Veder mi par giá quel da la Faggiuola

Pietro dei Faitinelli

Aldo Francesco Massera XIII secolo Indice:AA. VV. – Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Vol. I, 1920 – BEIC 1928288.djvu sonetti Veder mi par giá quel da la Faggiuola Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Poi rotti séte a scoglio presso a riva Giá per minacce guerra non si vénze
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XVIII. Ser Pietro de’ Faitinelli
[p. 188 modifica]

X

Ed è ormai imminente il trionfo decisivo dei ghibellini.

Veder mi par giá quel da la Faggiuola
re di Toscana: io dico d’Uguccione,
il qual tenia le volpe tutte a scuola;
4e parmi udir gridar giá le persone:
— Muoiano i guelfi! fuor fuor, mariuola
muoia re Berta, quell’avar treccone! —
Veggio ’l vicar gittar giú la mazzuola,
8e misser Pier fuggir senza ’l pennone.
E veggio incendio, taglia, ruba e stento
d’uomini e donne e fanciulli di cuna,
11e ’n tutta Italia il guelfo nome spento.
Berta ci vende per empir la Bruna
ben meglio; ma per un ne sto contento:
14che Federico avrá ciò, ch’e’ rauna.