Silentium

Giovanni Prati

Olindo Malagodi 1876 Indice:Prati, Giovanni – Poesie varie, Vol. II, 1916 – BEIC 1901920.djvu sonetti Silentium Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
E un altro Necessitas
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XIII. Da 'Psiche'
[p. 228 modifica]

CV

SILENTIUM

Il silenzio del ciel, quando v’ascende
il notturno e solingo astro d’argento;
il silenzio del mar, quando si stende
sconfinato, senz’onda e senza vento;
il silenzio dell ’alpi, ove né armento
bela, né foco di pastor s’accende;
e il silenzio del verde, ove ogni spento
trae la gran notte, e il suo mattino attende:
un’infinita novitá di cose
va mormorando nell’amara valle
questo silenzio a Pani me pensose,
e, in compagnia di questo, andar sovente
piacenti per lo mio romito calle,
mentre aggrada far altro a l’altra gente.