Il Canzoniere (Bandello)/Alcuni Fragmenti delle Rime/XCVII - Se 'l gran Poeta che cantò d'Ulisse

XCVII - Se 'l gran Poeta che cantò d'Ulisse

../XCVI - Se l'infinita vostra alma beltade ../XCVIII - Di quanto scalda il sol e copre il cielo IncludiIntestazione 5 maggio 2009 75% Poesie

XCVII - Se 'l gran Poeta che cantò d'Ulisse
Alcuni Fragmenti delle Rime - XCVI - Se l'infinita vostra alma beltade Alcuni Fragmenti delle Rime - XCVIII - Di quanto scalda il sol e copre il cielo

 
Se ’l gran Poeta che cantò d’Ulisse
e del tanto lodato Achille ancora,
di voi cantasse, la sua fama fôra
per voi piú chiara che per quei che scrisse.

Se quel che seco a par cantando disse5
le fatiche d’Enea, vivesse ancora,
l’alto suo stil in voi spendendo ognora,
visso esser non vorrebbe quando visse.

Ché de le grazie e raro valor vostro
è tal il prezzo, e sí famoso stuolo,10
che tal non ha latino o greco inchiostro.

E chi di voi ragiona, vosco a volo
si leva ornato non di gemme o d’ostro,
ma di chiar nome a l’uno e a l’altro polo.