Portale:Diritto

Portale Diritto,
il punto di partenza per conoscere i testi di diritto raccolti in Wikisource.

Nuvola filesystems folder open.png Categoria: DirittoPortale portali  Nuvola apps noatun.png Portale diritto 


Il Portale Diritto, gestito dall'omonimo progetto, è il punto di partenza per una navigazione sistematica dei testi di diritto pubblicati su Wikisource. Puoi aiutarci con contributi e suggerimenti. Di seguito troverai una serie di elenchi di testi di diritto presenti nell'archivio, di spunti utili per la lettura e di percorsi tematici.


modIn evidenza
Statuto fondamentale del regno.pdf


Statuto albertino di Carlo Alberto (1848)

Con lealtà di Re, con affetto di Padre noi veniamo oggi a compiere quanto avevamo annunziato ai nostri amatissimi sudditi col nostro proclama dell’8 dell’ultimo scorso febbraio, con cui abbiamo voluto dimostrare, in mezzo agli eventi straordinari che circondavano il paese, come la nostra confidenza in loro crescesse colla gravità delle circostanze, e come, prendendo unicamente consiglio dagli impulsi del nostro cuore, fosse ferma nostra intenzione di confermare le loro sorti alla ragione dei tempi, agli interessi ed alla dignità della Nazione.

Considerando noi le larghe e forti istituzioni rappresentative contenute nel presente Statuto fondamentale, come un mezzo il più sicuro di raddoppiare coi vincoli d’indissolubile affetto che stringono all’Itala Nostra Corona un popolo, che tante prove ci ha dato di fede, di ubbidienza e di amore, abbiamo determinato di sancirlo e promulgarlo, nella fiducia che Iddio benedirà le pure nostre intenzioni, e che la Nazione, libera, forte e felice, si mostrerà sempre più degna dell’antica fama, e saprà meritarsi un glorioso avvenire.


continua a leggere o leggi un testo a caso


modImmagine del mese


modAutore del mese
Giovan Battista Vico.jpg

Giambattista Vico (Napoli, 23 giugno 1668 – Napoli, 23 gennaio 1744) è stato un filosofo, storico e giurista italiano. Vedi l'elenco dei testi di Giambattista Vico.

Con una mente metafisica incomparabile Tacito contempla l'uomo qual è, Platone qual dee essere.

Vita di Giambattista Vico scritta da se medesimo



Condividi

Facebook Twitter Digg Delicious StumbleUpon Technorati Identi.ca