Desolazione

Giovanni Prati

Olindo Malagodi 1876 Indice:Prati, Giovanni – Poesie varie, Vol. II, 1916 – BEIC 1901920.djvu sonetti Desolazione Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Tristia Goethe
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XIII. Da 'Psiche'
[p. 179 modifica]

XI

DESOLAZIONE

Squallidi boschi ove ne il falco stride,
sconfinate vallee nude d’armenti,
antri sonori per notturni venti,
solitarie voragini omicide;
balze ove il sole, intuii re, si asside,
profonditá di lividi torrenti,
paurosi pinacoli eminenti,
che mai camozza o cacciator non vide;
formidabi! deserto, ove par nato
lo spettro della morte e dell’oblio,
da perpetue procelle incoronato,
deserto senza pace e senza dio,
forse piú d’un ti visitò. Beato,
se qualche di non ti conobbi anch’io!