Rime (Stampa)/Rime d'amore/CLII

Rime d'amore

CLII

../CLI ../CLIII IncludiIntestazione 22 settembre 2009 75% Poesie

Rime d'amore - CLI Rime d'amore - CLIII

[p. 84 modifica]

CLII

Non regge piú ad Amore, né spera pietà dall’amante.

     Io vorrei pur ch’Amor dicesse come
debbo seguirlo, e con qual arte e stile
possa sperar di far chi m’arde umile,
o diporr’io queste amorose some.
     Io ho le forze omai sì fiacche e dome,
sì paventosa son tornata e vile,
che, quasi ad Eco imagine simile,
di donna serbo sol la voce e ’l nome;
     né, perché le vestigia del mio sole
io segua sempre, come fece anch’ella,
e risponda a l’estreme sue parole,
     posso indur la mia fiera e dura stella
ad oprar sì ch’ei, crudo come suole,
s’arresti al suon di mia stanca favella.