Differenze tra le versioni di "Pagina:Rusconi - Teatro completo di Shakspeare, 1859, V-VI.djvu/222"

 
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 3: Riga 3:
 
''Mar''. Grande, gentile Sommerset; grande, amabile Oxford.
 
''Mar''. Grande, gentile Sommerset; grande, amabile Oxford.
   
''Princ''. Abbiatevi anche i miei ringraziamenti; non potrei darri altro per ora. {pntra un Masaggien) Mess. Apparecddateriy signore, Eduardo ò vicino. La battala è imminente.
+
''Princ''. Abbiatevi anche i miei ringraziamenti; non potrei darri altro per ora. (''entra un Masaggiero'')
   
  +
''Mess''. Apparecchiatevi, signore, Eduardo è vicino. La battaglia è imminente.
''Ox''. LMmaginaYo; era della sua politica l’affirettarsi tanto, per trovarci sprovvisti.
 
  +
 
''Ox''. L’imaginavo; era della sua politica l’affirettarsi tanto, per trovarci sprovvisti.
   
 
''Som''. Ma ei s’è ingannato: e noi siamo pronti a riceverlo.
 
''Som''. Ma ei s’è ingannato: e noi siamo pronti a riceverlo.
Riga 11: Riga 13:
 
''Mar''. Il cuor mi balza veggendo la vostra alacrità.
 
''Mar''. Il cuor mi balza veggendo la vostra alacrità.
   
''Ox''. Schierìamoci qui in battaglia, e non ci muoviamo. {{A destra|{{ids|(marcia; entrano in distanza il re Eduardo, Clarenza, Glocester e l'esercito)}}}}
+
''Ox''. Schierìamoci qui in battaglia, e non ci muoviamo. {{A destra|{{ids|(marcia; entrano in distanza il re {{Sc|Eduardo, Clarenza, Glocester}} e l'esercito)}}}}
   
''Ed''. Prodi compagni, là sta il bosco spinoso che, coll’aiuto del Cielo e fl vostro valore, debb’essere sradicato prima di notte. Non è mestieri ch’io aggiunga esca al vostro fuoco, perchè ben so che voi anelate d’incendiarlo. Date il segnale della battaglia ed avanziamoci, signori
+
''Ed''. Prodi compagni, là sta il bosco spinoso che, coll’aiuto del Cielo e il vostro valore, debb’essere sradicato prima di notte. Non è mestieri ch’io aggiunga esca al vostro fuoco, perchè ben so che voi anelate d’incendiarlo. Date il segnale della battaglia ed avanziamoci, signori.
   
 
''Mar''. Lôrdi, cavalieri e gentiluomini, le lagrime m’impediscono di parlare; ogni parola ch’io pronunzio, lo vedete, mi esce molle di pianto. Non più, dunque, non più..... solo pensate che Enrico vostro sovrano è prigioniero del nemico; che i suoi Stati sono usurpati, il suo regno pieno di torbidi, i suoi sudditi uccisi, i suoi statuti cancellati, i suoi tesori rapiti; e là è il lupo che si è arricchito colle sue spoglie. A questo pensate, alla giustizia della vostra causa, e in nome di Dio! signori, combattete da valentuomini e date il segno della zuffa. {{A destra|{{Ids|(escono da diverse parti)}}}}
 
''Mar''. Lôrdi, cavalieri e gentiluomini, le lagrime m’impediscono di parlare; ogni parola ch’io pronunzio, lo vedete, mi esce molle di pianto. Non più, dunque, non più..... solo pensate che Enrico vostro sovrano è prigioniero del nemico; che i suoi Stati sono usurpati, il suo regno pieno di torbidi, i suoi sudditi uccisi, i suoi statuti cancellati, i suoi tesori rapiti; e là è il lupo che si è arricchito colle sue spoglie. A questo pensate, alla giustizia della vostra causa, e in nome di Dio! signori, combattete da valentuomini e date il segno della zuffa. {{A destra|{{Ids|(escono da diverse parti)}}}}
 
{{Ct|t=2|v=1|f=120%|SCENA V}}.
 
{{Ct|t=2|v=1|f=120%|SCENA V}}.
 
{{Ct|t=0|v=1|Un'altra parte delle stesse pianure.}}
 
{{Ct|t=0|v=1|Un'altra parte delle stesse pianure.}}
{{Ct|t=0|v=1|lh=1.4|''Allarme ed escursioni; poscia ritirata. Entrano quindi il re
+
{{Ct|t=0|v=1|lh=1.4|''Allarme ed escursioni; poscia ritirata. Entrano quindi il re'' {{Sc|Edoardo, Clarenza}}, {{Sc|Glocester}} ''e l'esercito; colla regina'' {{Sc|Margherita, Oxrord}} ''e'' {{Sc|Sommerset}} ''prigionieri.''}}
{{Sc|Edoardo, Clarenza}}, {{Sc|Glocester}} e l'esercito; colla regina {{Sc|Margherita, Oxrord}} e {{Sc|Sommerset}} prigionieri.''}}
 
 
''Ed''. Ecco i capi di tutto il tumulto. Conducete Oxford al castello di Hammes: a Sommerset troncate la rea testa. Via di qui; non vo’ udirli parlare.
 
''Ed''. Ecco i capi di tutto il tumulto. Conducete Oxford al castello di Hammes: a Sommerset troncate la rea testa. Via di qui; non vo’ udirli parlare.
   
 
''Ox''. Per parte mia non t’infastidirò con parole.
 
''Ox''. Per parte mia non t’infastidirò con parole.
   
''Som''. io, ma mi sottoporrò rassegnato alla mia sorta. {{A destra|{{Ids|(esce con Ox, fra le guardie)}}}}
+
''Som''. io, ma mi sottoporrò rassegnato alla mia sorta. {{A destra|{{Ids|(esce con Ox. fra le guardie)}}}}
   
''Mar''. Cosi ci dividiamo tristamente in questo tempestoso mondo, per rivederci con gioia in una placida Gerusalemme.
+
''Mar''. Così ci dividiamo tristamente in questo tempestoso mondo, per rivederci con gioia in una placida Gerusalemme.
Piè di pagina (non incluso)Piè di pagina (non incluso)
Riga 1: Riga 1:
<references/>
 
15 586

contributi