Se l'omo avesse 'n sé conoscimento

Cecco Angiolieri

Aldo Francesco Massera XIII secolo Indice:Prati, Giovanni – Poesie varie, Vol. II, 1916 – BEIC 1901920.djvu sonetti Se l'omo avesse 'n sé conoscimento Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

Cosi è l'uomo, che non ha denari Or udite, signor, s'i' ho ragione
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti (Cecco Angiolieri)
[p. 101 modifica]

LXXVII

Senza denari non si può aver gioia d’amore.

Se l’omo avesse ’n sé conoscimento,
in tutto lasserebbe Amore stare,
se non avesse di quel fornimento,
4che si bisogna a quei, che vói amare:
ciò è di fiorin molti abbondamene,
e ricche gioie per poter donare
a quella donna, ch’elli ha en piacimento,
8si ch’alcun don da lei possa acquistare:
e possa star gioioso tra la gente,
e non sia per alcun mostrato a dito,
11né fatto di lui beffe spessamente.
Chéd e’si vede Ioni, ch’è arricchito,
che, per amar basso o vói altamente,
14quello, ch’e’fa, si è sempre gradito.