Sonetti dei mesi/XIII

XIII - Dicembre

../XII IncludiIntestazione 23 marzo 2010 75% Sonetti

XII

 
E di dicembre una città in piano:
sale terrene, grandissimi fuochi,
tappeti tesi, tavolier e giuochi,
4torticci accesi, star coi dadi in mano,

e l’oste inebriato e catellano,
e porci morti e finissimi cuochi,
ghiotti morselli, ciascun bea e manrdóchi:
8le botti sian maggior, che San Galgàno.

E siate ben vestiti e foderati
di guarnacch’e tabarri e di mantelli
11e di cappucci fini e smisurati;

e beffe far de’ tristi cattivelli
de’ miseri dolenti sciagurati
14avari: non vogliate usar con elli.