Pagina:Martini - Trattato di architettura civile e militare, 1841, I.djvu/358

338
Capo III. ||
Della origine e delle proporzioni delle colonne e dei pilastri ||
 pag. 198
IV. ||
Dei capitelli de’ tre ordini ||
 202
V. ||
Delle parti delle colonne e varie maniere di esse ||
 206
VI. ||
Delle basi delle colonne ||
 209
VII. ||
Delle trabeazioni, ed analogia di esse col corpo umano. Delle gocciole, ossiano peducci ||
 210


Libro IV. Prologo ||
 215
Capo I. ||
Parti esteriori dei templi ||
 218
II. ||
Parti interiori dei templi ||
 222
III. ||
Proporzioni dei templi ||
 226
IV. ||
Che le proporzioni dei templi sono dedotte da quelle dell’uomo ||
 229
V. ||
Rapporto fra le larghezze e le altezze nei templi di pianta rettilinea ||
 231
VI. ||
Porte e finestre ne’ templi ||
 232
VII. ||
Le navate, le cappelle, le volte e l’altare ||
 235
VIII. ||
Dell’aspetto de’ templi, de’ candelieri e de’ campanili ||
 239


Libro V. Prologo ||
 242
Capo I. ||
Delle artiglierie ||
 245
II. ||
Della polvere da guerra e del modo di conservarla ||
 248
III. ||
Che gli antichi non conobbero le nostre artiglierie. Difficoltà di resistere all’impeto di esse. Lodi di Federico II duca d’Urbino ||
 249
IV. ||
La bontà delle fortezze sta nell’artifizio della pianta, anzichè nella grossezza de’ muri. Economia generale di esse ||
 254
V. ||
Avvertenza circa le fondamenta ||
 258
VI. ||
Delle parti delle fortezze. Dei fossi ||
 259
VII. ||
Dei rivellini ||
 263
VIII. ||
Dei torroni ||
 ib.
IX. ||
Dei capannati, ossiano casematte antiche ||
 265