Apri il menu principale

Decreto di autorizzazione a costruire la strada di ferro Napoli-Nocera

Regno delle Due Sicilie

1836 D Indice:Decreto di autorizzazione a costruire la strada di ferro Napoli-Nocera.djvu ferrovie diritto Decreto col quale si autorizza il Sig. Armando Giuseppe Bajard de la Vingtrie ad eseguire a sue spese una strada di ferro da Napoli a Nocera, con un ramo per Castellamare, con facoltà di prolungarla verso Salerno ed Avellino, ed altri siti Intestazione 29 agosto 2011 100% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


[p. 113 modifica]

SUPPLIMENTO


AL SECONDO VOLUME


DELLA COLLEZIONE DELLE LEGGI


E DE' DECRETI REALI


DEL REGNO DELLE DUE SICILIE


dell'anno 1836.


N. 148.




(N.° 3751.) Decreto col quale si autorizza il Sig. Armando Giuseppe Bajard de la Vingtrie ad eseguire a sue spese una strada di ferro da Napoli a Nocera, con un ramo per Castellamare, con facoltà di prolungarla verso Salerno ed Avellino, ed altri siti.


Modena, 19 Giugno 1836.


FERDINANDO II. per la grazia di dio re del regno delle due sicilie, di gerusalemme ec. duca di parma, piacenza, castro ec. ec. gran principe ereditario di toscana ec. ec. ec.

Sulla proposizione del nostro Ministro Segretario di Stato degli affari interni;

Abbiamo risoluto di decretare, e decretiamo quanto segue.

Art. 1. Accettiamo l’offerta del Sig. Armando Giuseppe Bayard de la Vingtrie di eseguire a sue spese, rischi e pericoli una strada di ferro da Napoli a [p. 114 modifica]a Nocera, con un ramo per Castellamare; accordandogli la facoltà di prolungarla verso Salerno, Avellino, ed altri siti; e la dichiariamo opera di pubblica utilità.

2. Tutte le clausole e condizioni, sia a carico dello Stato, sia a carico del Signor Bayard de la Vingtrie, o di chi avrà causa da lui, comprese ne’ ventitre articoli de’ capitoli di concessione fissati dal nostro Ministro Segretario di Stato degli affari interni, ed accettati dallo stesso Signor Bayard de la Vingtrie, riceveranno piena ed intera esecuzione.

I suddetti capitoli di concessione approvati da Noi rimarranno annessi al presente decreto.

3. Se il Signor Bayard de la Vingtrie non avrà adempito alla cauzione convenuta col terzo de’ suddetti articoli ventitre nel termine improrogabile di quattro mesi, s’intenderà di pieno dritto decaduto dalla detta concessione, senza bisogno di essere posto in mora, e di veruna intimazione all’uopo.

4. Se dopo che sarà compita la strada di ferro, non verrà la medesima costantemente mantenuta in buono stato, l’amministrazione pubblica avrà il dritto di provvedervi di uffizio a spese del concessionario, o di chi avrà causa da lui, indennizzandosi delle anticipazioni che farà su’ prodotti della strada medesima.

5. I nostri Ministri Segretarj di Stato delle finanze e degli affari interni sono incaricati della esecuzione del presente decreto.

Firmato, FERDINANDO.


Il Ministro Segretario di Stato
degli affari interni

Firmato, Niccola Santangelo.
Il Consigliere Ministro di Stato
Pres. interino del Cons. de’ Ministri

Firmato, Marchese Ruffo.