Spesso Ragion cura di me si prende

Antonio Zampieri

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Spesso Ragion cura di me si prende Intestazione 28 dicembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Antonio Zampieri


[p. 421 modifica]

XV


Spesso Ragion cura di me si prende,
     E in parlar dolce, ed in sembiante amico
     Al cuor mi dice: Ah scuoti omai l’antico
     Giogo d’Amor, che scherno altrui ti rende,
5Indi addita al pensier quali a noi tende
     Insidie, e lacci il lusinghier nimico,

[p. 422 modifica]

     Qual’apre al piè fiorito calle aprico,
     Che per vie cieche al precipizio scende.
Ma come il Nil per balze aspre, e profonde,
     10Strepitoso caggendo in stranio modo,
     Grave assorda i Vicini col suon dell’onde:
Tal di vani pensier, ch’io nutrir godo,
     Tamultuando un folto stuol confonde
     La mente sì, ch’io più Ragion non odo.