Rime (Stampa)/Rime d'amore/CCXXXVI

Rime d'amore

CCXXXVI

../CCXXXV ../CCXXXVII IncludiIntestazione 22 settembre 2009 75% Poesie

Rime d'amore - CCXXXV Rime d'amore - CCXXXVII

[p. 127 modifica]

CCXXXVI

Sullo stesso argomento.

     Spesso ch’Amor con le sue tempre usate
assai la vostra misera Anassilla,
vi prenderia di lei, conte, pietate
in vederla et udilla;
perché le pene sue, i suoi cordogli
rompono i duri scogli;
ma voi state lontano,
ed ella piange invano.
Veggano Amore e ’l ciel, che ’l tutto vede,
la vostra rotta e la sua salda fede.