Vergini al Mondo innumerabil sono

Giuseppe Maria Ercolani

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Vergini al Mondo innumerabil sono Intestazione 11 gennaio 2020 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Giuseppe Ercolani


[p. 150 modifica]

VI1


Vergini al Mondo innumerabil sono,
     Ma quale o quando alla gran Madre eguale?
     Nostra tant’alto integrità non sale,
     Perch’ella ebbe innocenza, e noi perdono.
5Purissima comparve al divin trono,
     E giunse l’alta sua bellezza a tale,
     Ch’io non so dir, se Dio fatto mortale
     Di Lei più fosse o donatore o dono.
Qual nell’antico Rovo il foco abbonda,
     10E fiorisce la pianta ancorchè ferva
     Nell’insolito ardor, che la circonda;
Tal vicendevolmente in Lei s’osserva
     Verginità che ’l seno suo feconda,
     Fecondità che ’l suo candor conserva.


Note

  1. Efficieris gravida, et eris Mater semper intacta.