Giovanni Prati

Olindo Malagodi 1876 Indice:Prati, Giovanni – Poesie varie, Vol. II, 1916 – BEIC 1901920.djvu sonetti Hai tu? Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
E continuo Fòro romano
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XIII. Da 'Psiche'
[p. 200 modifica]

XLIX

HAI TU?

Fisico arguto, hai tu radica o foglia
per salvar me da le incresciose forme,
che m’investon talor l’atrio e la soglia,
pace togliendo al mio pensici* che dorme?
I morti intorno a me sfilano a torme;
veggio strane figure in strana spoglia;
odo strane favelle; e invesco Torme
nel bieco mondo che da me germoglia.
Simulacri di sfingi, ombre di belve
mi contendono i varchi; ed io fo guerra
con fochi e torri ed incantate selve.
E nella luna, per fuggir, m’avvento,
o a voi mi lancio su la madre terra:
ma sempre meco i miei fantasmi io sento.