Apri il menu principale
Noi

../Visione simbolica ../Assassini IncludiIntestazione 13 gennaio 2019 100% Da definire

Visione simbolica Assassini
[p. 8 modifica]

NOI

Questa, questa sola,
è la visione dei nostri cuori e delle nostre menti.
Guardando giù,
nei baratri fondi dell’avvenire
macchiati di bagliori embrionali,
ci dissetiamo di luce
e muoviamo alla lotta col sole nel corpo.

Perchè la nostra lotta ha due principii:
un ideale e un desiderio:
libertà senza legge, di lavoro e di vita,
piacere senza freno, di godimento e di estenuazione:
dateci il pieno frutto delle nostre forze
abolendo il denaro,
dateci l’amore
perchè vogliamo eternare la carne.

Ma per vincere bisogna soffrire.

Forza!
Bisogna minare il mondo dalle fondamenta
e distruggere la società egoista
coi pugnali e con le bombe
che ci ereditarono i padri dalla guerra.

[p. 9 modifica]

Infrangeremo i templi
e metteremo, per Dio, l’Uguaglianza.
La viltà atavica degli schiavi
si cambierà in dittatura formidabile
e incendieremo e rovineremo tutto quello che si collega
al passato e al presente.
«Morte, morte senza pietà!»
urlavano i fanatici di un tempo
e noi saremo, più fanatici di loro
perchè il nostro fanatismo è meraviglioso.
È necessario uccidere
terribilmente
ferocemente
selvaggiamente
Il sangue impuro dei nemici,
meschiato col sangue bollente,
feconderà la terra
cercando le scaturigine del bene......

Vieni, o mia visione,
passeremo per tutte le strade del mondo
e formeremo la più stretta compagine
di tutti coloro che incarnano
la Giovinezza esuberante.
Passeremo nelle solitudini verdi
a raccogliere gli isolati
e i sognatori,
passeremo nei lupanari
a raccogliere le meretrici
che sono le sole donne ribelli.

Uniti in un terribile furore dissolvitrice
faremo saltare colla dinamite
le cosmopoli rosse

[p. 10 modifica]

e tutti i tetri luoghi che ricordano
il calvario dell’uomo,
falcieremo colle mitragliatrici
che cantano la morte
gli ultimi difensori della civiltà decrepita,
diroccheremo coi cannoni
le fortezze degli sfruttatori,
disperderemo coi lanciafiamme
chi argina il nostro torrente di fuoco elettrico.

E canteremo su tutte le più alte montagne,
che sono i tetti del mondo.
su tutti i mari e su tutte le terre
canteremo la Vittoria.
E solleveremo le bandiere rosse
e le bandiere nere.
Vita e Morte.
Distruzione e Anarchia.
Libertà e Rivoluzione.