Sopra lo amore/Indice

Indice

../VII IncludiIntestazione 27 novembre 2014 75% Da definire

VII

[p. 157 modifica]


INDICE






Prefazione ||
 pag. 5
Espositori introdotti da Marsilio nel presente convito ||
 11
Marsilio Ficino a Bernardo Del Nero ed Antonio Manetti — Salute ||
 13
Comento di Marsilio Ficino fiorentino sopra il convito di Platone — Proemio ||
 15


Orazione I.

Cap. I — De la regola di lodare amore e de la degnità e grandezza sua ||
 16
Cap. II — Della origine di Amore ||
 18
Cap. III — Della utilità d’amore ||
 21


Orazione II.

Cap. I — Iddio è bontà, bellezza, giustizia; principio, mezzo e fine ||
 25
Cap. II — Come la bellezza di Dio partorisce lo amore ||
 26
Cap. III — Come la bellezza è splendore della bontà divina: e come Dio è centro di quattro cerchi ||
 28
Cap. IV — Come Platone delle cose divine si espone ||
 31
Cap. V — Come la bellezza di Dio per tutto splende ed amasi ||
 33
Cap. VI — Delle passioni degli amanti ||
 33
Cap. VII — Di due generazioni di amore e di due Veneri ||
 35
[p. 158 modifica]
Cap. VIII — Esortazione allo amore, e disputa de lo amore semplice, e dello scambievole ||
 pag. 37
Cap. IX — Che cercano gli amanti ||
 41


Orazione III.

Cap. I — Che lo amore è in tutte le cose, e inverso tutte, creatore di tutte, e maestro di tutte ||
 42
Cap. II — Come l’amore è fattore e conservatore del tutto ||
 43
Cap. III — Come l’amore è maestro di tutte le arti ||
 45
Cap. IV — Che nessuno membro del mondo porta odio all’altro ||
 47


Orazione IV.

Cap. I — Dove si pone il testo di Platone della antica natura degli uomini ||
 48
Cap. II — Come si espone l’opinione di Platone de la antica figura degli uomini ||
 50
Cap. III — Che l’uomo è essa anima, e che l’anima è immortale ||
 52
Cap. IV — Che l’anima fu creata con due lumi, e perchè ella venne nel corpo con due lumi ||
 54
Cap. V — Per quante vie l’anima ritorna a Dio ||
 55
Cap. VI — Che l’amore porta l’anime in cielo, distribuisce i gradi della beatitudine, e dà gaudio sempiterno ||
 58


Orazione V.

Cap. I — Che lo amore è beatissimo, perchè egli è buono e bello ||
 60
Cap. II — Come Cupidine si dipigne: e per qua’ parti della anima si conosce la bellezza, e generasi l’amore ||
 61
Cap. III — Che la bellezza è cosa spirituale ||
 64
Cap. IV — Che la bellezza è lo splendore del volto di Dio ||
 67
Cap. V — Come nasce lo amore e l’odio: e che la bellezza è spirituale ||
 70
Cap. VI — Quante parti si richieggono a fare la cosa bella: e che la bellezza è dono spirituale. ||
 72
[p. 159 modifica]
Cap. VII — De la dipintura d’amore ||
 pag. 75
Cap. VIII — De le virtù d’amore ||
 76
Cap. IX — De’ doni di amore ||
 78
Cap. X — Che amore è più antico e più giovane che gli altri Iddii ||
 79
Cap. XI — Che lo amore regna innanzi a la necessità ||
 79
Cap. XII — In che modo nel regno della necessità, Saturno castrò Cielo: e Giove legò Saturno ||
 81
Cap. XIII. — Quali Dii quali arti danno agli uomini ||
 82


Orazione VI.

Cap. I — Introduzione al dire di amore ||
 83
Cap. II — Che lo amore è in mezzo tra la bellezza e il suo contrario: ed è Iddio e Demonio ||
 84
Cap. III — De l’anime delle spere e de’ Demonii ||
 86
Cap. IV — De’ sette doni che descendono da Dio agli uomini per il mezzo de’ ministri di Dio ||
 88
Cap. V — Degli ordini de’ Demonii venerei: e in che modo saettano lo amore ||
 89
Cap. VI — Del modo dello innamorarsi ||
 90
Cap. VII — Del nascimento di amore ||
 93
Cap. VIII — Come in tutte le anime sono due amori: e nelle nostre sono cinque ||
 96
Cap. IX — Quali passioni sieno negli amanti per cagione della madre d’amore ||
 98
Cap. X — Quali doti abbino gli amanti dal padre dello amore ||
 104
Cap. XI — Qual sia la utilità d’amore per la sua diffinizione ||
 110
Cap. XII — De’ due amori: e che l’anima nasce formata di verità ||
 113
Cap. XIII — In che modo nella anima sia il lume di verità ||
 115
Cap. XIV — Onde viene lo amore inverso i maschi, e lo amore inverso le femmine ||
 116
Cap. XV — Per che via si mostra che sopra il corpo è l’anima, sopra l’anima è l’angelo, e Dio ||
 118
Cap. XVI — Quale comparazione è tra Dio, angelo, anima e corpo ||
 121
[p. 160 modifica]
Cap. XVII — Quale comparazione è tra la bellezza di Dio, angelo, anima e corpo ||
 pag. 122
Cap. XVIII — Come s’innalza l’anima da la bellezza del corpo a quella di Dio ||
 124
Cap. XIX — Come si debbe amare Dio ||
 128


Orazione VII.

Cap. I — Conclusione di tutte le cose dette, con la oppenione di Guido Cavalcanti filosofo ||
 129
Cap. II — Che Socrate fu lo amante vero e fu simile a Cupidine ||
 131
Cap. III — De lo amore bestiale, e come è spezie di pazzia ||
 135
Cap. IV — Che lo amore vulgare è male d’occhio ||
 136
Cap. V — Come facilmente si innamora ||
 140
Cap. VI — De lo strano effetto dello amore vulgare ||
 142
Cap. VIII — Come può lo amante diventare simile allo amato ||
 143
Cap. IX — Quali sono le persone che innamorare ci fanno ||
 144
Cap. X — Del modo dell’innamorare ||
 145
Cap. XI — Del modo di sciorsi da lo amore vulgare ||
 146
Cap. XII — Del danno dello amore vulgare ||
 148
Cap. XIII — De lo amore divino, e quanto è utile, e di quattro spezie di furori divini ||
 148
Cap. XIV — Per quali gradi i furori divini innalzino l’anima ||
 150
Cap. XV — Di tutti i furori divini lo amore è il più nobile ||
 152
Cap. XVI — Quanto è utile il vero amatore ||
 153
Cap. XVII — In che modo si debbe rendere grazia a lo spirito santo che ci ha illuminati e accesi a disputare di amore ||
 155