Apri il menu principale
298 il milione


ca (comparativo) (63, 147, ecc.) — che

calone (184) — colonne

calzidoni (50) — calcedoni

caramalli (195) — calamai

cargo (131) — carico

carna (55) — carne

cavechie (33) — cavicchi

cavi (71) — capi

caze, cazea (145, 147) — cade, cadea

chi (38 e passim) — che

chieresi (19) — chierici

colfo (250) — golfo

comerchio, cioè el dreto dela mercadanzia (131). — Nel Fr. «coviereqe» lo Yule (i, 25) vede una erronea interpr. di «comereque» o «comare», parola che nel Levante significò «dogana, diritto doganale» . La lezione del Berl. avvalora questa ipotesi. Il Pad. ha: «è una camera dove è quel che rizeve la rendita...»

como (piuxor-) (170) — piú che

conbiado (24) — commiato

conpasso (241) — carta di navigazione

conza (188) — riattamento, riparazione

conzar (184) — acconciare, abbigliare

conzi (172) — ubbriachi

conzonte (55) — congiunte

corozarse (211, ecc.) — corrucciarsi

covro (58) — rame

cremesin (21) — specie di tessuto

cuitato (39) — raccontato

cuori (109) — cuoi


dagandose (147) — dandosi

dalmazio (2) — danno

dapoi (95), dapò (163), dapuò (146, ecc.) — dopo, dopochè

de fin che (137) — finchè

deficada (249) — edificata

de presente (109) — tosto

de questo (43) — oltre a questo

demestezi (230) — domestici

deno (21) — devono

depoi (65) — dopo

desmentegado (139) — dimenticato

diaspri (50) — v., nella prima parte, «diaspido»

diè (84) — deve

diebano (82) — devano

digando (217) — dicendo

disèsemo (168) — dicemmo

diversati (luoghi) (148) — selvaggi

doapassa (231) — due passi

doatanto (1) — due volte tanto

doia (126) — doglia

dòmada (220) — settimana

doman (la-) (120) — mattino

domentre che (103) — (Fr. endementiers qe) mentre che;

domentre sono (168) — mentre sono

dovra (184) — adopra

dubio (214) — paura

duxevano (226) — conducevano


è (3, 58, ecc.) — io

eba (145) — abbia