Apri il menu principale

Se l'Uom, ch'ama sì poco il Ben più vero

Girolamo Tartarotti

S Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Se l’Uom, ch’ama sì poco il Ben più vero Intestazione 18 maggio 2019 100% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Girolamo Tartarotti


[p. 399 modifica]

I


Se l’Uom, ch’ama sì poco il Ben più vero,
     L’occhio, Signor, drizzasse alla tua Croce
     E i dolci sguardi e la divina voce,
     Che ’l chiama, ei rivolgesse entro il pensiero;
5Come vola a sua sfera ognor leggiero
     Il fuoco, a te sen correrìa veloce:
     E nulla amando, o men quel che più nuoce,
     Ti farìa del suo cuor un dono, intero,
Che qual ampio Oceàn per le profonde
     10Vie della Terra, in picciol rivi e vene

[p. 400 modifica]

     L’inesausto umor suo comparte e scioglie:
Così tutto quel Bel, che si diffonde
     Per queste, che veggiam cose terrene,
     Come in suo proprio fonte in te s’accoglie.