se non lo vedi, clicca qui!
Benvenuto su Wikisource!

Ciao Paperoastro, mi chiamo OrbiliusMagister e ti do il benvenuto su Wikisource, la biblioteca libera!

Per iniziare la tua collaborazione, leggi come prima cosa cos'è Wikisource, la pagina delle linee guida ed i manuali contenuti nella sezione aiuto. Se hai domande, dubbi o curiosità non esitare a chiedere al Bar, a un amministratore, a me o a qualsiasi utente vedessi collegato seguendo le ultime modifiche.

Buon lavoro e buon divertimento.


Risultati del concorso per il 15º compleanno di WikisourceModifica

Carissimo Paperoastro,

Grazie per il tuo contributo a Wikisource. Grazie alla tua opera e a quella di tutti gli altri partecipanti, abbiamo riletto ben 4937 pagine in soli 14 giorni: la comunità solitamente impiega mesi a rileggere quel numero di pagine! La tua presenza ha reso questo compleanno di Wikisource una festa fantastica, e speriamo che anche tu ti sia divertito. Grazie anche per aver pazientemente aspettato l'annuncio dei vincitori: è finalmente giunto il momento tanto atteso :-)

Vai a questa pagina per sapere chi ha vinto!

Ma vogliamo ricordarti che Wikisource non finisce qui: il progetto di una biblioteca digitale libera e collaborativa si nutre di contributi quotidiani, di utenti generosi come te. Per cui sei ufficialmente invitato a rimanere e a collaborare con noi, quanto vuoi, quando vuoi; non c'è nessun obbligo. Quando hai un dubbio puoi sempre scrivere al Bar o a uno di noi utenti.

Infine ci piacerebbe sapere la tua opinione sul concorso: ti è piaciuto? Hai idee per migliorarlo? E' stato semplice partecipare? Scrivici pure quello che vuoi (critiche e suggerimenti) a questa pagina.

A presto, e grazie ancora di aver festeggiato con noi!

εΔω, 01:55, 26 dic 2018 (CET)

Ipertesto e TiraboschiModifica

Ciao, Paperoastro, ti chiedo un grandissimo favore: quando porti una pagina al 100%, tempo e voglia permettendo, riesci ad inserire qualche prezioso link, tipo autore citato, testo citato? Grazie e buon divertimento :) --Xavier121 15:59, 16 feb 2019 (CET)

Ciao @Xavier121, grazie del messaggio. In effetti davo per scontanto che i testi SAL75% fossero già con i link a posto... Ne approfitto per farti una domanda: bisogna linkare ogni occorrenza, oppure basta la prima? --Paperoastro (disc.) 21:52, 16 feb 2019 (CET)
la prima --Xavier121 23:28, 16 feb 2019 (CET)

Attenzione al template FIModifica

Il template {{FI}} è una cosa delicata. Per consentire alcuni "trucchi" come il floating-center, il suo codice non deve contenere nessun "blocco" html (div, table, nemmeno p....) nè template che generino blocchi html. Per la formattazione delle didascalie è molto opportuno usare il parametro tstyle, che però non fa che infilare in un tag span un po' di css. Didascalie graficamente elaborate, come quelle nella famosa pagina 9 di cui abbiamo parlato in bar.... sono un po' difficili da ottenere.

Nel caso di immagini come quelle, dove non c'è necessità nè di float left/right nè di floating-center, non ci sono effetti collaterali; ma se ci fosse stata la necessità..... ti sarebbe venuta una cefalea c ercando di impedire che il testo "si rompa" attorno all'immagine.

Tieni conto che un sostituto funzionalmente buono del tag <div> è <span style="display:block"> o simili. Personalmente se mi capita semplifico la formattazione della didascalia :-( (e, con riferimento al messaggio precedente.... qualche AutoreCitato lo salto, e non escludo di aver linkato qualche autore sbagliato.... o_O Non fidarti troppo dei miei SAL 75%)--Alex brollo (disc.) 23:36, 2 mar 2019 (CET)

Grazie dei preziosi consigli! In effetti la tavola III avrebbe bisogno di un floating-center funzionante... Vedo di semplificare la didascalia come suggerito, oppure di usare una marea di &nbsp; ;-) Per quanto riguarda Tiraboschi, sto già facendo più attenzione ai testi e agli "AutoriCitati". Devo dire che le correzioni sono molto poche, anche se a volte trovo parentesi chiuse al posto del punto e virgola... ;-) --Paperoastro (disc.) 23:51, 2 mar 2019 (CET)

Community Insights SurveyModifica

RMaung (WMF) 16:34, 9 set 2019 (CEST)

Reminder: Community Insights SurveyModifica

RMaung (WMF) 21:14, 20 set 2019 (CEST)

Reminder: Community Insights SurveyModifica

RMaung (WMF) 19:04, 4 ott 2019 (CEST)

feedback su pywikibotModifica

Intanto che il mio pc sta in officina, a riparare il disastro, mi hanno dato un "laptop di cortesia" su cui sto cominciando a far correre pywikibot sotto python 3.8.

Il mio approccio a pywikibot è discretamente alieno: lo uso esclusivamente come libreria, che richiamo con script fai-da-te senza mai usare gli script pronti. In genere li faccio correre sotto Idle chiamando direttamente le funzioni. Quindi, nella conversione a python 3, non c'è solo la questione print, ma soprattutto le conversioni utf-8 -> unicode che (goduria!) non servono più.

Una domanda: alcuni anni fa è successo qualcosa nella configurazione di pywikibot, per cui la sola cartella da cui posso far correre bene pywikibot è quella base (la mia è core_stable, come da default). In caso contrario ho problemi di login e di caricamento dei moduli. Sbaglio qualcosa? --Alex brollo (disc.) 09:54, 6 feb 2020 (CET)

Ciao @Alex brollo, purtroppo sulla tua domanda mi cogli impreparato! Avevo cominciato a guardare come funzionavano i bot anni fa, quando non conoscevo Python, quindi avevo lasciato perdere... Quest’estate, tempo permettendo, avevo intenzione di riprovare a guardare il funzionamento dei bot per poter essere utile, ma devo re-imparare tutto da capo! --Paperoastro (disc.) 12:08, 6 feb 2020 (CET)
Ok :-) --Alex brollo (disc.) 15:17, 6 feb 2020 (CET)

Python sui file di Internet ArchiveModifica

Accertato che non sei un utente affezionato di pywikibot, mi sembra comunque di capire che mastichi python sotto linux. Nella revisione degli script, approfitterei per mettere ordine in un gruppo di script sparsi e incoerenti che si occupano di estrarre tutto il possibile dai file che IA condivide - sia quelli grafici, che gli xml. Un modo, fra l'altro, di chiarirmi le idee su quella incredibile miniera di dati. Ti interessa? Mi piacerebbe, se ti interssa, tenerti informato, anche per ricevere qualche consiglio. --Alex brollo (disc.) 23:06, 7 feb 2020 (CET)

PS: usi github? Io no... ma chissà. --Alex brollo (disc.) 23:23, 7 feb 2020 (CET)
Proposta interessante @Alex brollo! Finora mi sono occupato di analisi dati, ma ho anche maneggiato qualche file xml. Sono molto curioso di quello che si può estrarre dai file di IA (ho trovato materiale molto interessante non solo per wikisource...). Per quanto riguarda github, l'ho usato in passato, ma non dovrebbe essere difficile re-imparare ad utilizzarlo... --Paperoastro (disc.) 23:34, 7 feb 2020 (CET)
Bene! Penso che userò una sottopagina utente per raccogliere le idee e descrivere con sufficiente dettaglio i file IA disponibili e poi userò banalmente una cartella dropbox condivisa per lavorare con python allo sviluppo delle idee. Qualche vecchia idea si è già concretizzata, dopo essere stata "rifinita" da quelli bravi: per esempio, l'idea che ha permesso di ricavare a IA Upload i file djvu per gli item IA che non ce l'hanno.
Penso che tu conosca il modulo python internetarchive, che a me serve solo per scaricare da IA files dei singoli item, ma forse per te sarebbe utile anche per query su grossi gruppi di dati (cosa che invece interessa poco).
Se poi l'idea abortirà.... pazienza: le mie idee hanno una mortalità molto alta, ci sono abituato :-) --Alex brollo (disc.) 23:54, 7 feb 2020 (CET)

Riflessione di database relazionale e RDFModifica

Mi pare di capire che nel database relazionali ("a tabelle") la struttura, rigida con tutti gli svantaggi della rigidità, è definita nello "schema"; es. il mondo wiki si basa su un grande e complesso database relazionale; al contrario i database RDF si basano sulle "triplette" soggetto-proprietà-oggetto, in teoria completamente "libere". In realtà non sono libere affatto, perchè la correttezza dell'impianto deriva da una serie di complesse regole che stabiliscono quali sono i "vincoli" a cui devono sottostare le proprietà per essere correttamente utilizzate per connettere soggetto e oggetto; la sensatezza e la robustezza del database è affidata al rispetto di tali regole, che al momento ho l'impressione siano in parte arbitrarie, "filosofiche" o perlomeno così complesse da permettere margini di discrezionalità.

Conclusione: il database che servirebbe a wikisource (complesso, fitto di relazioni molti-a-molti, ma con un numero limitato di entità e di proprietà) dovrebbe essere di tipo relazionale, con uno "schema" ben chiaro e ben disegnato, cosa che consentirebbe, volendo, l'esportazione in RDF; la procedura inversa (importazione di un RDF in formato tabellare) mi pare quasi impossibile, a meno che non si instaurino regole così rigide, e controlli così stretti e automatici sulla loro perfetta applicazione, da perdere tutti i vantaggi dell'approccio RDF.

Che ne pensi?

Se sei appassionato di database, avrai notato che tutto l'ambaradan delle "aree dati" non è che un grossolano tentativo di inserire un "motore relazionale" per alcuni dati in wikisource, basati sull'osservazione che in pratica i template tipo Intestazione possono essere visti come righe di una tabella :-) ; a tempo perso, ti avviso che sto pensando a come farne a meno, leggendo direttamente i dati dei template invece che convertirli faticosamente. --Alex brollo (disc.) 08:49, 25 ago 2020 (CEST)

Ciao @Alex brollo, in effetti il tipo di database di cui abbiamo bisogno è molto più complicato di quello di una semplice tabella e si avvicina molto a Wikidata. Ho controllato la pagina con l'elenco dei vincoli e non ho trovato quello di cui abbiamo bisogno. Se non ricordo male, la struttura dei vincoli non è insita nella struttura di Wikidata, ma sono stati istruiti alcuni bot con delle regole che periodicamente (una volta al giorno) controllano tutto il database alla ricerca di violazioni che vengono segnalate in una pagina apposita. Nulla vieta di proporre la creazione di un vincolo con il controllo richiesto, ma dal punto di vista filosofico sarebbe stato meglio procedere in altro modo.
Mi spiego: uno dei grossi limiti di Wikidata è che non è possibile navigare automaticamente nell'albero delle relazioni. Se nell'entità opera di Pinocchio scrivo che l'autore è Collodi, non ha senso riportare la stessa informazione in ognuna delle entità delle singole edizioni, ma dovrebbe essere presa automaticamente dall'entità opera. In questo modo si eviterebbero informazioni ridondanti e necessità di controlli incrociati... Ma questa è filosofia. Se vuoi provo a vedere se è possibile creare un vincolo per le opere e le edizioni in modo che vengano controllate le proprietà ridondanti. --Paperoastro (disc.) 11:21, 26 ago 2020 (CEST)
Se ne avrò l'energia, provo a riesumare le mie scarse esperienze in Access (io lavoravo con dBase III e IV, figurati!) e a "buttare giù" lo schema di un database minimo per wikisource. Su wikidata per ora ne so troppo poco. In ogni caso mi sembra importante, per incoraggiare l'inserimento di dati su wikidata, specificare bene il set minimo di elementi wikidata indispensabile, ciascuno con il set minimo di proprietà. Sarebbe anche molto importante, per evitare che l'utente si "intoppi", suggerire una corretta sequenza nell'eventuale creazione degli elementi e attribuzione delle proprietà; es. è quanto mai opportuno ricordare di creare prima le case editrici, poi gli autori (se non esistono ancora), poi gli elementi opera ed ultimi gli elementi edizione. Alex brollo (disc.) 13:59, 26 ago 2020 (CEST)
Su questo, @Alex brollo mi trovi d'accordo: buttiamo giù uno schema di quello che ci serve per chiarirci le idee e poi vediamo cosa offre Wikidata (ed eventualmente cosa possiamo chiedere). Purtroppo sui database sono più impreparato di te, ma ho una discreta infarinatura di Wikidata. --Paperoastro (disc.) 15:37, 26 ago 2020 (CEST)
@Paperoastro Mi sono subito impaperato sulle relazioni molti-a-molti.... la logica in db relazionale la conosco, ma è troppo diversa da quella RDF perchè sia utile sviscerarla. Aimè. Alex brollo (disc.) 22:16, 26 ago 2020 (CEST)
Ciao, mi inserisco: 5 anni fa avevo preparato questa pagina: Wikisource:Opera-Edizione, che magari vi può aiutare. Ovviamente è un po' datata ma le proprietà grossomodo sono ancora quelle. Can da Lua (disc.) 16:41, 26 ago 2020 (CEST)
@Candalua Grazie! Temo che il processo logico però sia più complesso: in particolare occorre pensare ai casi più complessi, quelli con relazione "molti a molti". autore->opera: è comune che un autore abbia scritto molte opere, il problema è che ci sono opere scritte da molti autori. Opere->edizioni: è comune che un'opera abbia molte edizioni, ma molte edizioni raccolgono parecchie opere. Inoltre la mia idea di "dati essenziali" è molto più radicale.
Penso che un passo difficile sia liberarsi dall'idea che opera e edizione siano, nella maggior parte dei casi, coincidenti, e che quindi sia legittimo registrare nelle edizioni (che per noi wikisourciani sono il pane quotidiano) proprietà che invece appartengono all'opera, prima di tutte autore/autori e epoca di composizione. Ce la sentiamo di rendere materialmente impossibile cadere nella tentazione della scorciatoia...? MI pare di capire, da quello che diceva Paperoastro, che questo si può fare con i "vincoli", anche se i vincoli vengono verificati a posteriori - il che significa: lasciare là la violazione sperando che qualcuno legga la notifica e la corregga. Il secondo problema è la rigorosa selezione fra proprietà simili: di queste dovrebbe essere selezionata una e una sola; ma si presenta lo stesso identico problema. Ancora: ci vuole una definizione rigorosa di cos'è un'opera; e infine: per avere senso tutto questo dovrebbe essere condiviso, fino nei dettagli, da tutti i progetti wikisource. Ragazzi.... personalmente getto la spugna e continuo a fare edit, come meglio posso. Alex brollo (disc.) 22:16, 26 ago 2020 (CEST)
Bel lavoro @Candalua! Vedo dalla pagina di discussione della pagina che @Alex brollo aveva gli stessi dubbi di adesso... Secondo me non ha molto senso intervenire subito su tutte le nostre pagine: la cosa più semplice potrebbe essere di concentrarci inizialmente sul namespace:Opera, che mi sembra quello meno problematico, e provare ad agganciare su Wikidata quello che già abbiamo. Facendo un censimento delle pagine opera potremmo valutare eventuali casi particolari e vedere se effettivamente riusciamo a gestirli. Limitatamente al namespace:opera, potremmo sfruttare quello che già offre Wikidata indipendentemente da quello che fanno gli altri progetti Wikisource... --Paperoastro (disc.) 11:41, 27 ago 2020 (CEST)
Ho detto che avrei mollato la presa, ma non ce la faccio.... portando a spasso le mie due cagnolone (e sono passeggiate lunghette9, in mezzo al bosco) il pensiero ritorna sempre lì. E forse mi è venuta un'idea, ma la scriverò in una mia sottopagina. Il "cuore" è la proprietà "pubblicato in" in sinergia con "parte di". Mi pare che le due proprietà, ben manovrate, possano risolvere completamente la questione molti-a-molti. --Alex brollo (disc.) 13:39, 27 ago 2020 (CEST)