Portale:Autori

Portale autori,
il punto di partenza per conoscere gli autori di Wikisource.

Cerca tra i 12963 autori    

Nuvola filesystems folder open.png Categoria: AutoriPortale portali  Nuvola apps noatun.png Portale autori 

Benvenuti nel Portale degli autori di Wikisource: da qui si può partire per muoversi tra le schede di tutti gli autori e leggere periodicamente approfondimenti su alcuni di essi: buona navigazione!


modAutore in evidenza

Scipio Slataper (Trieste, 14 luglio 1888 – Monte Podgora, 3 dicembre 1915) è stato uno scrittore italiano di origine boema tra i più importanti della ricca storia letteraria di Trieste.

Terminati gli studi classici nella sua città natale, sotto il dominio straniero, si trasferi a Firenze per laurearsi con una tesi su Ibsen. Lo stesso anno pubblicava il suo capolavoro, Il mio Carso, sperimentale diario autobiografico, in cui si trovano sapientemente mescolati stili narrativi sospesi tra prosa e poesia. Fervente sostenitore dell'intervento contro l'Austria, durante la prima guerra mondiale, prese parte volontario insieme al fratello alle campagne alpine, trovando la morte a soli 27 anni.


modDa autore ad autore
Arrigo Boito.jpg

Arrigo Boito, poeta e compositore, nel suo omaggio A Emilio Praga riporta la morale scapigliata che lo accomuna all'amico, e ora si ripiega in un lamento crepuscolare, ora prefigura le allucinazioni tipiche del simbolismo.

Carmi! poemi! liriche! ballate!
            Drammi! odi! canzoni!...
Vanità! Vanità! glorie sognate!
            Perdute illusïoni!
Non parliamone più; quelle rimorte
            Poniam larve in obblio...
I miei pensier vanno verso la morte
            Come l’acqua al pendio,
E te scendo le alture, a notte folta.
            Solo, nella caligine.
L’anima mia già crede esser travolta
            Dall’eterna vertigine.


leggi il resto...


modSapevi che...
...Alessandro Manzoni, spinto da un'attenzione maniacale, giunse a correggere le bozze dell'ultima edizione del suo capolavoro, fino a poche ore prima della pubblicazione, intervenendo anche dopo la stampa? Celebri le aggiunte o le soppressioni della punteggiatura, all'ultimo minuto.
modImmagine in evidenza

 
Nel crudo sasso intra Tevero e Arno
da Cristo prese l'ultimo sigillo,
che le sue membra due anni portarno.


Dante Alighieri, Divina Commedia, Paradiso, XI.

San Francesco riceve le stigmate, olio su tela di Ludovico Cigoli, Galleria degli Uffizi, Firenze (1596).

 
Ney pié et nelle mano
et anche nel costato
apparve a mano a mano
Francesco allor signato;
così stimatizzato
se retrovò de fresco,
sì che veder Francesco
Cristo vedere paria.


Anonimo, Le Stimmate di San Francesco.

Aiutaci
Vuoi aiutarci a migliorare il Portale Autori? Vuoi suggerire un autore per metterlo in vetrina? Fai un salto nel retrobottega e troverai certamente la strada per farlo!