Traduzioni e riduzioni/Miscellanea/Fortezza nel dolore

Archiloco

../Si muore! ../La morte più bella IncludiIntestazione 9 luglio 2020 75% Da definire

Miscellanea - Si muore! Miscellanea - La morte più bella
[p. 102 modifica]


fortezza nel dolore

Pericle, pianti piangendo e sospiri, non un cittadino
     può di banchetti aver gioia più, nè l’intera città:
tali ingoiò la tempesta del mare dal molto sussurro,
     onde le viscere a noi tanto dolore gonfiò.

[p. 103 modifica]

Sì, ma, o caro, gli dei per i guai che rimedio non hanno
     d’uomini, diedero un’erba essi: la virilità.
Va la sventura or a questi or a quelli: ora venne tra noi,
     e la ferita dà sangue e noi gemiamo cosi;
ma poi da altri n’andrà. Siate dunque virili, o compagni;
     vada quel rammarichio lungo, di femmine, via!
E nascondiamo sotterra i regali del dio Posidone,
     tristi.
Nè guarirò la sventura, se piango e sospiro; e se vado
     anche a festini e convivi, io non la peggiorerò.