Apri il menu principale

Utente:Silvio Gallio/sandbox1

Antologia automatica

A quanto pare in questo sito si è discusso della creazione di 'indici analitici'. Cosa fossero non lo so e immagino non lo capirò nemmeno se me lo spiegano in parole semplici.

In ogni caso questo discorso è - come tanti altri- caduto. I motivi, sempre a quanto ho intuito, sono i classici: - Progetto molto ampio e con (troppo) grandi necessità di impiego di forza lavoro di tipo specializzato - Massicce invasioni nel codice con tag e altre croste tali da rendere difficile la gestione del codice stesso specialmente fuori dallo stretto Progetto e dentro wiki-progetti fratelli.

Nei giorni scorsi, nell'ondina successiva al varo del Portale:Ferrovie mi è stata fatta notare una poesia a carattere ferroviario, altre ne sono arrivate da altri colleghi. L'idea primitiva era di creare una sezione "letteraria" con temi attinenti le ferrovie. In effetti il tema strada ferrata è presente -anche 'ad alto livello artistico- in moltissima letteratura oltre a teatro, cinema, e altre medialità (quadri, foto, musica)

Ma -a ben pensarci- questo aspetto delle umane attività non è che UNO; intere galassie di sfaccettature sono certamente presenti nelle pagine dei libri, nelle scansioni di testi legali, nelle foto e nella musica. L'esempio di Commons è, in questo senso, insegnantizio.

Allora senza esagerare ma tenendo ben presenti i 'servizi' possibili a una Biblioteca -dedita ai libri, si ma non legata alla carta- sto elaborando una nuova chiave di lettura per il materiale che già è presente o che arriverà.

Non sarà necessario partire subito con una esplorazione metodica e completa della situazione; nello spirito wiki è proprio insito il concetto di work in progress; continuo progress; illimitato progress. Ma creare i presupposti per cui questo work in progress possa partire. E continuare con il minimo di manutenzione.

Quindi se ogni 'specialista' potesse portare il suo contributo per una selezione di 'umane attività', in un tempo relativamente breve sarebbe possibile ottenere l'estrazione dei testi e dei relativi dettagli, da unificare in una pagina varie sezioni dedicate a un aspetto particolare.

Come enucleare questi testi:

L'ipotesi di partenza è di trovare in libri e libroni le pagine dedicate a una di queste 'sfaccettature'. Ma attenzione! Solo le pagine che possano essere enucleate attraverso l'uso di una categoria o altro simile device. Esempio una poesia o un racconto le cui pagine in NSO o in Pagina (da decidere tecnicamente) siano suscettibili di un'aggiunta di categoria in calce. (Notare che ancora non entro nella parte tecnica; colpa dell'ignoranza).

La ricerca incrociata di dinamicpagelist permette, come ha permesso nel Portale Ferrovie, la selezione automatica delle pagine scelte.

L'aggiunta della categoria 'dedicata'(?) permette alla relativa sezione nella pagina ipotizzata in alto di incorporare il link alla pagina stessa. E il gioco è fatto. (Oppure no?)

Facciamo un piccolo esempio: Se a questa poesia possiamo aggiungere la categoria "Ferrovie" finirebbe in Portale:Ferrovie, con altre categorie si può dirigere negli "Itinerari" per gruppo di anni e così via. Ma si può dirigere anche in altre Sezioni di altre pagine. Senza sporcare il codice del testo che è già abbastanza tartassato. Ma Questa poesia potrebbe essere "categorizzata" "Fabbro" e andrebbe in una ipotetica "Sezione Metallurgia".

E così' via; pian piano prevedendo a voler essere ottimisti, una serie di suddivisioni da una pagina iniziale generale a pagine sempre più specialistiche. M;a per ora il prblema non si pone.

Ogni sezione diventa così una raccolta di testi relativi a quella 'sfaccettatura: Una "Antologia tematica" che raccoglierà, selezionerà e porterà in evidenza i testi

La somma di queste sezioni darà corpo alla ipotizzata "Antologia Automatica". (o Antologie, al plurale?)

Probabilmente potrebbe assumere la forma del Portale, ma giusto per dare un po' di cromatismo a una pagina altrimenti abbastanza normale.

È chiaro che ciascuno dovrebbe ricordarsi gli "argomenti" presenti nella Antologia/e e inserire la categoria dove necessaria ma dovrebbe essere una soluzione semplice; più semplice di "AutoreCitato"; se possibile aggiungere con un click.

A cosa servirebbe? Oltre a quanto sopra descritto, un'utilità potrebbe essere quella di poter presentare ai 'ricercatori' delle idee, concentrate, per il 'loro' lavoro. Penso, ad esempio, agli insegnanti che vogliano preparare testi scolastici o normali persone che vogliano trovare materiale per presentazioni.

La manutenzione, avendo automatizzato la selezione dovrebbe ridursi al semplice controllo del materiale che arriva alla selezione relativa. Se eccessivo o non pertinente basta togliere la categorizzazione per farlo scomparire dalle "antologie".

Il mio problema è la non conoscenza delle metodologie di inserimento di categoria (sotto qualunque forma potrà apparire) qualcuno che sa come si fa ha il tempo di approfondire questo aspetto fondamentale? Io ci posso mettere un po' di tempo e quel poco di capacità grafica che possiedo.

'unTOC

esempiModifica

Ovviamente disegni e link non sono quelli giusti! Cavolo!

Arte e binariModifica

 
 
Come gli scrittori videro il treno

Nessuna pagina soddisfa i criteri di selezione. Alla stazione in una mattina d'autunno


MetallurgiaModifica

 
 
Fabbri, forni e altoforni

Nessuna pagina soddisfa i criteri di selezione.

Sol pur col foco il fabbro il ferro stende


EquiniModifica

 
 
Cavalli e somari :P



Le sezioni possono essere disposte su tre colonne (Vedi Itinerari sul Portale Ferrovie). Quindi bene in vista ce ne possono stare una dozzina. Più sotto, se non infinite almeno un 20-30.

OK e adesso domandiamoci QUANTE sezioni si possono immaginare.... e strappiamoci i capelli.

Quello che a me manca è il modo (ma forse esiste - io non lo so-) per costringere DPL a selezionare intere poesie anche lunghe e interi racconti o capitoli anche lunghi SENZA intervenire pesantemente sul codice ma solo sui metadati. (Sfruttare il Sommario?? O parte di esso?)

Qualcuno ha qualche idea?