Traduzioni e riduzioni/Dall'Iliade/La preghiera del vecchio

../Strano ospite

../Il cuore d'Achille IncludiIntestazione 26 giugno 2020 75% Da definire

Dall'Iliade - Strano ospite Dall'Iliade - Il cuore d'Achille
[p. 42 modifica]


la preghiera del vecchio

Prïamo ancor lo pregava con queste parole: gli disse:
“Pensa a tuo padre, ricòrdati, o simile Achille agli dei,
ch’egli ha tant’anni, quant’io, sulla soglia crudel di vecchiezza.
Forse anch’intorno di lui qualche gente vicina lo preme,
nè c’è persona colà che gli storni quel male e quel lutto.
Ma certamente egli là nel sentire che tu sei vivente,

[p. 43 modifica]

gode in suo cuore, ed inoltre per tutti i suoi giorni egli spera
di rivedere il diletto suo figlio tornato da Troia;
io, per contrario, oh! del tutto infelice che in Ilio la vasta
m’ebbi fortissimi figli e nessuno, ti dico, mi resta.
L’orrido dio della guerra di molti snodò le ginocchia:
uno restavane solo e guardava le mura e noi stessi:
tu poco fa l’uccidesti mentr’e’ difendea la sua terra:
Ettore! Ed ora per lui son venuto al navil degli Achei,
per liberarlo da te, che ti porto un riscatto infinito.
Ora rispetta gli dei e me stesso commiscra, Achille,
col ricordarti tuo padre: ed io sono più misero ancora
e tollerai ciò che niuno mortale che sta sulla terra:
tender la mano alla bocca dell’uomo che uccise i miei figli!„