Trattato delle cose che stanno sul liquido/Libro primo/Proposizione IV

Libro primo - Proposizione IV

../Proposizione III ../Proposizione V IncludiIntestazione 28 gennaio 2009 75% matematica

Archimede - Trattato delle cose che stanno sul liquido (III secolo a.C.)
Traduzione dal greco di Anonimo (1822)
Libro primo - Proposizione IV
Libro primo - Proposizione III Libro primo - Proposizione V


Delle grandezze solide, qualunque è più leggieri del liquido, nel liquido posta non tutta si immerge, ma una parte di essa sovrasterà alla superficie del liquido (fig. 4. tav. 1)

S’intendano fatte le medesime cose, come nell’antecedente proposizione, e sia la grandezza solida H più leggieri del liquido. Dico che posta in esso non si sommergerà tutta. Se è possibile, si sommerga tutta nel liquido fermo GKA; adunque il contenuto nello spazio GBOP, sarà più leggieri del liquido BOXA, laonde la parte PO sarà meno premuta della OX, adunque il liquido non istarà fermo, finchè una parte di H esca fuori della sua superficie. Adunque delle grandezze ec. Il che ec.