Talor solo fra me penoso e stanco

Antonio Zampieri

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Talor solo fra me penoso e stanco Intestazione 26 dicembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Antonio Zampieri


[p. 417 modifica]

V


Talor solo fra me penoso e stanco
     Vò rivolgendo il fil del viver mio,
     Qual fui, qual sono, e qual vano desìo
     Nutrimmi, e nutre o mai canuto e bianco.
5Indi a me dico: ahi misero, e non anco
     Sorgi, che vola il tempo edace, e rio!

[p. 418 modifica]

     Vola, e tu forse in gire innanzi a Dio,
     Un di quelli sarai del lato manco.
E in così dir, sentomi al cuore intorno
     10Scorrer un freddo gelo, onde al mal guado
     Arresto il passo, ed apro gli occhi al giorno.
Visto allor chiaro il mio periglio, io vado
     Di pensiero in pensier; vado, e ritorno;
     E mentre indugio in nuov’error ricado.