Apri il menu principale
Giuseppe Cioffi

Amico lettore ../Dedica ../Prefazione IncludiIntestazione 25 giugno 2018 100% Da definire

Dedica Prefazione
[p. v modifica]

AMICO LETTORE




STA per compiersi un secolo da che furono pubblicate a Venezia in due tomi le Rime del celebre Sig. Avvocato Gio: Battista Zappi, e dell’egregia sua Sposa Faustina Maratti, con la Giunta di quelle de’ più celebri Arcadi di Roma. Giustificò il primo Editore la sconvenevolezza di non avere stampati dietro mano i componimenti d’uno stesso Autore: lo che necessita di andare, per dir così, saltellando da foglio a foglio, e ben anche da tomo a tomo per rinvenirli. Ad onta delle promesse replicate in XV edizioni, sarò io il primo, che ripari a tale sconcio: nè bastandomi di avere concatenate le Rime di ogni Autore, io ne disposi alfabeticamente i nomi, marcati in fronte d’ogni pagina, talchè ad una semplice apertura di foglio si rinvengano, indipendentemente da un indice apposito. A maggior comodo del lettore ho anche separato i Sonetti dall’altre Rime, formando di quelli il I, e di queste il II tomo. [p. vi modifica]

Fu eziandio sin sulle prime promesso di riprodurre aumentata la predetta Giunta: ma in ciò ancora sarò io il primo a mantenere la parola. Questa XVI edizione supera d’un terzo crescente le precedenti, essendovi aggiunte trecentonovantotto Composizioni fra Sonetti, Canzoni, ec.

In argomento di buon gusto (dote milantata da molti, e posseduta da pochi) conoscendo io la morale impossibilità di ottenere una universale approvazione alla nuova Giunta, mi studiai di salvarmi possibilmente da taccia aumentando il numero delle composizioni degli Autori prescelti dal primo Compilatore, anzi che introdurne de’ nuovi: e se pur lo feci parchissimamente, m’attenni ai più noti nella Letteraria Repubblica, e tutti defunti per non aver disgusti co’ viventi.

Sarò ben contento se a queste mie sollecitudini donerai, cortese Lettore, il tuo benigno compatimento, che imploro riverente augurandoti ogni bene.