Apri il menu principale

Fabrizio Fiorita

Iscritto il 1 feb 2006

Gen. B. Armi (ris.) t.SG Fabrizio FioritaModifica

Wikisource:Babel
it-N Questo utente può contribuire con un livello madrelingua in italiano.
de-4 Dieser Benutzer beherrscht Deutsch auf muttersprachlichem Niveau.
en-3 This user has advanced knowledge of English.
fr-2 Cet utilisateur dispose de connaissances intermédiaires en français.
la-2 Hic usor media Latinitate contribuere potest.
Utenti per lingua
  Questo utente va a cavallo.
SAMP-3 Questo utente tifa dal 1948 per la "Sampdoria".

 

Questo utente ha un occhio di riguardo per l'"Alessandria".
  Questo utente stravede da sempre per la "Ferrari".
  Questo utente è fautore di Open Source.
  Questo utente è attivo nella Protezione dei Beni Culturali.
  Questo utente ama la musica classica.
  Questo utente vota per Gianfranco Fini!
  Questo utente lavora anche in Wikipedia!
  Fabrizio Fiorita partecipa al Progetto CantaStoria.
  Fabrizio Fiorita partecipa al Progetto Diritto.

Curriculum breveModifica

Il Gen. Fabrizio Fiorita ha frequentato i Corsi di Stato Maggiore in Italia ed in Germania ed ha prestato servizio presso gli Stati Maggiori dell’Esercito e della Difesa.
Dal 1987 al 1990 è stato insegnante aggiunto di Tattica e Servizio Informazioni e dal 1992 al 1996 insegnante titolare di Tattica presso la Scuola di Guerra dell'Esercito. Nel 1991 è stato responsabile dello Host Nation Support a favore dell'808th Air Refueling Wing USAF, impegnato nell'operazione "Extender Mender" a favore dell' 8th US Air Force nella Prima guerra del Golfo; ha poi assunto il comando del "Supporto Centauro", incaricato dell'assistenza a 900 rifugiati albanesi in Casale Monferrato; è stato infine responsabile, dal dicembre 1991 all'agosto 1992, della costituzione ex-novo, approntamento ed addestramento del Reparto di Sanità "Centauro" per l’impiego in Croazia, quindi della sua riconversione per l’impiego in Cambogia (il Reparto verrà infine schierato prima in Somalia e poi a Sarajevo).
Dal 1° marzo 1996 è stato Direttore del Centro di Diritto delle Operazioni Militari (CeDOM) ed Insegnante Titolare della Cattedra di Istituzioni di Diritto delle Operazioni Militari.
Dal 1° settembre 1998 alla fine del 1999 ha costituito e diretto il Centro di Addestramento alle Operazioni Militari Diverse dalla Guerra (CeMOOTWs).
Ha frequentato:

  • il Corso NATO di Condotta Psicologica della Guerra presso la Scuola di Difesa Psicologica della Bundeswehr in Waldbroel (Germania);

Dal giugno 1997 è Consigliere Qualificato - Istruttore di Diritto Internazionale Umanitario della Croce Rossa Italiana.
E' stato:

  • Rappresentante dell'Italia presso l'UNESCO nel Gruppo di Esperti Governativi incaricati della revisione della Convenzione dell'Aja del 1954 per la protezione dei beni culturali nei conflitti armati;
  • Esperto Giuridico Nazionale nell'ambito del Gruppo di Lavoro Giuridico FINABEL per l'allineamento del Diritto Penale e Disciplinare Militare nell'ambito dell'Alleanza Atlantica;
  • membro della Commissione di Studio interministeriale sul Diritto Internazionale Umanitario istituita presso il Ministero degli Affari Esteri;

Nel 2005-2007 ha collaborato con l'Istituto di Diritto Internazionale dell'Università di Roma - Tor Vergata per l'approntamento di un Glossario di Diritto Internazionale per il personale impegnato in operazioni di Sostegno alla Pace.
E' decorato con:

  • la Medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di servizio;
  • la Medaglia di Bronzo al Merito della Croce Rossa Italiana;
  • la Medaglia di Bronzo al merito di 10 anni di comando;
  • la Croce d'Oro per anzianità di servizio;
  • la Medaglia di Benemerenza per le operazioni di soccorso alle popolazioni terremotate del Friuli.

E’ Socio Fondatore della SIPBC - Società Italiana per la Protezione dei Beni Culturali, della quale è Consigliere Nazionale fin dalla fondazione (1996) e Vicepresidente dall’ottobre 2004.

Quando non lo trovate in Wikisource provate in Wikipedia.

Pagine ausiliarie:Modifica

Questa è la pagina personale di un utente registrato su Wikisource
Se trovate questa pagina utente su un sito diverso da Wikisource si tratta di un clone. In questo caso la pagina potrebbe essere poco aggiornata e l'autore potrebbe non riconoscersi più nei suoi contenuti né desiderare o gradire alcuna affiliazione con il sito che state consultando.
La pagina originale si trova qui