Apri il menu principale

Tu, che mai fatto, il Tutto sempre fai

Anton Maria Salvini

T Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Tu, che mai fatto, il Tutto sempre fai Intestazione 12 maggio 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Antonio Maria Salvini


[p. 372 modifica]

II


Tu, che mai fatto, il Tutto sempre fai,
     E ciò che festi già reggi, e governi:

[p. 373 modifica]

     Tu, sotto il di cui piè fermi, ed eterni
     Soggiace il Tempo, il Fato, il Sempre, il Mai;
5Tu dai l’ombre alla notte, al giorno i rai,
     Tu il Mondo autempi, e ’l Paradiso eterni;
     Tu nè visto, nè scerto, e vedi, e scerni,
     E non mai mosso, muovi, e moverai.
Tu tutt’i luoghi ingombri, e non hai loco,
     10Tu premi i Giusti, e tu castighi i Rei,
     Tu dai l’algore al gel, l’ardore al fuoco;
Tu te stesso in te stesso e vedi, e bei;
     Tu sei, ch’io non conosco, e pure invoco;
     Uno sei, Trino sei. Tu sei chi sei.