Apri il menu principale

Veggio il gran dì della Giustizia eterna

Alessandro Guidi

V Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Veggio il gran dì della Giustizia eterna Intestazione 14 aprile 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Alessandro Guidi


[p. 210 modifica]

I1


Veggio il gran dì della Giustizia eterna
     Dal Tosco Apelle in Vatican dipinto;

[p. 211 modifica]

     E’l veggio d’ira e di furor sì tinto,
     Che l’Alma sbigottita al cor s’interna
5Veggio il gran corso ver la valle inferna;
     El vaneggiar de miei pensier sospinto
     Fuor dell’usanza sua, rimane estinto,
     E provvido timor me sol governa.
E veggio quei, che dall’eterno danno
     10Muovono lungi, e infra i beati Cori
     Su per lo Ciel a seggi lor sen vanno.
Gran ministri di Dio fansi i colori
     Della bell’arte alla mia mente, e sanno
     Darle nuovi pensieri e nuovi ardori.


Note

  1. Sopra il rinomato Giudizio del celebre Michel’Angelo Buonarotti, dipinto in Vaticano.