Apri il menu principale

Pagina:Polo - Il milione, Laterza, 1912.djvu/85


il milione 71


che questo sará loro presentato da dovero nell’altro mondo, cioè a’ loro figliuoli. E quando questo è fatto, egliono si tengono per parenti e per amici, come se i loro figliuoli fossero vivi. Ora v’abbiamo contate l’usanze e gli costumi de’tarteri: ma io non v’ho contati1 degli gran fatti degli Gran Cani e di sua corte; ma io ve ne conterò in questo libro, ove si converrá. Or torneremo al gran piano che noi lasciammo quando cominciammo a ragionare de’ tartari.

  1. Berl. del Gran Can signor de tuti i tartari.