Il Canzoniere (Bandello)/Le Rime Estravaganti/XIX - Da vostre chiare stelle

Le Rime Estravaganti
XIX - Da vostre chiare stelle

../XVIII - Il foco che nel cor m'accese Amore ../XX - Per quel dolce penser che notte e giorno IncludiIntestazione 5 maggio 2009 75% Poesie

Le Rime Estravaganti - XVIII - Il foco che nel cor m'accese Amore Le Rime Estravaganti - XX - Per quel dolce penser che notte e giorno
[p. 313 modifica]

XIX.


Gli occhi della Mencia sono nido d’Amore. È tra le rime esumate dal Pèrcopo, l. cit.
Madrigale.

Da vostre chiare stelle.
     Che son d’Amor il nido,

[p. 314 modifica]

     Ven nel mio cor, Madonna, un dolce foco,
     Qual fa che, spesso, di dolcezza io grido.1
     5O fatali fiammelle,
     Altiere, vaghe e belle,
     Non mi negate quell’ov'io m’infoco.2
     Chè, mentre i dolci rai mi guardan fiso.
     Fra l’alme luci scorgo il paradiso!




  1. V. 4. Qual, il quale; grido, dò in esclamazioni di gioia.
  2. V. 7. Quell'ov'io, lo sguardo nel quale io.