E di novembre Petriuolo, il bagno

Folgore da San Gimignano

Aldo Francesco Massera XIII secolo/XIV secolo Indice:AA. VV. – Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Vol. I, 1920 – BEIC 1928288.djvu sonetti E di novembre Petriuolo, il bagno Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

Di ottobre nel conta, c'ha buono stallo E di dicembre una cittá in piano
Questo testo fa parte della raccolta XVI. Folgore da San Gimignano
[p. 163 modifica]

XII

Novembre.

E di novembre Petriuolo, il bagno,
con trenta muli carchi di moneta:
la ruga sia tutta coverta a seta;
4coppe d’argento, bottacci di stagno:
e dar a tutt’i stazzonicr guadagno;
torchi dppier, che vegnan di Chiareta;
confetti con cedrata di Gaeta:
8e bea ciascun e conforti ’l compagno.
E lo freddo sia grande e ’l fuoco spesso;
fagiani, starne, colombi mortiti,
11lèvori, cavrioli rosto e lesso:
e sempre aver acconci gli appetiti;
la notte ’l vento e piover a ciel messo:
14e siate ne le letta ben forniti.