157 modifica]Sterbini Pietro, scrittore e patriota illustre; I 73; II 55, 61, 67, 70, 73.

Stern, architetto; I 46.

Strade ſerrate; I 181, 182.

Stuard (deposito degli); II 113.

Stuart, castellano del forte S. Angelo; II 31, 43, 55.

Sturbinetti, fu fatto Conservatore e più volte ministro; I 202; II 12, 17, 33, 67, 83.

Svezia, (regina di); I 51.


Tadolini scultore; I 186.

Talbot, monsignore e cameriere segreto; II 127.

Tamerlano: I 179.

Targhini Angelo; I 64.

Tariffa Doganale; I 72.

Tallenay (M. de); I 123.

Talleyrand; I 37.

Tamberlich, cassiere al Monte di Pietà; I 82.

Teano (principe di): II 11.

Teatro Alibert; I 29, 54, 84, 164, 182; II 104.

" Argentina; I 53, 187, 190, 199; II 53, 55, 59, 65, 66, 98, 100, 104, 110, 123.
" Metastasio; I 162; II 65, 103, 129.
" Tordinona; I 29, 54, 122, 152, 162; II 6, 10, 12, 63, 65, 66, 68, 104.
" Valle; I 42, 56, 57, 58, 73, 127; II 6, 13, 122

Telegrafo; II 52, 127.

Tenerani, scultore; I 167: II 119

Teresa, arciduchessa d'Austria; I 133.

Terni: I 87, 92, 93, 94, 98, 99.

Terracina; I 12, 16, 43; II 59, 79, 84, 101, 128.

Terranova; I 115.

Theodoli cassinese; I 103.

Ticino; II 48.

Tittoni; II 117.

Tivoli; I 36, 126; II 92.

Todi monsignore; I 145.

Togni crocifero; I 78.

Tolentino: I 45, 99.

Tolone; II 50, 102, 110.

Tor di Quinto; I 190: II 106.

Torino; I 48, 124, 149: II 40.

Torlonia Alessandro: I 87, 103; II 34.

" Carlo; I 205; II 6, 7, 34.
" Giovanni; I 20.
" principe; I 122, 136, 150, 151, 153 156, 157, 163 167, 197; II 26, 53 63, 104.

Torrimpietra; I 113.

Toscana; I 16, 95, 96; II 20, 70.

" (Duca di); II 12, 13, 119.

Tosti cardinale; I 101; II 68.

Tournon, prefetto di Roma; I 44.

Trani: I 131.

Trasmondi dottore Antonio: I 75, 117.

Trasmondi, cantante: I 54.

Trastevere; I 90; II 6, 32, 52, 87, 90, 91, 100. v. anche cholera.

Treviso; II 32.

Tricolore: II 19.

Trieste; II 33.

Trigona (non Frigona) card.; I 138.

Trinità de' Pellegrini; I 96, 187.

Triumvirato; II 75, 76.

Troili conte, guardia nobile: I 79, 82.

" mastro di casa del duca Cesarini; I 17


Udine: I 130.

Ugolini; I 101.

Umbria; II 129.

Ungheria; II 53

Università d'arte e mestieri; I 122.

" Romana; v. Sapienza

Urbino; I 35, 37, 41, 191; II 46.

Ussari napoletani; II 107.


Valadier, architetto illustre, che lasciò in Roma e fuori monumenti [p. 158 modifica]imperituri del suo genio: I 20, 56, 57, 58, 66.

Vaillant. Generale di brigata e membro della Congregazione governativa; II 97, 123.

Valentini, banchiere; I 103: II 26.

Valmontone; II 81.

Vannicelli, cardinale; II 95, 101.

Vannutelli Avvocato, deputato di Roma alla Consulta di Stato; I 186, 194; II 41, 96.

Vascello; I 41; II 86, 87, 90.

Velino; I 94.

Veliti; I 90.

Velletri; I 36, 110, 196; II 79, 80, 84, 106, 107, 119.

Veneto; II 37.

Venezia; I 9, 10, 22, 23, 24, 26, 51, 106, 126, 129; II 50, 58, 63, 64, 65, 67.

Ventura (padre) oratore sacro; sposò nei primi tempi la causa del popolo; I 199; II 57.

Venturi; I 129.

Verdi Giuseppe; I 161, 165, 199; II 12, 65, 66.

Vergani, tenore: I 165.

Veroli; I 137.

Verona; II 23, 44.

Veronica Giuliani; v. canonizzazione.

Vespignani Architetto; I 117.

Vesuvio; I 73.

Via Acquasanta; I 138.

» Appia II 128.
» Babbuino; II 78.
» Bambino Gesù; I 124.
» Borgognona: II 36, 37.
» del Boschetto; I 88.
» Campo Marzio; I 151.
» del Corso; I 30, 53, 84, 105, 181, 189, 197, 199, 200; II 6, 10, 11, 14, 15, 16, 20, 22, 43, 48, 62, 63, 64, 69, 70 78, 104, 124, 129.
» della Croce; II 31.
» di S. Giovanni in Laterano; II 92.

Via Giulia; I 102.

» Madonna di Monti; I 124.
» Macel de’ Corvi; II 10
» Margutta; II 74.
» dell’Orso; I 200.
» Panetteria; I 81.
» Panico; I 89.
» Papale; I 51, 124, 129.
» Palme; II 100.
» Pasquino; II 69.
» della Pilotta; II 22.
» Ripetta; I 183, 197; II 78.
» della Scrofa.
» Quattro Fontane; I 140, 189, 202; II 55.
» S. Andrea delle Fratte; I 192, 193.
» S. Giuseppe a capo le case; 145.
» S. Romualdo; I 140, 200.
» Tor di Quinto; I 190.
» Tre cannelle; I 51, 140, 200.
» Tre Pile; I 54.

Viale, medico; I 131; 139.

» Prelà, nunzio Vienna. II 40.

Vicenza; II 37, 38, 43, 48, 90.


Vicolo dell’Abate Luigi; II 102.

» del Cacciabove; II 128.
» Savelli; I 140.
» Scanderberg: I 81.

Vienna; I 9, 10, 41, 45, 88, 94, 130, 133; II 10, 20, 34, 36, 40, 49, 52, 53, 57, 59

Vigna di Papa Giulio; I 17.

Villa Borghese; I 12, 145, 146, 160, 173; II 44.

» Panfili; II 86.
» Patrizi: II 30, 79.
» Pinciana; I 37.
» Torlonia; I 156, 157.

Viller, generale di divisione; II 108.

Villitard, commissario del Direttorio; I 12.

Vincennes; II 15.

[p. 159 modifica]Visconti Pietro Ercole, Archeologo; I 169, 170.

visite Auguste; I 53 - 56, 168, 173, 174.

Viterbo: I 21, 43, 95, 144, 150; II 58, 124.

Vittorio Amedeo III; I 47.

Vittorio Emanuele I Re di Sardegna I 15.

Vittorio Emanuele II, Re di Sardegna; II 126, 132.

Vizzardelli cardinale; II 13, 25, 30, 51.

Volontari per la guerra nazionale; II 21, 22, 23, 32, 38, 43, 67.

Voltaire; I 33.


Ximenes ab.; II 44.

Welden comandante l’armata austriaca II 46, 49.


Zacchia, monsignore; I 78.

Zagarolo (Duca di) deputato all’amministrazione del debito pubblico; I 101.

Zambianchi segretario dell’Assemblea Costituente; II 128.

Zamboni, colonnello pontificio, tristamente famoso; I 92, 109, 110, 112; II 65, 66.

Zingarelli, maestro di musica; I 54.

Zuccheri, colonnello dei Dragoni; II 49.

Zucchi, generale in capo delle truppe nazionali durante la rivoluzione del 1831, venne poi anmistiato e chiamato da Pio IX a far parte del Ministero Rossi; I 97, 98, 106; II 51, 52, 53, 58.

Zurla card.; I 121.







  1. Nella compilazione del presente indico, ho cercato per quanto era possibile d’essere completo, ma non ho creduto utile però d’includervi quei nomi che nel Diario sono ricordati solo incidentalmente; per alcuni nomi propri poi, poco conosciuti, ma pur importanti, ho aggiunto come promisi qualche noticina biografica.
  2. Il numero romano si riferisce al volume, il numero arabico alla pagina.