Giá per minacce guerra non si vénze

Pietro dei Faitinelli

Aldo Francesco Massera XIII secolo Indice:AA. VV. – Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Vol. I, 1920 – BEIC 1928288.djvu sonetti Giá per minacce guerra non si vénze Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Veder mi par giá quel da la Faggiuola Voi gite molto arditi a far la mostra
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XVIII. Ser Pietro de’ Faitinelli
[p. 188 modifica]

XI

Quel, che occorre, per poter sopraffare gli avversari.

Giá per minacce guerra non si vénze
né per la borsa stringer, ciò m’è avviso,
né per dormir né per andar assiso,
4mirando le donzelle per Firenze;
non per gridare: — Viva viva il prenze!
non per giucar né per istar doviso:
ma per unirsi e per mostrar lo viso,
8per senni, per larghezze e provvidenze.
Di sopra siete, se ’l mio dir s’adempie,
in quanto non vi attuti lo dispendio
11la lepre, che vi fa grattar le tempie.
I’ ho compreso assai ’n breve compendio
Dio vi purgò l’altrieri de l’opre empie
14per eternai di Pisa morte e incendio.