Rime (Stampa)/Rime d'amore/CCXXXVII

Rime d'amore

CCXXXVII

../CCXXXVI ../CCXXXVIII IncludiIntestazione 22 settembre 2009 75% Poesie

Rime d'amore - CCXXXVI Rime d'amore - CCXXXVIII

[p. 128 modifica]

CCXXXVII

Rassegnazione.

     S’io credessi por fine al mio martire,
certo vorrei morire;
perché una morte sola
non occide, consola.
Ma temo, lassa me, che dopo morte
l’amoroso martir prema piú forte;
e questo posso dirlo, perché io
moro piú volte, e pur cresce il disio.
Dunque per men tormento
di vivere e penar, lassa, consento.