Il Tesoretto/V

V

../IV ../VI IncludiIntestazione 31 luglio 2010 75% Letteratura

IV VI
[p. 19 modifica]

V.


A te dico, che m’odi,

  Che quattro son li modi,
Che Colui, che governa
  Lo secolo in eterna,
Mise operamento
  A lo componimento.
Ma tutte quante cose
  Son palese, et ascose.
L’una, ch’eternalmente
  Fue ’n divina mente
Imagine, e figura
  Di tutta sua fattura;
E fue questa semblanza
  Lo mondo in simiglianza.
Di poi al suo parvente
  Sì creò di niente
Una grossa matera,
  Che non avea manera.
Ma si fue di tal norma
  Nè figura, nè forma;
Ch’inde potea ritrare
  Ciò, che volse formare.
Poi lo suo ’ntendimento
  Mettendo a compimento,
Sì lo produsse in fatto;
  Ma nol fece sì ratto,
Nè non ci fue sì pronto,
  Che in uno solo ponto
Com’Ell’avea podere
  Lo volesse compiére:
Ma sei giorni durao,

  E ’l settimo posao.