Apri il menu principale

Bosco caliginoso orrido e cieco

Faustina Maratti

1833 B Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 4 novembre 2016 75% Canzoni

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime dell'avvocato Gio. Batt. Felice Zappi e di Faustina Maratti sua consorte

[p. 34 modifica]

XIV


Bosco caliginoso orrido e cieco,
     Valli prive di Sole e balze alpine,
     Sentieri ingombri di pungenti spine,
     Scoscesi sassi umido e freddo speco;

[p. 35 modifica]

5Rupi voi, che giammai non udiste eco
     Rendere umana voce: e voi vicine
     Deserte piagge sparse di pruine
     Udrete il duol che quì mi tragge seco.
L’udrete, e forse al suon de’ miei lamenti
     10D’intorno a me verran mossi e condutti
     Da insolita pietà tigri e serpenti:
Che udendo poscia i miei dogliosi lutti
     E il rigor degli acerbi miei tormenti,
     Non partiran da me cogli occhi asciutti.