Giovanni Prati

Olindo Malagodi 1876 Indice:Prati, Giovanni – Poesie varie, Vol. II, 1916 – BEIC 1901920.djvu sonetti Acqua Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Inganno Aura di ciel
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XIII. Da 'Psiche'
[p. 219 modifica]

LXXXVIII

ACQUA

Ottima è l’acqua, e Pindaro lo ha detto,
Pindaro che sapea piú d’un arcano
dell’Androgeo celeste e dell’umano,
Androgeo da la eterna onda concetto.
l’ti bevo a gran sorsi; alto i’ mi getto
nel virgineo tuo sen, glauco Oceano;
e, quando lavi 1 freddi monti e il piano,
di larga gioia mi tripudia il petto.
L’acqua è figlia di Giove; e i fonti sacri,
quanti ne vati per l’universo in giro,
son delle madri dee cune e lavacri.
Salve, o perpetuo mar. Quando rapita
è in tc l’anima mia, sento che spiro
da te la forza onde si crea la vita.