Rime (Stampa)/Rime varie/CCLXIX

Rime varie

CCLXIX

../CCLXVIII ../CCLXX IncludiIntestazione 22 settembre 2009 75% Poesie

Rime varie - CCLXVIII Rime varie - CCLXX

[p. 155 modifica]

CCLXIX

Ad una schiera d’amici.

     Amica, dolce ed onorata schiera,
schiera di cortesia e d’onestade,
soggiorno di valore e di beltade,
di diporti e di grazie madre vera,
     io prego Amor e ’l ciel ch’unita, intera
ti conservi in felice e lunga etade,
e questi giochi e questa libertade
veggan tardi, o non mai, l’ultima sera.
     Cosa non possa mai perversa e ria
turbar per tempo alcun o disunire
cosí dolce e gradita compagnia.
     A me si dia per grazia di gioire
con lei molt’anni e con la fiamma mia,
che sovra il ciel mi fa superba gire.