Apri il menu principale

Nulla pesami il fral terreno manto

Bernardo Spada

N Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Nulla pesami il fral terreno manto Intestazione 16 giugno 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Bernardo Spada


[p. 386 modifica]

II1


Nulla pesami il fral terreno manto
     Lasciar, che spoglia è vil del suolo: il cuore,
     Il cuor mi fa contrasto, ei col dolore,

[p. 387 modifica]

     Di dovervi lasciar mi sforza al pianto.
5Sovviemmi (ah rimembranza!) il vostro amore,
     Che m’empie di dolcezza, e gaudio tanto;
     Sovvienmi amor, che nel mio petto oh! quanto
     Per voi divampa in puro, eterno ardore.
Ma vengo meno, e già s’oscura il ciglio,
     10Deh, pria che Morte il fatal dardo scocchi,
     Soccorretemi voi nel gran periglio
Così dicea Giuseppe: ed allor tocchi
     Di tenera pietà la Sposa, e il Figlio
     Soavemente a lui chiusero gli occhi.


Note

  1. Sopra il precedente soggetto.