se non lo vedi, clicca qui!
Benvenuto su Wikisource!

Ciao Pepato, un saluto di benvenuto su Wikisource, la biblioteca libera!

Per iniziare la tua collaborazione, leggi come prima cosa cos'è Wikisource, la pagina delle linee guida ed i manuali contenuti nella sezione aiuto. Se hai domande, dubbi o curiosità non esitare a chiedere al Bar, a un amministratore o a qualsiasi utente vedessi collegato seguendo le ultime modifiche.

Buon lavoro e buon divertimento da tutti i wikisourciani.


Naturalmente benvenuto anche da parte mia e se avessi bisogno non esitare a contattarmi. --Xavier121

MinuzieModifica

Caro Pepato,

intanto congratulazioni e ringraziamenti per il gran lavoro che stai portando avanti qui da noi. Desideravo proporti un paio di aiutini per agevolarti l'opera di formattazione e al contempo rendere le tue trascrizioni più aderenti alla pagina del file djvu.

Vedi questa modifica?

  • L'aggiunta dei cinque spazi di indentazione l'ho compiuta con un pulsantino che puoi aggiugerti tramite preferenze > accessori e scegliendo l'opzione Crea due pulsanti   e   che aumentano e diminuiscono l'indentatura di versi di 5 spazi. Da utilizzare solo all'interno di un'area marcata con poem.. Ottenuti i pulsantini, selezioni i versi da indentare e premi il pulsante. VUoi indentare di 10 spazi, premi due volte il pulsante ecc.
  • L'intestazione in cima ad ogni pagina è resa tramite il template RigaIntestazione. Visto che hai gli strumenti per la rilettura, clicca sulla voce "RigaIntestazione", compila il template (i tre parametri indicano cosa deve comparire a sinistra, al centro e a destra nell'intestazione) e poi clicca un'altra volta e magicamente l'intestazione va al suo posto nel riquadro in alto (in modo che non compaia altrove).
  • Se te la senti di provare soluzioni tecnicamente avanzate, la fabbrica dei giocattoli propone un bottone apposito per compilare automaticamente tali template con un clic.

Se hai domande non hai che da scrivere. - εΔω 07:04, 5 feb 2013 (CET)

Ciao Edo, e grazie infinite per i suggerimenti! Mi chiedevo giusto come fare per questo genere di formattazione. Ho però alcune perplessità su queste operazioni, inizio a esprimerle qui poi eventualmente ci spostiamo al bar. La mia perplessità riguarda l'aggiunta di elementi di formattazione tipografica, nati per il libro in cui il testo è ospitato e scelti dal suo stampatore, rispetto al testo vero e proprio. Io personalmente credo che in Wikisource sia importante riportare il testo originale, poiché gli elementi tipografici sono solo degli "accidenti storici". Ci sono delle "policy" o delle prassi in WS a riguardo? Detto questo:
  • Indentazione: se il testo viene estratto al di fuori di Wikisource e usato da altri eventuali progetti, come vengono trattati questi spazi? Ad es. vengono contati nel numero di caratteri? Vengono considerati qualora decidessi di impaginare il testo in un file, una stampa? Perché 5 spazi e non una tabulazione? ecc.
  • Intestazioni: qui vale il dubbio di sopra. Ha veramente senso riprodurre la contingenza tipografica di un testo a stampa - oltretutto scelto non per la sua particolare identità editoriale ma soltanto perché era l'unico disponibile su Internet Archive?
In questi giorni che mi dedicavo a quelle 3 opere mi stavo proprio ponendo questi dubbi, e volevo poi trovare il tempo per condividerli con la comunità. Fammi sapere se vi siete già dati delle risposte, o se hai delle indicazioni da condividere.
Per ora grazie intanto e a presto! Pepato (disc.) 09:19, 5 feb 2013 (CET)
Se posso intervenire un secondo, dato che mi trovo fra illustri studiosi, vorrei provare ad avanzare l'ipotesi che Wikisource (al contrario di quanto scrivevi qualche giorno fa, Pepato) utilizzi nella pratica il concetto FRBR di manifestazione, se non addirittura item. Non dico che sia una scelta conscia, ma in un certo senso la nostra è una vocazione da critici diplomatici, che rispettano finchè possono il testo a stampa che si trovano davanti. Ora, ripetoche non è una cosa scritta nel granito, ma meno lasciamo all'interpretazione in un certo senso meglio è (o forse è solo un retaggio wikipediano, e lo zelo di chi filologo non è e vuole essere sicuro, e quindi diventa più realista del re (lo stesso Boschetti, che filologo è, se ne frega abbastanza della questione delle edizioni, posto che siano buone entrambi)). Insomma, la questione è complicata, perchè tu hai un testo davanti e quello ti trovi a trascrivere. Credo che per altre Wikisource il problema non si ponga, sinceramente, e che siano molto più verso una omogeneizzazione dei testi. Forse è davvero giunto il momento di discuterne a fondo. Aubrey McFato 09:37, 5 feb 2013 (CET)
D'accordo su quanto scrive Aubrey, e d'accordissimo sull'idea di discuterne. Sul discorso "filologia" però occhio che andiamo fuori strada. La filologia riguarda comunque solo il testo (se vogliamo, la sua "lezione") non l'apparato che lo circonda. Quindi anche volessimo essere filologissimi staremmo sempre dentro i confini del testo non della sua presentazione. Poi certo, mi viene la curiosità di vedere come vengono resi Apollinaire e Marinetti, ma questo è un caso estremo :)
(P.S.: io ho risposto a Edo nella mia pagina di discussione, è giusto fare così o avrei dovuto rispondere sulla sua?) Pepato (disc.) 09:49, 5 feb 2013 (CET)
Ciao Pepato, benvenuto!
Rispondi pure dove credi meglio, personalmente preferisco le discussioni in un'unica pagina, perché sono più leggibili.
Nel merito: la mia opinione è che quando possibile sia preferibile (oserei direi auspicabile, se il PdR me lo permette :-) ) che anche la presentazione del testo, sia preservata nella trascrizione, soprattutto per autori quali Apollinaire e Marinetti per cui le scelte grafiche erano non certo casuali, ma parte integrante della loro opera, non solo letteraria ma anche grafica.
Un utente molto attento e bravo nella formattazione dei testi e nella capacità di rendere l'aspetto grafica e l'impaginazione dei testi è Cinnamologus, io purtroppo non sempre riesco a rendere il cartaceo come vorrei.
Ovviamente l'obiettivo primario è la trascrizione del testo nudo e crudo, la conservazione della sua manifestazione grafica è un livello ulteriore, che per quel che mi riguarda è benvenuto. --Accurimbono (disc) 11:37, 5 feb 2013 (CET)
Ah, relativamente alla questione, può essere utile fare riferimento alle Convenzioni di trascrizione, soprattutto l'ultimo paragrafo che riguarda appunto "Il contenuto non testuale". --Accurimbono (disc) 11:42, 5 feb 2013 (CET)
Fantastico, grazie. Allora mi leggo bene quella pagina e la relativa discussione. Eventualmente per riflessioni di carattere più ampio possiamo spostare questo argomento in quella discussione, che ne dite? Pepato (disc.) 11:48, 5 feb 2013 (CET)

Vincitori del concorso per il Compleanno di WikisourceModifica

Carissimo Pepato, grazie per il tuo contributo a Wikisource. Grazie al tuo lavoro e a quello di tutti gli altri partecipanti, abbiamo riletto 4228 pagine in soli 7 giorni: la comunità ci mette solitamente 7 mesi a rileggere quel numero di pagine! La vostra presenza ha reso questo compleanno di Wikisource una festa fantastica, e speriamo che anche tu ti sia divertito. Grazie anche per aver pazientemente aspettato l'annuncio dei vincitori: è finalmente giunto il momento tanto atteso :-)

Vai qui per sapere chi ha vinto!

Ma vogliamo ricordarti che Wikisource non finisce qui: il progetto di una biblioteca digitale libera e collaborativa si nutre di contributi quotidiani, di utenti generosi come te. Per cui sei ufficialmente invitato a rimanere, e a collaborare con noi, quanto vuoi, quando vuoi; non c'è nessun obbligo. Puoi sempre scrivere al Bar, quando hai un dubbio, o a uno di noi utenti.

Infine, ci piacerebbe sapere la tua opinione sul concorso: ti è piaciuto? E' stato semplice partecipare? Pensi verrai su Wikisource a contribuire, di tanto in tanto? Ti piacerebbe se rifacessimo un concorso del genere? Scrivici pure quello che vuoi (critiche e suggerimenti) qui sotto. A presto, e grazie ancora di aver festeggiato con noi! Aubrey (talk) 12:32, 15 dic 2013 (CET)

Bentornato!Modifica

Caro Pepato,

sono felice di rileggerti dopo oltre un anno di assenza dal progetto (che non mi è rimasta indifferente). Buona permanenza: il tuo contributo è qualitativamente importante! - εΔω 11:36, 10 dic 2014 (CET)

Ciao e grazie! Dopo alti e bassi (in termini di impegno) al lavoro, spero di tornare a lavorare con piu' costanza. Ciao. Pepato (disc.) 13:43, 10 dic 2014 (CET)

Dei sepolcriModifica

Sulle pagine di raccolta per edizioni multiple di una medesima opera si sta discutendo da molto me non si è ancora giunti a una conclusione pratica.

Non sono vere e proprie pagine di disambiguazione e allo stesso tempo permetterebbero di scrivere qualche specificazione relativa alle singole edizioni o porre collegamenti ad altre edizioni online... Un esempio per ora unico di questo è I promessi sposi. Si tratta di trovare uno schema adatto e di fare un inventario dei casi. - εΔω 16:57, 10 dic 2014 (CET)

Ok, dove ne discutiamo? Dove sperimentiamo lo schema? Pepato (disc.) 17:18, 10 dic 2014 (CET) EDIT: ho trovato il progetto Trascrizioni. Proseguo lì. Scusa ma solo oggi sto rimettendo insieme i pezzi di conversazioni affrontate già da qualche tempo.

Bentornato! (2)Modifica

Ciao, Pepato!

sono felice di notare che il prurito ai polpastrelli per la rilettura e la creazione di pagine non ti è passato anche dopo uoltre un anno! fantastico! Buon concorso e in bocca al lupo! - εΔω 15:39, 28 nov 2016 (CET)

Share your experience and feedback as a Wikimedian in this global surveyModifica

  1. Questa inchiesta è sta principalmente pensata per ottenere pareri sull'attuale lavoro della Fondazione Wikimedia, non sulla strategia a lungo termine.
  2. Problemi legali: Non ci sono acquisti previsti. per partecipare, è necessario essere maggiorenni. Patrocinato dalla Fondazione Wikimedia, ubicata in 149 New Montgomery, San Francisco, CA, USA, 94105.Termine 31 gennaio 2017. Nullo ove proibito Click here for contest rules.

Your feedback matters: Final reminder to take the global Wikimedia surveyModifica

(Sorry to write in Engilsh)

Prefazioni e polemicheModifica

Vedo che ti cimenti con un Laterza inizio '900, Prefazioni e polemiche. Ti preparerò un "memoRegex" (set di sostituzioni automatiche), per la correzione automatica di minuzie tipografiche caratteristiche di queste edizioni (á invece ci à, í invece di ì, ú invece di ù); c'è poi l'altra minuzia della differenza dei casi in cui dopo l'apostrofo ci vuole o non ci vuole uno spazio, anche quella gestibile, in molti casi, via memoRegex. Per ogni dubbio di particolare sottigliezza c'è @OrbiliusMagister che pingo. --Alex brollo (disc.) 17:14, 24 apr 2017 (CEST)