Apri il menu principale
../ capitolo_118

../capitolo_120 IncludiIntestazione 29 giugno 2012 75% Da definire

capitolo 118 capitolo 120

[p. 512 modifica]

SALMO 119.

Eccellenza della Legge di Dio, e felicità di guelli che l’osservano.

ALEF.

1 BEATI coloro che sono intieri di via, che camminano nella Legge del Signore.

2 Beati coloro che guardano le sue testimonianze, che lo cercano con tutto il cuore;

I quali eziandío non operano iniquità;1 anzi camminano nelle sue vie.

4 Tu hai ordinato che i tuoi comandamenti Sieno strettamente osservati.

5 Oh! sieno pure addirizzate le mie vie, per osservare i tuoi statuti.

6 Allora io non sarò svergognato2, quando io riguarderò a tutti i tuoi comandamenti.

7 Io ti celebrerò con dirittura di cuore, quando io avrò imparate le leggi della tua giustizia.

8 Io osserverò i tuoi statuti; non abbandonarmi del tutto.

BET.

9 Come renderà il fanciullo la sua via pura? Prendendo guardia ad essa secondo la tua parola.

10 Io ti ho cercato con tutto il mio cuore; non lasciarmi deviar da’ tuoi comandamenti.

11 Io ho riposta la tua parola nel mio cuore3; acciocchè io non pecchi contro a te.

12 Tu sei benedetto, o Signore; insegnami i tuoi statuti.

13 Io ho colle mie labbra raccontate tutte le leggi della tua bocca4.

14 Io gioisco nella via delle tue testimonianze, come per tutte le ricchezze del mondo.

15 Io ragiono de’ tuoi comandamenti5, e riguardo a’ tuoi sentieri.

16 Io mi diletto ne’ tuoi statuti; io non dimenticherò le tue parole.

GHIMEL.

17 Fa del bene al tuo servitore, ed io viverò, ed osserverò la tua parola. [p. 513 modifica] 18 Apri gli occhi miei, ed io riguarderò Le maraviglie della tua Legge.

19 Io son forestiere in terra6; non nascondermi i tuoi comandamenti.

20 L’anima mia si stritola di affezione Alle tue leggi in ogni tempo.

21 Tu sgridi i superbi maledetti Che deviano da’ tuoi comandamenti.

22 Togli d’addosso a me il vituperio e lo sprezzo; perciocchè io ho guardate le tue testimonianze.

23 Eziandío, mentre i principi sedevano, e ragionavano contro a me, il tuo servitore ha meditato ne’ tuoi statuti.

24 Ed anche le tue testimonianze sono i miei diletti Ed i miei consiglieri.

DALET.

25 L’anima mia è attaccata alla polvere; vivificami secondo la tua parola.

26 Io ti ho narrate le mie vie, e tu mi hai risposto; insegnami i tuoi statuti.

27 Fammi intender la via de’ tuoi comandamenti, ed io ragionerò delle tue maraviglie.

28 L’anima mia stilla di cordoglio; sollevami secondo le tue parole.

29 Rimuovi da me la via della menzogna; e fammi dono della tua Legge.

30 Io ho scelta la via della verità; io mi son proposte le tue leggi.

31 Io mi son tenuto alle tue testimonianze; Signore, non lasciar che io sia confuso.

32 Correrò nella via de’ tuoi comandamenti, quando tu mi avrai allargato il cuore.

HE.

33 Insegnami, Signore, la via de’ tuoi statuti; ed io la guarderò infino al fine7.

34 Dammi intelletto8, ed io guarderò la tua Legge; e l’osserverò con tutto il cuore.

35 Conducimi per lo sentiero de’ tuoi comandamenti; perciocchè io mi diletto in esso.

36 Inchina il mio cuore alle tue testimonianze, e non a cupidigia9.

37 Storna gli occhi miei, che non riguardino a vanità; vivificami nelle tue vie.

38 Attieni la tua parola al tuo servitore, il quale è tutto intento al tuo timore.

39 Rimuovi da me il mio vituperio, del quale io temo; perciocchè le tue leggi son buone.

40 Ecco, io desidero affettuosamente i tuoi comandamenti; vivificami nella tua giustizia.

VAU.

41 Ed avvenganmi le tue benignità, o Signore; e la tua salute, secondo la tua parola.

42 Ed io risponderò a colui che mi fa vituperio; perciocchè io mi confido nella tua parola.

43 E non ritrarmi del tutto dalla bocca la parola della verità; perciocchè io spero nelle tue leggi.

44 Ed io osserverò la tua Legge del continuo, in sempiterno.

45 E camminerò al largo; perciocchè io ho ricercati i tuoi comandamenti.

46 E parlerò delle tue testimonianze davanti ai re10, e non sarò svergognato.

47 E mi diletterò ne’ tuoi comandamenti, i quali io amo.

48 Ed alzerò le palme delle mie mani a’ tuoi comandamenti, i quali io amo; e mediterò ne’ tuoi statuti.

ZAIN.

49 Ricordati della parola detta al tuo servitore, sopra la quale tu mi hai fatto sperare.

50 Questa è la mia consolazione nella mia afflizione, che la tua parola mi ha vivificato.

51 I superbi mi hanno grandemente schernito; ma io non mi sono stornato dalla tua Legge.

52 Signore, io mi son ricordato de’ tuoi giudicii ab antico; e mi son consolato.

53 Tremito mi occupa, per gli empi Che abbandonano la tua Legge11.

54 I tuoi statuti sono stati i miei cantici Nella dimora de’ miei pellegrinaggi.

55 O Signore, di notte io mi son ricordato del tuo Nome, ed ho osservata la tua Legge.

56 Questo mi è avvenuto, perciocchè io ho guardati i tuoi comandamenti.

HET.

57 Il Signore è la mia parte; io ho detto di osservare le tue parole.

58 Io ti ho supplicato con tutto il cuore; abbi pietà di me, secondo la tua parola.

59 Io ho fatta ragione delle mie vie12; ed ho rivolti i miei piedi alle tue testimonianze.

60 Io mi sono affrettato, e non mi sono indugiato D’osservare i tuoi comandamenti.

61 Schiere d’empi mi hanno predato; ma però non ho dimenticata la tua Legge.

62 Io mi levo a mezzanotte13, per celebrarti, per le leggi della tua giustizia.

63 Io son compagno di tutti quelli che [p. 514 modifica]ti temono, ed osservano i tuoi comandamenti.

64 Signore, la terra è piena della tua benignità; insegnami i tuoi statuti.

TET.

65 Signore, tu hai usata beneficenza inverso il tuo servitore, secondo la tua parola14.

66 Insegnami buon senno ed intendimento; perciocchè io credo a’ tuoi comandamenti.

67 Avanti che io fossi afflitto, io andava errando; ma ora osservo la tua parola.

68 Tu sei buono e benefattore; insegnami i tuoi statuti.

69 I superbi hanno acconciate delle bugie contro a me; ma io con tutto il cuore guarderò i tuoi comandamenti.

70 Il cuor loro è condenso come grasso; ma io mi diletto nella tua Legge.

71 Egli è stato buono per me, che io sono stato afflitto; acciocchè io impari i tuoi statuti.

72 La Legge della tua bocca mi è migliore Che le migliaia d’oro e d’argento15.

IOD.

73 Le tue mani mi hanno fatto e formato16; dammi intelletto, ed io imparerò i tuoi comandamenti.

74 Quelli che ti temono mi vedranno, e si rallegreranno; perciocchè io ho sperato nella tua parola.

75 O Signore, io so che i tuoi giudicii non sono altro che giustizia; e che ciò che mi hai afflitto è stato fedeltà.

76 Deh! sia la tua benignità per consolarmi, secondo la tua parola, detta al tuo servitore.

77 Avvenganmi le tue misericordie, acciocchè io viva; perciocchè la tua Legge è ogni mio diletto.

78 Sien confusi i superbi, perciocchè a torto mi sovvertono; ma io medito ne’ tuoi comandamenti.

79 Rivolgansi a me quelli che ti temono. E quelli che conoscono le tue testimonianze.

80 Sia il mio cuore intiero ne’ tuoi statuti; acciocchè io non sia confuso.

CAF.

81 L’anima mia vien meno dietro alla tua salute; io spero nella tua parola.

82 Gli occhi miei vengono meno dietro alla tua parola, dicendo: Quando mi consolerai tu?

83 Perciocchè io son divenuto come un otre al fumo; e pur non ho dimenticati i tuoi statuti.

84 Quanti hanno da essere i giorni del tuo servitore? Quando farai giudicio sopra quelli che mi perseguitano17?

85 I superbi mi hanno cavate delle fosse; il che non è secondo la tua Legge.

86 Tutti i tuoi comandamenti son verità; essi mi perseguitano a torto; soccorrimi.

87 Mi hanno pressochè distrutto ed atterrato; ma io non ho abbandonati i tuoi comandamenti.

88 Vivificami secondo la tua benignità, ed io osserverò la testimonianza della tua bocca.

LAMED.

89 O Signore, la tua parola è in eterno; ella è stabile ne’ cieli18.

90 La tua verità è per ogni età; tu hai stabilita la terra, ed ella sta ferma.

91 Il cielo e la terra stanno anche oggi fermi, per li tuoi ordini, perciocchè ogni cosa è al tuo servigio.

92 Se la tua Legge non fosse stata ogni mio diletto, io già sarei perito nella mia afflizione.

93 Giammai non dimenticherò i tuoi comandamenti; perciocchè per essi tu mi hai vivificato.

94 Io son tuo, salvami; perciocchè io ho ricercati i tuoi comandamenti.

95 Gli empi mi hanno atteso, per farmi perire; ma io ho considerate le tue testimonianze.

96 Io ho veduto che tutte le cose le più perfette hanno fine; ma il tuo comandamento è d’una grandissima distesa19.

MEM.

97 Oh! quanto amo la tua Legge! Ella è la mia meditazione di tutti i giorni20.

98 Per li tuoi comandamenti tu mi rendi più savio che i miei nemici21; perciocchè quelli in perpetuo sono miei.

99 Io son più intendente che tutti i miei dottori; perciocchè le tue testimonianze son la mia meditazione22.

100 Io son più avveduto che i vecchi; perciocchè io ho guardati i tuoi comandamenti.

101 Io ho rattenuti i miei piedi da ogni sentiero malvagio; acciocchè io osservi la tua parola.

102 Io non mi sono stornato dalle tue leggi; perciocchè tu mi hai ammaestrato.

103 Oh! quanto son dolci le tue parole al mio palato! son più dolci che mele alla mia bocca23.

104 Io son divenuto avveduto per li tuoi comandamenti; perciò, odio ogni sentiero di falsità. [p. 515 modifica]

NUN.

105 La tua parola è una lampana al mio piè, ed un lume al mio sentiero24

106 Io ho giurato, e l’atterrò, di osservare le leggi della tua giustizia.

107 Io son sommamente afflitto; o Signore, vivificami secondo la tua parola.

108 Deh! Signore, gradisci le offerte volontarie della mia bocca25, ed insegnami le tue leggi.

109 Io ho l’anima mia del continuo in palma di mano; e pur non ho dimenticata la tua Legge.

110 Gli empi mi hanno tesi de’ lacci; e pur non mi sono sviato da’ tuoi comandamenti.

111 Le tue testimonianze son la mia eredità in perpetuo26; perciocchè esse son la letizia del mio cuore.

112 Io ho inchinato il mio cuore a mettere in opera i tuoi statuti, in perpetuo, infino al fine.

SAMEC.

113 Io odio i discorsi; ma amo la tua Legge.

114 Tu sei il mio nascondimento, ed il mio scudo; io spero nella tua parola.

115 Ritraetevi da me, maligni27; ed io guarderò i comandamenti del mio Dio.

116 Sostienmi, secondo la tua parola, ed io viverò; e non rendermi confuso della mia speranza28.

117 Confortami, ed io sarò salvato; e riguarderò del continuo a’ tuoi statuti.

118 Tu calpesti tutti quelli che si sviano da’ tuoi statuti; perciocchè la lor frode è una cosa falsa.

119 Tu riduci al niente tutti gli empi della terra, come schiume; perciò io amo le tue testimonianze.

120 La mia carne si raccapriccia tutta per lo spavento di te; ed io temo de’ tuoi giudicii.

AIN.

121 Io ho fatto ciò che è diritto e giusto; non abbandonarmi a quelli che mi oppressano.

122 Da’ sicurtà per lo tuo servitore in bene29, e non lasciar che i superbi mi oppressino.

123 Gli occhi miei vengono meno dietro alla tua salute, ed alla parola della tua giustizia.

124 Opera inverso il tuo servitore secondo la tua benignità, ed insegnami i tuoi statuti.

125 Io son tuo servitore; dammi intelletto; acciocchè io possa conoscere le tue testimonianze.

126 Egli è tempo che il Signore operi; essi hanno annullata la tua Legge.

127 Perciò io amo i tuoi comandamenti più che oro; anzi più che oro finissimo30.

128 Perciò approvo, come diritti, tutti i tuoi comandamenti intorno ad ogni cosa; ed odio ogni sentiero di menzogna.

PE.

129 Le tue testimonianze son cose maravigliose; perciò l’anima mia le ha guardate.

130 La dichiarazione delle tue parole allumina, e dà intelletto a’ semplici31.

131 Io ho aperta la bocca, ed ho ansato; perciocchè io ho bramati i tuoi comandamenti.

132 Riguarda a me, ed abbi pietà di me, secondo ch’è ragionevole di fare inverso quelli che amano il tuo Nome32.

133 Ferma i miei passi nella tua parola; e non lasciare che alcuna iniquità signoreggi sopra me33.

134 Riscuotimi dall’oppressione degli uomini; ed io osserverò i tuoi comandamenti34.

135 Fa rilucere il tuo volto sopra il tuo servitore;

136 Ed insegnami i tuoi statuti. Ruscelli d’acque mi scendono giù dagli occhi; perciocchè la tua Legge non è osservata.

SADE.

137 O Signore, tu sei giusto, e i tuoi giudicii son diritti.

138 Tu hai strettamente comandata la giustizia, e la verità delle tue testimonianze35.

139 Il mio zelo mi consuma36; perciocchè i miei nemici hanno dimenticate le tue parole.

140 La tua parola è sommamente purgata37; e però il tuo servitore l’ama.

141 Io son piccolo e sprezzato; ma però non ho dimenticati i tuoi comandamenti.

142 La tua giustizia è una giustizia eterna, e la tua Legge è verità38.

143 Tribolazione e distretta mi hanno colto; ma i tuoi comandamenti sono i miei diletti.

144 Le tue testimonianze sono una giustizia eterna; dammi intelletto, ed io viverò.

COF.

145 Io ho gridato con tutto il cuore; rispondimi, Signore; ed io guarderò i tuoi statuti.

146 Io ti ho invocato; salvami, ed io osserverò le tue testimonianze. [p. 516 modifica]147 Io mi son fatto avanti all’alba, ed ho gridato; io ho sperato nella tua parola.

148 Gli occhi miei prevengono le vigilie della notte, per meditar nella tua parola.

149 Ascolta la mia voce, secondo la tua benignità; o Signore, vivificami, secondo che tu hai ordinato.

150 Quelli che vanno dietro a scelleratezza, e si sono allontanati dalla tua Legge, si sono accostati a me.

151 O Signore, tu sei vicino39; e tutti i tuoi comandamenti son verità.

152 Gran tempo è che io so questo delle tue testimonianze, che tu le hai stabilite in eterno40.

RES.

153 Riguarda alla mia afflizione, e trammene fuori; perciocchè io non ho dimenticata la tua Legge.

154 Dibatti la mia lite, e riscuotimi; vivificami, secondo la tua parola.

155 La salute è lungi dagli empi; perciocchè non ricercano i tuoi statuti.

156 Le tue misericordie son grandi, Signore; vivificami secondo ciò che hai ordinato.

157 I miei persecutori ed i miei nemici son molti; ma io non mi sono deviato dalle tue testimonianze.

158 Io ho veduti i disleali, e ne ho sentita gran noia; perciocchè non osservano la tua parola.

159 Vedi quanto amo i tuoi comandamenti! Signore, vivificami, secondo la tua benignità.

160 La somma della tua parola è verità; e tutte le leggi della tua giustizia sono in eterno.

SIN.

161 I principi m’hanno perseguitato senza cagione; ma il mio cuore ha spavento della tua parola.

162 Io mi rallegro per la tua parola, come una persona che avesse trovate grandi spoglie.

163 Io odio ed abbomino la menzogna; ma io amo la tua Legge.

164 Io ti lodo sette volte il dì, per li giudicii della tua giustizia.

165 Quelli che amano la tua Legge godono di molta pace41; e non vi è alcuno intoppo per loro.

166 Signore, io ho sperato nella tua salute; ed ho messi in opera i tuoi comandamenti.

167 L’anima mia ha osservate le tue testimonianze; ed io le ho grandemente amate.

168 Io ho osservati i tuoi comandamenti, e le tue testimonianze; perciocchè tutte le mie vie sono nel tuo cospetto42.

TAV.

169 Pervenga il mio grido al tuo cospetto, o Signore; dammi intelletto, secondo la tua parola.

170 Venga la mia supplicazione in tua presenza; riscuotimi, secondo la tua parola.

171 Le mie labbra sgorgheranno lode, quando tu mi avrai insegnati i tuoi statuti.

172 La mia lingua ragionerà della tua parola; perciocchè tutti i tuoi comandamenti son giustizia.

173 Siami in aiuto la tua mano; perciocchè io ho eletti i tuoi comandamenti43.

174 Signore, io ho desiderata la tua salute; e la tua Legge è ogni mio diletto.

175 Viva l’anima mia, ed ella ti loderà; e soccorranmi i tuoi ordinamenti.

176 Io vo errando, come una pecora smarrita44; cerca il tuo servitore; perciocchè io non ho dimenticati i tuoi comandamenti.