Apri il menu principale
Faustina Maratti

1833 S Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 5 novembre 2016 75% Canzoni

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime dell'avvocato Gio. Batt. Felice Zappi e di Faustina Maratti sua consorte

[p. 36 modifica]

XVIII


Se mai degli anni in un col corso andranno
     Al guardo de’ Nipoti i versi miei,
     Maravigliando essi diran: costei
     Come sciogliea tai carmi in tanto affanno?
5Ben rammentando ogni crudel mio danno
     Tesserne istoria alle altr’età potrei:
     Ma piacer nuovo del mio mal darei
     Al cor degli empi che gran parte v’hanno.
Talchè racchiudo, per miglior consiglio,
     10Mio duol nel seno, e vò contro la sorte
     Con alta fronte e con asciutto ciglio.
E s’armi pur fortuna invidia e morte,

[p. 37 modifica]

     Che mi vedran su l’ultimo periglio
     Morir bensì, ma generosa e forte.