Portale:Diritto/Definizioni dei termini impiegati per la classificazione degli articoli di diritto internazionale

Definizioni dei termini impiegati per la classificazione degli articoli di diritto internazionale

Nuvola filesystems folder blue open.png Categoria: Liste di dirittoPortale portali  Nuvola apps noatun.png Portale diritto  Nuvola apps noatun.png Definizioni dei termini impiegati per la classificazione degli articoli di diritto internazionale 

DirittoModifica

  • Diritto bellico o dell'Aja o dei conflitti armati: insieme delle norme volte a definire i legittimi combattenti nei conflitti armati ed a dettarne i comportamenti leciti e proibirne quelli illeciti.
  • Diritto consuetudinario: insieme delle norme che vengono osservate dagli Stati nei reciproci rapporti, anche se non sono contenute in nessuna Convenzione o Trattato, ma discendono da lunga abitudine e consuetudine. Talvolta qualche Istituto compendia le norme in "manuali": qui è la loro destinazione.
  • Diritto convenzionale o pattizio: insieme delle norme di diritto internazionale contenute in convenzioni o altre forme di accordi internazionali.
  • Diritto dei Beni Culturali e Ambientali: insieme delle norme volte a definire, tutelare, proteggere e conservare i beni culturali e ambientali e a regolamentare i passaggi di proprietà transnazionali dei beni culturali mobili.
  • Diritto del mare: insieme delle norme che regolano l'utilizzo del mare (in superficie e in profondità) in tempo di pace. Le norme relative al tempo di guerra si trovano nel diritto bellico.
  • Diritto internazionale penale: norme di diritto sostanziale e procedurale per i giudizi penali davanti ad una Corte internazionale.
  • Diritto internazionale privato: insieme delle norme di diritto interno che risolvono i conflitti fra le disposizioni dei diversi ordinamenti giuridici applicabili ad un medesimo rapporto, quando esistono collegamenti a più di una legislazione nazionale.
  • Diritto penale internazionale: insieme delle norme relative ai rapporti fra Stati per l'esercizio del diritto penale nei confronti degli stranieri, per i reati commessi all'estero e per l'inserimento nei diritti sostanziali nazionali di reati di rilevanza internazionale.
  • Diritto umanitario o di Ginevra: insieme delle norme volte a proteggere il personale non combattente nel corso di un conflitto armato.

Organizzazioni internazionaliModifica

  • Nazioni Unite, Organizzazioni e Agenzie collegate: norme relative alle Nazioni Unite e alle Organizzazioni e Agenzie collegate alle Nazioni Unite.
  • Organizzazioni disciolte: norme relative ad Organizzazioni internazionali che non esistono più. Per quelle che si sono trasformate (ad esempio Società delle Nazioni) i documenti sono contenuti in categorie specifiche.
  • Organizzazioni internazionali europee: norme relative alle Organizzazioni aventi sede in Europa: Comunità europee (CEE, CECA, EURATOM), Unione Europea (UE, UEM), OSCE, Consiglio d'Europa, EFTA, CEFTA..., escluse le alleanze difensive, che trovano spazio in Organizzazioni Regionali di difesa.
  • Organizzazioni internazionali extraeuropee: norme relative alle Organizzazioni extraeuropee a scopo economico e di sviluppo, escluse le alleanze difensive, che trovano spazio in Organizzazioni Regionali di difesa.
  • Organizzazioni Regionali di difesa: norme che regolano l'appartenenza alle Alleanze difensive (NATO, ANZUS, Lega Araba) e le iniziative prese dai rispettivi Organi.

AltroModifica

  • Diplomazia e Relazioni diplomatiche: insieme delle norme che trattano la forma delle relazioni tra Stati, lo statuto giuridico dei rappresentanti diplomatici e le modalità dei rapporti fra istituzioni parallele.

NoteModifica

I documenti di diritto internazionale sono contrassegnati dal Titolo, seguito dal tipo, dalla o dalle località di adozione e dalla data di adozione.

I documenti adottati nell'ambito di Assemblee internazionali al posto della località possono riportare delle sigle (ad esempio UNGA = Assemblea Generale delle Nazioni Unite; UNSC = Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite).